La lettera/ Il prof. Bianchini: Perché lascio la Lega. Salvini gira il mondo ma non vede il Nord che frana

legariceviamo e pubblichiamo

Egregio direttore, l’altra mattina dopo la lettura del Corriere che in prima pagina parla degli scontri per Salvini a Napoli ho deciso di non ritirare la tessera della Lega nella cui area opero da circa 25 anni. Ho comunicato la decisione al segretario leghista di Vimodrone che era in piazza davanti alla chiesa con un gazebo.

La perplessità su Salvini l’avevo espressa più volte, perchè gira tutto il mondo, Corea, Russia, America, Bruxelles ma non vede che il nord frana. Inoltre anche qualunque velleità su un rinnovamento della Lega da parte dell’area bossiana è per mè finita. Sempre sul corriere di oggi, 12 marzo, a pag 5 c’è un pezzo che parla di Bossi il quale, ieri a Pontida nel ristorante La Marina, dichiarava:- Ho in mano l’idea per cambiare le cose. Ma non la dico… Forse ho trovato una via per non distruggere la lega. Però non ve la posso dire, tutte le cose hanno un momento opportuno…..ecc.

Davanti a queste dichiarazioni mi sono cadute le braccia. Le idee non sono ..cose… sono la base delle relazioni umane consapevoli e delle dinamiche politiche indispensabili oggi, dopo la fine di ogni illusione salvifica e miracolosa. Se uno ha un’idea e, col vecchio schema della guerra che richiede il segreto militare per non favorire il nemico non la dice, non va da nessuna parte.

Il militante soldato ubbidiente e silenzioso non esiste più. Anche perchè nei segreti storici i militanti sono gli unici a non conoscere le strategie dei capi che sono notissime “al nemico”. Esempio famoso il rapporto segreto di Kruscev che fu pubblicato il giorno dopo dai giornali americani mentre i militanti comunisti non ne sapevano nulla e per mesi pensarono che fosse un falso.

In precedenza nel mio percorso classico sulla scuola, dopo anni di lavoro gratuito in radio padania a declinare l’idea della scuola padana ho chiesto invano un chiarimento sulla politica scolastica della lega arrivando ad autosospendere la trasmissione pur di averlo. Silenzio…nemmeno un ba, una lettera, una telefonata. Niente.

Ebbene, questa lettura  mi ha fatto perdere ogni titubanza ed anche se ancora non  vedo all’orizzonte nessun sole nascente voglio essere libero di muovermi come più mi piacerà.

Sergio Bianchini

Print Friendly

Recent Posts

2 Comments

  1. giancarlo says:

    Sottoscrivo ogni parola ed intendimento del Sig. Bianchini.
    Se Salvini intende sfondare al Sud……abbiamo visto cosa succede.
    Qui al Nord l’effetto domino nelle aziende prosegue. Tra chiusure, trasferimenti, ridimensionamenti, fallimenti, concordati etc….. l’effetto domino continua inesorabile.
    Ogni fallimento trascina con se almeno altre 10-15 attività al fallimento.
    Lo stato, i politici ( non noi cittadini) non pagano le forniture e altre aziende saltano.
    A roma pensano che tanto tutto si risolverà come in passato.
    SBAGLIATOOOOOOOOOOOOOOOOOOO !!!!!!!!!!!!!!!!!
    DEFAULT ASSICURATOOOOOOOOOOOO!!!!!!!!!!!!!!!!!
    WSM

  2. Milziade says:

    Bravo ! Un pò tardivo ma l’importante è esserci arrivato. Di nuovo bravo ! Sarà perchè io dalla lega ho solo dato ma ci sono arrivato prima. Lega Nord ? Nord cosa, INDIPENDENZA !!!! INDIPENDENZA !!!!!

Leave a Comment