LA “LISTA MONTI” ALL’ESTERO E’ IMBARAZZANTE

di DARIO GHEZZI

Il professore non ci lascia proprio niente. Anche all’estero ha presentato le sue liste sino in Asia. La formazione mentis bancaria esattoriale che lo contraddistingue lo ha obbligato a presentarsi ovunque per esigere consensi. Uscito finalmente allo scoperto, il signor Diabolik ha lasciato la maschera e si è presentato con tutta la sua disarmante pretesa si salvatore di un paio di ciufoli. Nel programma raffazzonato e rimediato in quattro e quattr’otto nel mentre prendeva in giro gli italiani ribadendo che non sarebbe “salito” come dice lui, in politica, gli italiani all’estero non sono neanche previsti come soprammobili. Ricordiamo però che Ricardo Merlo presunto difensore delle comunità in America latina ed il suo seguito già UDC nel profondo del midollo osseo, è confluito in questa lista Monti nella quale un solo globulo rosso circola affaticato ed esanime e non certoper gli italiani all’estero.

Povera gente all’estero! Aprirete gli occhi almeno questa volta? Vi sarà un rigurgito di dignità rifiutando i gatti nel sacco proposti e riproposti rancidi e tossici da questi trasformisti? Qualcuno è andato a chiedere a questo signore Monti cosa ne sa degli italiani all’estero? E se la considerazione per gli italiani in patria è stata quella che ha mostrato, sappiamo qual è quella per quelli fuori confine.

La lista Monti all’estero è veramente una cosa buffa ma offensiva delle buona fede della gente. Senza storia, senza competenza, senza programma, questo signore che ha messo in ginocchio una intera popolazione, pretende di andare a dettare leggi anche tra noi all’estero. Monti merita l’indifferenza più totale all’estero come in Italia. Non ci faremo imbambolare da questo accademico con un piede nella fossa assistere ai suoi discorsi petulanti ed indolenti. Occhi aperti e matita fuori dal quel simbolo. Per carità!

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

Leave a Comment