La Lega candiderebbe Sgarbi per togliersi di torno “Prima il Nord”

di REDAZIONE

Gioca con le parole e con gli accenti e riconosce che Roberto Maroni e’ stato “affettuosissimo”, per cui Vittorio Sgarbi spera che “loro annettano una lista che da’ significato culturale e religioso alla loro impresa: speriamo che la Padania annetta la Padani’a”. La questione e’ spiegata dal critico d’arte in un’intervista a Radio Capital. La sua lista civetta ‘Prima il Nord’, notoriamente lo slogan di Maroni, “e’ la vera lista della Lega”: “Questa – dice Sgarbi – e’ la mia guerriglia per affermare la Padani’a. L’ho spiegato ieri a Maroni: quando la Padania ancora non c’era, io ero all’Universita’ di Bologna e il mio professore ci spiegava che esisteva una regione dell’arte che si chiamava Padani’a, la grande area delle citta’ toccate dal Po, Cremona Mantova, Ferrara, dove sono state espresse vertigini di bellezza che oggi nei musei del mondo rappresentano la gloria della Padani’a. L’Italian School in realta’ e’ la Padani’a School”.

Morale: le ultime voci dicono che la Lega darebbe un posto a Vittorio Sgarbi nelle propri liste per Camera o Senato con il risultato di farlo desistere dal presentare la sua lista “Prima il Nord”. Se così sarà – è questione di ore – il critico d’arte avrà dato corpo al suo ricatto politico: minacciare la presentazione di una lista di disturbo per farsi candidare in zona Cesarini e disinnescare la mina.

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

15 Comments

  1. Albert Nextein says:

    Sgarbi potrà esser simpatico,sulfureo, originale.
    Ma è del tutto inaffidabile.
    Pieno di sè in modo esagerato,anche a ragione.
    Ma non lo seguo in politica.
    Non è il suo ambito.

  2. Ilbaresi says:

    Lussana….irresistibile attrazione per il sud!

  3. migotto sandro marco says:

    Real politik padana.
    Bomba o non bomba voi arriverete a Roma, parafrasando una canzone di un romano.

    • elio says:

      Ti sei venduto al comunismo internazionale! Solo la Lega è la vera destra con Tosi, Maroni, Caparani, Salvini! Voi tutti parole parole ma nulla d’altro. E se dobbiamo fare patti con calabresi e siciliani ben venga, qui al nord ci danno voti per la nostra macroregione! Questa è politica!

  4. drago says:

    Che spettacolo ragazzi la Lega raccatta tutti anche un personaggio discutibile e scandaloso come Sgarbi.Siamo giunti all’epigolo.
    Padani svegliatevi Capolista ancora Bossi , tutto il suo cerchio magico salvo, lì ritroveremo tutti candidati, insieme ai Minzolini , ai Cicchitto, ai Cosentino, agli Scilipoti, ai fratelli d’italia, agli Storace e la destra , al grande sud, ai lombardo e dulcis in fondo al Nano di Arcore capo indiscusso e pinocchio per eccellenza.
    Questa oggi è la Lega di Maroni.
    La Macroregione…………ahahahahahahah!!!
    Mi viene da ridere per non piangere…
    Padani sveglia Lega Padana è l’unica che si deve votare p0er sognare una autonomi8a vera.

  5. renzo says:

    Storie di pelo…di harem bossiano…giochi di potere…Sgarbi sa, Sgarbi èdepositario di molte cosucce…

  6. Salvo says:

    Ahah! Solo in Italia questa gente può avere una posizione di rilievo.

    In altri Paesi sarebbero già in galera o impiegati in qualche ufficio.

  7. luna says:

    Voto Lega Padana e no questi quaquararaqua della Lega. Nord ai quali mancava un isterico come Sgarbi Adesso l’opera è al completo. Gli autonomisti veri e seri votano Lega Padana per lavere un indipendenza vera.
    Ah dimenticavo la spazzatura fatta dalla Lega con le scope finte è rimasta tutta lì infatti hanno candidato ancora una volta Bossi . Udite bene Bossi come se non fosse successo nulla tra scandali e brutte figure, manca solo il Trota all’appello Tutto è rimasto come era prima.Per loro contano solo le poltrone ,e l’arricchimento personale. Dei padani se ne fregan altamente..

  8. uraia666 says:

    dopo questa, se qualcuno ancora lì vota si merita quello che ha. Militonti trinariciuti svegliatevi cazzo

  9. lloris says:

    rubava soldi padani.. in malattia faceva altri lavori..e se ne vanta pure!

