La sinistra ti occupava e ti metteva tutti nei gulag. L’islam ti dà un colpo secco

di ROBERTO BERNARDELLIdomenica corriere

C’erano tutti i salotti in piazza contro la barbarie commessa a Parigi. Tuttavia, scusate, io non riesco a dimenticarmi il comunismo. E’ vero, l’islam uccide con il fuoco armato. E come uccideva invece gli oppositori il partito comunista? Con la prigionia, i lavori forzati, la rimozione psichiatrica della propria personalità: ti uccidevano un po’ per volta. Occupavano i paesi che osavano ribellarsi. Non è accaduto mille secoli fa, non parliamo delle crociate, bensì del secolo scorso, ieri. E allora, a fronte di tanti salamelecchi che osannano il senso istituzionale del presidente che ha appena lasciato il Colle, francamente mi dissocio. Come per tanti altri cittadini, anche io posso dire che caro presidente, lei non mi ha mai rappresentato. Lei ha firmato la Turco-Napolitano per gli immigrati, lei ha dato l’avvallo all’operazione della Digos in via Bellerio nel settembre del 1996. Trovarono manifesti e adesivi. Ma tanto bastò per rinviare a giudizio e mandare a processo per attentato a non ricordo cosa… 35 persone. Ancora oggi in tribunale dopo 18 anni.

Che metodi sono questi, chiedo al lettore…?

In questi giorni abbondava questa vecchia prima pagina sui social network…. l’occupazione di Budapest. Non dimentichiamolo mai.

“L’intervento sovietico ha non solo contribuito a impedire che l’Ungheria cadesse nel caos e nella controrivoluzione ma alla pace nel mondo” (GIORGIO NAPOLITANO, 1956)

 

Presidente Indipendenza Lombarda

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

Leave a Comment