La Russa: la migliore accoppiata per la Lombardia è Maroni-Beccalossi

di REDAZIONE

Una ”accoppiata” in regione Lombardia, formata da Roberto Maroni presidente, e l’esponente di Fratelli d’Italia Viviana Beccalossi come vicepresidente. E’ la proposta di Ignazio La Russa, che ha partecipato alla presentazione delle liste dei candidati di Fratelli D’Italia alle elezioni politiche negli uffici del tribunale di Milano. ”Pensiamo che la migliore accoppiata rimanga quella di Maroni e Beccalossi – ha sottolineato – e pensiamo che lei e l’ex assessore Carlo Maccari siano i migliori per fare squadra”. La russa ha sottolineato che Fratelli d’Italia ‘sara’ decisivo in Lombardia”. ”In questi sette giorni decideremo se confermare l’appoggio a Maroni – ha spiegato – e’ nelle nostre corde appoggiarlo per non far vincere la sinistra, mantenendo pero’ la nostra dignita”’.

”La nostra lista ha dovuto fare a meno in tutta Italia di almeno 30 persone, ci siamo accorti che avevano problemi con la giustizia e li abbiamo cancellati”. Lo ha detto Ignazio La Russa, capolista in Lombardia 1 alla camera per Fratelli d’Italia, che ha partecipato alla presentazione delle liste dei candidati del movimento alle elezioni politiche, degli uffici del tribunale di Milano. ”Abbiamo dovuto cancellare anche qualche politico bravo che non aveva neanche una condanna in primo grado – ho proseguito – la nostra lista sara’ a prova di bomba”. La Russa non si e’ sbilanciato sulle polemiche sulle ‘liste pulite’ all’interno degli alleati del Pdl. ”Parliamo della nostra lista – ha sottolineato -, ci siamo imposti di non fare confronti e di lasciare che li facciano gli italiani”. Il deputato ha sottolineato quindi che ”abbiamo una regola precisa nello statuto e nessuno con una condanna infamante in primo grado puo’ candidarsi” ma ”siamo stati anche piu’ rigidi e molti non sono stati candidati”.

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

7 Comments

  1. fabio ghidotti says:

    domanda a Maroni: ammesso (e non concesso) che vinca, cosa crede di ottenere con un (o una) fascista come vicepresidente?

  2. Matteo says:

    Ma mi chiedo io…e cosi difficile usare un po di coerenza e candidare aldo giovanni e giacomo? Ovviamente sostenuti da esponenti di chiara e nota affidabilita come i figli di provenzano e riina? Concluderei con un immancabile eva henger alle politiche sociali. Sarebbero tutti piu bravi di questi viscidi impotenti senza anima…

  3. mia-caela says:

    L’affare si ingrossa…bisogna metterlo in mano all’avvocato! Vabbè ma c’è già La Russa.

  4. Giorgio Fidenato says:

    Continua a non capire come dei settentrionali, tipo Santanchè o questa Beccalossi, siano cos’ innamorati dell’italia.

    Ma non si vergognano a mettersi in un partito che si chiama fratelli d’Italia?

  5. luna says:

    Se esce questa accoppiata non la pagano neanche ai cavalli.
    Macroregione unita a la patria italiana dei fratelli d’italia (chi è più pinocchio alzi la mano)).L’indipendenza è più vicina dopo questo fantastico accoppiamento per i padani.
    Ah dimenticavo (centimetri 130 di altezza il nanerottolo di Arcore capo supremo e assoluto dell’accozzaglia e vicecapo lo gnomo Brunetta 129 centimetri di altezza uno in meno del cavaliere, poi tutta la servitù leghista con i vari Salvinii Maroni,Tosi infine la destra di Storace e il grande sud che si spolperà tutti i soldi di tasse pagate dai miei amici padani.. Manca solo il Trota all’appello con le sue spese ordinarie, ma nella vita non si può avere tutto purtroppo.W il federalismo . W l’indipendenza dei legaioli.W Bossi.
    .

    • a. sermonti says:

      Se esce questa accoppiata? Un dramma perchè Isabella si mette di mezzo! Mica possono accoppiarsi così….figurati. Mi dicono che quando girò il nome della GELMINI le venne il fuoco di sant’Antonio perchè la gelosia avvampò. Ma lui per quanto piccolo è bravo a giostrarle tutte!

Leave a Comment