La procura di Catania: prove di contatto tra ONG e trafficanti di uomini

MIGRANTI, ONU: 880 MORTI IN NAUFRAGI DELLA SCORSA SETTIMANA
Non tutte le Ong che recuperano migranti sono uguali: “Ci sono quelle buone e quelle cattive”, dice il procuratore di Catania, Carmelo Zuccaro, a La Stampa che in apertura ricostruisce l’indagine del pool di pm catanesi. “Su Ong come Medici senza frontiere e Save the Children davvero c’e’ poco da dire, discorso diverso – avverte Zuccaro – per altre, come la maltese Moas o come le tedesche, che sono la maggior parte”, cinque delle nove Ong schierate in mare. “Abbiamo evidenze che tra alcune Ong e i trafficanti di uomini che stanno in Libia ci sono contatti diretti – dice il procuratore – non sappiamo ancora se e come utilizzare processualmente queste informazioni ma siamo abbastanza certi di cio’ che diciamo; telefonate che partono dalla Libia verso alcune Ong, fari che illuminano la rotta verso le navi di queste organizzazioni, navi che all’improvviso staccano i trasponder sono fatti accertati”. Tutte le nove Ong sono, comunque, sotto la lente della procura: “Per quelle sospette dobbiamo capire cosa fanno, per quelle buone occorre invece chiedersi se e’ giusto e normale che i governi europei lascino loro il compito di decidere come e dove intervenire nel Mediterraneo”. “L’inchiesta – riflette il procuratore – richiede tempi che l’Europa non si puo’ permettere e d’altronde la risposta giudiziaria non e’ sufficiente, nonostante la notevole collaborazione che riceviamo da tutti. Il problema resta essenzialmente politico e i governi europei, non solo quello italiano, devono intervenire subito”. “Per me – conclude -, quei 250mila in arrivo quest’anno sono una stima per difetto”.
Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

2 Comments

  1. Castagno 12 says:

    Per fare commenti adeguati,, per allestire almeno uno straccio di difesa, per smettere di sostenere i realizzatori e per informare gli sprovveduti, E’ INDISPENSABILE CONOSCRE A FONDO LE CAUSE DELL’INVASIONE, I MANDANTI, IL PROGETTO.
    Chi specula su questo fenomeno, per noi destabilizzante, vedi gli scafisti, le ONG, i centri di accoglienza, ecc., si limita a sfruttare la situazione. Stop !
    Riguardo al Progetto “INVASIONE DELL’EUROPA” vedi il blog di “Christus Rex”:
    http://www.agerecontra.it
    articolo: “COSI’ PARLO’ UN RABBINO A BUDAPEST IL 12 Gennaio 1952”
    22 Aprile 2017
    Dopo la lettura del brevissimo articolo, risulterà evidente chi ha progettato ed allestito questo Ambaradan – che comporta vite umane – che ci vede soccombenti.
    La previsione del Rabbino si sta realizzando: C O N T E N T I ?
    Siccome siete sempre molto “ATTIVI”, solo a scrivere, (mi riferisco ai lettori), rendetevi utili: AVVERTITE I FRANCESI.

  2. giancarlo says:

    Ragazzi….avete notato. Si sono svegliati adesso e tutti assieme !!!
    Strano, quando sono mesi ed anni che dico che ALFANO & C. ..e con la C. ci stanno diversi stati e personaggi di dubbia immagine a favorire questo traffico di uomini ( nuovi schiavi)..(.non lo possono chiamare che così,) portano avanti spudoratamente.
    Minniti ci illude con tanto fumo negli occhi, ma se avete notato, dopo cli accordi con la LIbia, il numero è letteralmente esploso!!!!
    Dunque ?
    Trattasi di una vera e propria associazione a … di stampo istituzionale-internazionale accettata dall’italia la quale accetta tutto e tutti senza distinzione non pensando che così facendo non solo si incrementerà l’immigrazione ma che poi all’interno dell’italia si creeranno problematiche che oggi sono già evidenti e che diventeranno gravissime nel prossimo futuro tanto da mettere a repentaglio l’intero paese che diventerà la discarica d’europa. Brutta parola …discarica, ma rende bene come esempio.
    WSM

Leave a Comment