La Rai vuol schedare chi non paga il canone

di REDAZIONE

La RAI si affiderà a una società esterna per schedare gli utenti che contestano il canone. Secondo indiscrezioni l’idea sarebbe di affidarsi a una specialista informatica per smaltire migliaia di pratiche inevase. In sostanza il lavoro consisterebbe nell’analizzare le contestazioni ricevute per i solleciti di pagamento, in modo che possano essere separati gli eventuali errori dalle argomentazioni “creative“.

Si stima che l’evasione del canone TV ammonti a circa a 600 milioni di euro. Una cifra che da sola potrebbe rimettere a posto i malandati conti del Gruppo Rai: la posizione finanziaria netta è infatti negativa e ammonta a 168 milioni di euro. Calano i ricavi commerciali, il fatturato pubblicitario (vedi il sorpasso Google) e l’audience.

Gran colpo per mamma RAI

L’operazione di schedatura dovrebbe riguardare solo coloro che hanno ricevuto il sollecito di pagamento e rifiutato di mettere mano al portafoglio. Negli ultimi tre anni sono 1.411.110 milioni, ma si calcola che la maggior parte siano semplicemente “evasori”. I pochi che magari stanno già pagando un abbonamento, oppure detengono un abbonamento speciale o una licenza gratuita che dà diritto all’esenzione probabilmente non saranno più assillati.

L’obiettivo insomma è di ottenere una “definizione più rapida delle contestazioni” e la conseguente “riduzione del numero dei solleciti emessi” nonché un “miglioramento del servizio con una maggior soddisfazione dei cittadini coinvolti”.

Per ottenere risultati nel breve termine si pensa all’elaborazione di almeno 450/550 mila contestazioni annue con una suddivisione per priorità. “Sulla base dei dati visualizzati e dei criteri stabiliti, in funzione della comunicazione del titolare, dovrà essere immessa una codifica numerica per la definizione della contestazione o per un’ulteriore richiesta di chiarimenti all’utente”, sottolinea la RAI. E tutto avverrà previa “apposita autorizzazione Sat su archivi di proprietà dell’Agenzia delle entrate, in uso alla Rai come previsto dalla convenzione in essere”.

Definita la blacklist cosa faranno gli esattori RAI?

FONTE ORIGINALE: http://www.tomshw.it

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

13 Comments

  1. Stufo says:

    Almeno avessero la furbizia di cambiare nome a questa tassa ! Non so, tipo “tassa sulla radiocomunicazione” già la gente la vedrebbe con un spirito diverso, invece no! Canone!!! ma di che ? un canone è come dice wikipedia “corrispettivo periodicamente versato come controprestazione per l’utilizzo di un bene” che alla fine è un male, uno dei tanti mali dell’Italia. E come al solito ti chiedono soldi e in cambio ti tirano la m….da in faccia come già accade con le tasse che ti fanno pagare, paghi 100 per avere in cambio dallo stato 10. Pubblicità come le tv private, programmi da vomito, conduttori superpagati per programmi idioti e soprattutto gente raccomandata da politici

  2. Diego Tagliabue says:

    Giá che ci sei, cara RAI, cambia “RAI Edu” in “RAI Bedu(ino)”, per favore.

    Si addice di più a Fallitaglia.

  3. Diego Tagliabue says:

    Sarebbe un onore, essere schedato per non aver finanziato gli stipendi principeschi di questi parassiti, pseudointellettuali, ancora incrostati nella merda secca di Marx, Mao e Marcuse, o anche di Keynes.

    Un certo Michele Serra si chiede, come mai una zona di Fallitaglia sia diventata più “ricca” dell’altra (chiaramente non menziona la maggior efficienza, il maggior senso civico ecc.).
    Risposta semplice, caro Serra: PERCHÉ ABBIAMO LAVORATO E LAVORIAMO!!! E MANTENIAMO SIA TE, SIA UNA MAREA DI GENTE, CHE È TROPPO “FINE”, PER DIFFERENZIARE L’IMMONDIZIA!!!

  4. renato says:

    ECCO che MARIO MONTI da il beneplacido alla TARANTOLA ,occhio ai ragni .

  5. Dan says:

    “Definita la blacklist cosa faranno gli esattori RAI?”

    La fanno a striscioline, ci buttano un po’ di erba dentro, arrotolano, leccano e se la fumano perchè se uno la tv non ce l’ha, non ce l’ha

  6. Gian says:

    Non pago ne’ paghero’ mai sta michiata. Se viene qualcuno a casa mia lo piglio a calci in culo…e non scherzo

  7. migotto sandro marco says:

    voglio far risparmiare soldi alla RAI…. non serve per me che paghiate una Societa’ esterna.
    Mi auto schedo. Io non pago il canone RAI. Non lo paghero’ mai.

  8. ginetto baldi says:

    Fanno bene! perchè seno chi lo da lo stipendio ai direttori leghisti in Rai? Ma scusate una domanda, i direttori della Rai lo pagano il canone? Bella domanda!

  9. vogliono altri 600 milioni per mangiare di più.
    PRIVATIZZARE subito la RAI.

Leave a Comment