LA PAZZA IDEA DEL CAV FREGOLI: STAMPIAMOCI NOI I SOLDI

di TONTOLO

E’ tornato, più pazzo di prima, per sua stessa ammissione. «Se si continua così sarà difficile, ho idee pazze per la testa che per ora non voglio dirvi… Noi siamo monolitici, e come dice il nostro segretario Alfano ‘o si sta uniti, in squadra o ciascuno di noi si perderà in proprio». Il Cavalier Pequenio, ossia Silvio Berlusconi, ha pronunciato questa frase all’assemblea dei gruppi del Pdl. Si è trattenuto meno di un’ora e poi ha sparato: «Vi svelo la pazza idea che ho in mente: cominciamo a stampare l’euro con la nostra zecca…».

Il Cav è l’impareggiabile Fregoli della politica italiana. Quando stava al governo si vantava di essere amicone di tutti (Ma almeno Sarkò e la Merkel non hanno mai nascosto di sopportarlo), di dettare lui la linea agli altri e invece nel segreto dei consessi europei e mondiali si limitava a prendere ordini o a sparare cazzate che come tali gli altri grandi consideravano. Adesso che è fuori dalla stanza dei bottoni e che il suo partito rischia di disperdersi in mille rivoli, visto che si è già liquefatto, è convinto di saper ancora usmare l’aria del popolino e spara le nuove bordate per cercare di tornare al centro della scena e per lisciare il pelo ai cittadini preoccupati e che lui definisce “sotto choc”. “Dobbiamo andare in Europa a dire con forza che la Bce deve iniziare a stampare moneta. Così cambia l’economia. La Bce deve cambiare la propria missione, altrimenti, in caso contrario, dovremmo avere la forza di dire ‘ciao ciao Europa’ o dire alla Germania o alla Francia di uscire loro dalla crisi se non sono d’accordo”: lo dice adesso, ma perché non l’ha fatto quando governava?

“La crisi economica non è risolvibile dal nostro interno. Il governo Monti deve riprendere da dove avevamo lasciato”. O mio dio: ci ha lasciato sull’orlo del precipizio, dal quale il grigio rigor Montis ci ha solo levato per qualche momento, a suon di tasse martellanti, ma poi nel precipizio ci finiremo lo stesso e con un botto ancor più fragoroso.

“Sono a disposizione del partito se mi volete… Non come candidato alla presidenza del Consiglio, non come candidato al Colle, non come centravanti insomma, ma come allenatore! “. Se mi volete… ma che simpatico il Cavalier Pequenio: lo sanno tutti che non lo vogliono più, ma lui li tiene per la collottola o meglio per le palle, senza le sue palanche dove vanno quei quattro sciammanati? A cagher…

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

15 Comments

  1. Pao says:

    …non avete capito…il Cav voleva solo incidere il profilo della Minetti sulle monete per farne la nuova “Marianne” du Cologno Monzese…

  2. Giacomo says:

    Peraltro è vero che se restiamo come idagliaunita nell’euro siamo destinati a morire di fame. Se avessimo una moneta debole potremmo tornare competitivi (pur spendendo mezzo salario per la benzina) creare posti di lavoro e continuare a mantenere il sud. È il sogno di Berlusconi, e anche dei legaioli che in quel modo potrebbero tornare a farci fessi con il federaglismo fiscale, gli immigrati e i ministeri a Monza.

  3. Entità sempre vigile says:

    Silvio…ma io fossi al tuo posto porterei via le b…. dall’italia, cambio di identità e ciarrivedeccci… goditi la vita che resta da qualche parte con qualche decina di belle puledrine al giorno.. tanto stare in mezzo al vortice che ne fo…e? Rilassati e prenditi del sole che ci guadagni. Cosa sei braccato dai magistrati? scusa non sono io a doverti dire come fare l’uomo invisibile…un pò di immaginazione ahhaha

  4. cogo andrea says:

    LAGONIA DI UN “MORTO politico MORENTE ” STAMPEREMO AD ARCORE LA NUOVA MONATA/moneta SI CHIAMERA’ IL BUNGHINO “

  5. Johann Gossner says:

    Preparatevi al blocco dei conti correnti e alla patrimoniale sotto forma di prelievo forzoso, ultimo colpo di mano di questa classe politica prima della loro definitiva sparizione.
    Spariranno ma non a mani vuote.

  6. sciadurel says:

    che ideona … un “grande genio” che arriva (a tempo abbondantemente scaduto) con ricette già tragicamente applicate tra gli anni ’80 e ’90 …

  7. Mauro Cella says:

    Al Cavalier B. non importano gli effetti dell’inflazione sull’euro: lui ha oro, conti correnti in dollari USA e yen… magari dalla svalutazione dell’euro riesce a tirarci fuori anche qualche milioncino.

    Comunque è veramente incredibile la pochezza dell’intellighenzia europea (ed italiana per estensione): i grandi piani studiati da fior di professori si riducono sempre a ciò che poteva partorire un qualunque sgangherato ministro del (non) compianto Pentapartito: inflazione e tasse. Dei famosi tagli alla spesa pubblica si vedono solo i buchi nelle strade e le crepe negli ospedali.

    • F.V. says:

      Giuro non riesco a capire come si possa sempre e dico sempre sparare a 0 su qualsiasi cosa viene detta. Io personalmente non nutro la minima stima verso il nostro Ex premier, ma non si puo negare il fatto che se fossimo nella condizione di stamparci da soli le nostre banconote staremmo tutti molto meglio, chissenefrega di un po di inflazione, va bene tutto ma se questa mi permette di svalutare la moneta e di rendere i nostri prodotti piu appetibili sui mercati ben venga. E per chi dice che la Benzina schizzerebbe alle stelle col ritorno della lira faccio un esempio stupido che pero spiega bene la dinamica: Oggi la benzina costa 2 euro, di cui 60 cent la benzina (poco piu poco meno) e 1.4 Euro di Ascisse sui carburanti, se io svalutassi la moneta diciamo di un 20% andrei a pagare: la benzina, 60 cent + (20% * 60cent) =76 cent per poi andarci a sommare le ascisse solite di 1.4 euro andremmo a 2.16, direi degisamente sotto le catastrofiche previsioni che si leggono in giro. è matematica tutto li.

Leave a Comment