La Lav ferma il tentativo della Lega Nord di depenalizzare i reati contro gli animali

Pet therapy in rianimazione, cani in ospedale Careggi

L’ABBANDONO DI ANIMALI E LA CATTURA DI SPECIE PROTETTE RIMANGONO COMPETENZA DEI TRIBUNALI PENALI!

LAV: SIAMO RIUSCITI A FERMARE UNA DEPENALIZZAZIONE OCCULTA

Nessuna depenalizzazione occulta per le contravvenzioni contro gli animali come l’abbandono di un cane o la cattura di un animale protetto. Grazie all’azione della LAV, che nel maggio scorso aveva lanciato una serie di iniziative nei confronti di Parlamento e Governo, il Decreto Legislativo 116-2017 di riforma della magistratura onoraria e dei giudici di pace, appena pubblicato in Gazzetta Ufficiale http://www.gazzettaufficiale.it/atto/serie_generale/caricaDettaglioAtto/originario?atto.dataPubblicazioneGazzetta=2017-07-31&atto.codiceRedazionale=17G00129&elenco30giorni=true, non riporta la cancellazione di questi atti dai Tribunali penali.

“E’ stato rispedito al mittente questo incredibile tentativo che aveva avuto un primo sì del Senato con l’approvazione di un emendamento dei leghisti Erika Stefano e Gian Marco Centinaio – ha detto il presidente della LAV Gianluca Felicetti – si sarebbe trattato di un atto gravissimo, in aperto contrasto con il Trattato dell’Unione Europea che riconosce gli animali come esseri senzienti, e una valutazione inaccettabile, e per fortuna non accettata, di politica giudiziaria di minor gravità per reati che incidono sulla vita degli animali, in contrasto con le evoluzioni normative e giurisprudenziali, oltre che morali, della società”.

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

One Comment

  1. Padano says:

    Questa poi… ma cosa stanno diventando?

Leave a Comment