La misericordia del Papa vola troppo alta per accorgersi che il Nord è alla canna del gas

lega-nord-cammarata

di SERGIO BIANCHINI – Questa volta il Papapensiero viene riportato dal Corsera tra le notizie in primo piano e  si parla di “migranti”.

Ma nel testo complicato e generalissimo la parola migrante nemmeno esiste. Sembra anzi che sotto accusa sia il sistema mondiale di gestione del denaro. Il papa non può non sapere  che  tale dominio mondiale è in mano alle grandi multinazionali americane.?
Tale dominio è indicato come responsabile dei disastri e delle guerre del mondo e delle conseguenti PAURE e migrazioni di massa. Il discorso è talmente generico e venato del consueto populismo che può piacere sia ad un estremista di sinistra che ad  un fanatico del volontarismo altruistico totale.
Per uno posizionato sulla difesa della vivibilità minima delle nostre aree il discorso sembra molto lontano, lontanissimo e , come al solito, colpevolizzante.
C’è, però, una lampante dimenticanza fondamentale. In tutto il discorso sul mondo non c’è  l’Asia che ne rappresenta più della metà..
L’Asia è l’area del mondo in maggiore crescita demografica eppure non ci sono né guerre né migrazioni di massa. Il solo Bangla Desh ha più abitanti della Russia (150 milioni) ma anche il Pakistan e l’India e la Cina crescono ad un ritmo demografico certamente superiore a quello dell’Africa nera. Crescono però, senza alcuna caritas, ad un ritmo economico altissimo ed accade così che …anche la povertà scende.
Anche se l’indice mondiale di povertà è stato raddoppiato da 1 a 2 dollari al giorno, le statistiche sulla povertà mondiale la danno in diminuzione e questo proprio grazie allo sviluppo economico dell’Asia dove non ci sono guerre intestine e dove ferve solo il lavoro e l’attività economica incessante.
Quindi a livello mondiale il quadro non sarebbe così fosco.
Lo è invece se si assume l’America del nord e l’Europa occidentale come riferimento. E l’Africa nera sembra diventata la massa di manovra dell’occidente in fallimento.
Il povero Italiota, caricato di tutti i dolori di quest’area dai salvatori del mondo con i soldi nostri, se la passa sempre peggio ed il nord, che è il salvadanaio dello stato Italiano, vive peggio di 40 anni fa sul piano economico e di cento anni fa sul piano della qualità delle relazioni umane.
Ma forse la misericordia vola troppo alta per accorgersi di questo!
Print Friendly

Articoli Recenti

2 Commenti

  1. luigi bandiera says:

    TUTTI , ma da sempre, I CAPITRIBU’ e gli STREGONI sono FARO e CONFESSIONALE dei loro POPOLI. Oltre ad altre e tantissime cose.

    Se al confessionale non arrivano segnali, davvero chiari e forti, il FARO non emanerà quei segnali destinati ai naviganti, appunto. Davvero UTILI.

    Saranno sempre i soliti, i segnali, che non serviranno mai a niente, se non aiuteranno i naviganti… intenti a pescare o a raggiungere il porto.

    Il Papa non vede e non sente: ma se non gli trasmettono niente NON VEDRA’ e non SENTIRA’ davvero MAI NIENTE.

    Cosi’ vale per tutti gli altri: CAPITRIBU’ e STREGONI.

    Tante volte ci si chiedeva tra noi leghisti, per LEGITTIMA DIFESA, come fanno a roma da sempre predona a non vedere e sentire il LAMENTO che si alza quotidianamente da queste parti..?

    E’ oggi molto chiaro: NON MANDAVANO SEGNALI… ne di fumo e ne in altre maniere… o forme…

    Se li mandavano era per SCREDITARE o DENIGRARE e quindi sti kax di segnali, ancor oggi, venivano IGNORATI se non COMBATTUTI perche’ considerati in partenza segnali NOISE. Di disturbo.
    Va ben: rumore bianco.

    Va da se che se al Papa i segnali sono arrivati e’ veramente GRAVE…

    Grave anche per gli altri o tutti gli altri che rivestono la carica di CAPITRIBU’.

    Siccome i popoli sono da sempre stati governati da essi (capitribu’ e stregoni. Oggi chiamateli come volete ma quello e’ il loro ruolo) possibile che (data la quantita’ loro) uno o qualcuno di loro NON abbia mai sentito STO KAX DI LAMENTO CHE VIENE DAL POPOLO e non dal DESERTO..??

    Concludo affermando che: tutti sono COLPEVOLI, non uno solo.

    Amen

  2. Giancarlo says:

    Poiché è in atto una vera guerra mondiale sul piano economico e monetario il Papa potrebbe usare le armi a sua disposizione, ma evidentemente se ne è dimenticato o non le vuole usare.
    La scomunica e non concedere l’assoluzione dei peccati in confessionale è possibile.
    Quindi oltre alle parole e alle esortazioni e via dicendo, passato l’anno della MISERICORDIA dovrebbe fare nel 2017 l’anno del PERDONO DIVINO e non più terreno.
    Chi sono i destinatari del Perdono Divino ? I grandi della terra, coloro che rubano stando in posizioni di elevato rango sociale, molti banchieri, molti industriali, molti burocrati etc…etc… la Chiesa li conosce bene.
    Ma, se è vero che Gesù Cristo ha detto che ciò che verrà legato in terra sarà legato in cielo e ciò che sarà sciolto in terra sarà sciolto in cielo…….beh forse un anno di bastone a queste illustri persone potrebbe essere veramente necessario, dopo decenni ci carote…(assoluzioni e mancate scomuniche) di cambiare atteggiamento verso “certi peccatori”.
    Sogno o son desto. Mi permetto dare consigli al Papa ?! Perché no ? Forse che Lui non né da a noi e poi Lui stesso lo ha detto: Chi sono io per giudicare? Allora non giudichi ma nemmeno assolva questi incalliti e perversi disturbatori del mondo intero.
    WSM

Lascia un Commento