  10. Gianni says:

    Da Nove di Firenze del 3 ottobre 2012

    Abolire le Regioni. Sgarbi e Razzanelli pensano a un referendum (VIDEO)

    Mercoledì 3 ottobre 2012, 16:35 – Cronaca

    Snellire l’apparato burocratico del sistema Italia. Dopo lo scandalo di Fiorito nella Regione Lazio gli enti locali sono sotto la lente d’ingrandimento della Magistratura e ora anche dalla Corte dei Conti che stando alla nuova proposta di legge anticipata ieri dall’Ansa d’ora in poi dovranno sorvegliare sulla regolarità dei bilanci di Regioni e Comuni che hanno così l’obbligo del pareggio.

    Eliminare le attuali venti Regioni del Paese istituite nel 1970 e sostiturle con tre macroregioni: Nord, Centro e Sud è l’idea della Lega Nord oggi portata in conferenza stampa dal capogruppo della Lega Nord Mario Razzanelli . A condividere l’idea di partenza di Razzanelli, ma non la sua ricetta compensativa c’erano anche il critico d’arte ed ex sindaco di Salemi Vittorio Sgarbi e il gionalista e politico dell’Idv Carlo Vulpio .
    Stando alla Corte dei Conti l ‘Italia spende all’anno 6,6 milliardi di personale. Dal momento che competenza fondamentale di una Regione, l’80% della sua spesa, è gestire il comparto della sanità che ci costa all’incirca 108 miliardi l’anno – dichiara Mario Razzanelli – pensare che circa sette di questi vengono spesi per pagare gli stipendi dei dipendenti è inconcepibile. Tale costo del personale rappresenta in pratica circa un quarto del deficit nazionale. La Lega propone la soluzione delle Macroregioni cioè la costituzione di 3 macroaree geografiche in cui il 75% delle tasse deve rimanere in loco, solo il 25% invece deve essere destinato allo Stato centrale.

    Eliminarle del tutto senza istituire enti territoriali sostitutivi ma delegare le attuali funzioni a ipotetiche commissioni regionali interparlamentari è invece l’idea condivisa da Vittorio Sgarbi e da Carlo Vulpio . “Sdoppiare nelle attuali regioni ordinarie il potere dallo Stato si traduce in un’eccedenza inutile. L’unico vero decentramento è quello dei Comuni, l’Ente regione non spende soldi per sè, ha funzioni meramente pratiche ma è priva di valori ideali, che invece è la prerogativa essenziale della politica: è chiamata a smistare una serie di finanziamenti che lo Stato eroga. Se a farlo da domani sarà una commissione regionale interna al Parlamento o l’ente Regione al cittadino non cambia nulla”. L’opinione di Vittorio Sgarbi sullo scandalo Fiorito è lapidaria: “E’ diventato un ladro perchè non aveva nulla da fare. Fiorito è l’emblema dell’inutilità del consigliere regionale che svolge solo funzioni contabili”. Il progetto che Sgarbi condivide con il consigliere leghista Mario Razzanelli è quello di un referendum. Per il prossimo 23 novembre un simposio a Firenze sul tema “Come superare l’istituzione delle regioni”.

  11. Giancarlo says:

    Bene, il circo Barnum continua alla grande.

  12. Dario says:

    Benissimo, dopo la cessione della proprietà del simbolo della Lega al mafioso di Arcore, il ritorno all’alleanza con gli amici di Formigoni che hanno svenduto la Lombardia alla ndrangheta, imbarcate anche il truffatore pregiudicato Sgarbi che ha sempre insultato gli indipendentisti padani

    Buffoni !

    Noi autonomisti veri voteremo Lega Padana

    http://www.legapadana.it

    http://www.polisblog.it/galleria/elezioni-politiche-2013-tutti-i-simboli-e-contrassegni-delle-liste-partiti/71

  13. angelo says:

    sgarbi e’ un arrogante , spocchioso , disonesto moralmente , e’ una persona da isolare . purtroppo non capisco come mai lo invitano a tutti i talk spazzatura (c’e’ un limite anche alla spazzatura!!) , i legaioli dovvrebbero ribellarsi ad avere in lista una persona simile

  14. beruffo says:

    Questo il testo della conversazione tra i due così come è stato trasciritto:
    ”Trova un pretesto, una ragione di più
    Perché io ti dia del tu…
    Dammi una traccia, una tua foto semmai,
    dammi gli estremi tuoi!
    Poi dimmi con calma quante crisi hai,
    se tu ti sei tolta l’appendice,
    oppure tela tieni e sei felice.
    Voglio conoscere più cose di te,
    le più recondite…
    Prima di darti la mia verginità,
    voglio la verità!!!
    Io ho avuto pochi amori in vita mia,
    se prescindi dall’affetto di una cagna
    e per giunta con la rogna.
    Ehi, se ti do il pelo tu che mi dai?
    Ehi, ti do la milza tu che mi dai?
    Se ti do il polpaccio, tu che mi dai?
    Per due molari io ci starei…
    Ci accomodiamo casomai. ”’

    EVVAI INCIUCIAMOCI!!!!

Leave a Comment