La Merkel cambia idea: siriani a casa, “scaricati” in Svizzera

svizzeradi CASSANDRA – La notizia passa un po’ sui tg e poi sul web dell’informazione svizzera. Ed è questa: la cancelliera Merkel ha deciso di cambiare strategia. Siriani a casa, go home. “I siriani saranno rispediti più facilmente nel paese di primo arrivo e i gli Afghani avranno meno probabilità di ottenere asilo. Per questo motivo, molti di loro scelgono di deviare verso la Svizzera”, annota acutamente tvsvizzera.it. Già in ottobre nella Svizzera orientale ne hanno contati 1.200. E nella prima settimana di novembre, il numero è addirittura salito a 500. E ora, preannuncia la testata del Canton Ticino, si prefigura in arrivo una stretta elvetica sugli afghani.

 

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

One Comment

  1. renato says:

    La Merkel meteorologa, detta il bello ed il cattivo tempo. Qualcuno mi vuole spiegare perché di fronte a lei gli uomini di stato UE, ad eccezione dell’ungherese, calano le brache ? La metafora è forse un po’ scurrile ma rende l’idea senza equivoci. L’unico ad averla presa di petto più di una volta e fatta scendere dal pero è stato Nigel Farage, che è solo, si fa per dire, un segretario di partito.

Leave a Comment