La Lega vota Marini contro l’antipolitica: rivoluzione all’incontrario

di REDAZIONE

Ce la fa Franco Marini alla prima votazione? ”Si’, si”’. Risponde cosi’ il presidente della Lega Nord, Umberto Bossi, ai cronisti a Montecitorio che gli chiedono un giudizio sull’elezione del presidente della Repubblica. Bossi aggiunge che la ”Lega Nord ha votato compatta Marini. E’ un buon nome, uno che ci capisce qualcosa di economia. E’ uno che ha fatto politica in piazza e non dietro al computer. Non e’ un inciucio, e’ un voto della politica contro l’antipolitica”.

Questa è un’agenzia battuta mentre era in corso lo spoglio delle schede della prima votazione per il presidente della Repubblica. Mi è venuto un brivido e ho pensato: una volta quest’uomo, il Senatur, era considerato da tutti, amici e avversari politici, come quello dotato di maggior fiuto politico. Quel fiuto se n’è proprio andato chissà dove…

Ma mi ha fatto ancor più raggelare la seconda parte della dichiarazione, quella in cui Bossi afferma che il voto a Marini è un voto contro l’antipolitica. Un tempo la Lega era l’antipolitica e proponeva un sogno (ppoi sistematicamente tradito), oggi invece si distingue per essere uno degli strenui difensori della casta politica che ha disastrato questo disgraziato Paese. E non posso nemmeno dire che questo è il pensiero di un uomo provato dalla malattia e non più lucudo. No, la Lega come ancella del sistema purtroppo è la posizione prediletta da molti suo dirigenti attuali. Una rivoluzione all’incontrario…

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

12 Comments

  1. giovanepadano says:

    I parlamentari romani del “movimento” sono tutti maroniani di ferro a parte Bossi, la scelta di votare Marini è coerente con la decisione di Bobo di assimilarci al sistema. Nemmeno più la soddisfazione di vedere votato un candidato di bandiera come la Dal Lago. Alle prossime elezioni o mi astengo o voto direttamente Silvio.

  2. Albert1 says:

    Il partito che dice di rappresentare le PMI del Nord vota compattamente il sindacalista del Sud?
    No, guardate, tutto ciò è perfettamente coerente con quanto fatto nei passati vent’anni, eh. L’unica – trascurabile, suvvia – incoerenza sono gli slogan che “prima il Nord”. Una volti tolti quelli – e ogni occorrenza del vocabolo “indipendenza” dallo statuto – la ln sarebbe di fatto il partito più coerente di tutto il parlamento!

  3. Miki says:

    N.B. però sull’antipolitica hai stra-ragione: non sarà che il virus 0.2 è contagioso?

  4. Miki says:

    Secondo me non gliene fregava un caxxo..

  5. piemunt says:

    X come e andata poi hai ragione te. Chi puo ospitare bossi in in ospizio.? Se ne faccia una ragione… Ha fatto il suo tempo. Largo ai giovani,ma Nn calderoli e company.

    • corrado says:

      largo ai giovani zombie, vorrai dire.
      E poi per andare dove?
      Ormai per la Lega e’ GAME OVER

    • giovanepadano says:

      Chi? Cagallotto, Grimofighetta, Zalvinopiccino? Avranno anche il cervello di un ragazzino ma sono tutti over 40 ormai

    • Miki says:

      Per quello che può interessare (poco) questo sito avrebbe pubblicato “Bossi ha visto giusto ancora una volta: Marini nuovo presidente”? Tanto per far capire l’impostazione generale delle notizie. Ovviamente no,anche perchè l’interesse della questione è zero.
      A proposito di poca lucidità non si dovrebbe spacciare per notizia quello che è un retroscena,se va bene,da bar sport. Qui manca l’uomo,manca il cane (forse è quello col taccuino?) e manca soprattutto il morso.
      (Per inciso senza un centinaio di franchi tiratori Marini ce lo saremmo sciroppati davvero per un settennato,Leghisti e no)

  6. Federico says:

    …la Lombardia ha un prezzo….niente é gratis

  7. raniero says:

    Marini?
    Un morto puzzolente come loro….

Leave a Comment