LA GUIDA GRATUITA DELLE BUONE TAVOLE DELLA TRADIZIONE

di GIANMARCO LUCCHI

Una guida fuori dagli schemi, che ribalta il modo consueto di raccontare i ristoranti. Viene diffusa gratuitamente, non assegna voti di preferenza ma preferisce selezionare i locali rigidamente in partenza: sono tutti delle “buone tavole” e pertento meritano almeno una visita. Un viaggio nel cuore gastronomico italiano che svela anche un patrimonio di circa 350 ricette regionali, riviste con estro e fantasia dagli chef dei locali selezionati. A completare il quadro vi sono anche numerosi suggerimenti sulle botteghe alimentari tradizionali dove poter acquistare i prodotti di nicchia del territorio e le indicazioni dei luoghi turistici da visitare nei pressi del locale.

Tutto ciò lo si ritrova nel volume “Le buobe tavole della Tradizione”, ultima iniziativa editoriale dell’Accademia Italiana della Cucina, istituto culturale fondato dal milanese Orio Vergani e da circa 60 anni impegnato nella salvaguardia della tradizione gastronomica regionale.

Giunta alla seconda edizione, la guida recensisce 530 ristoranti (160 in più rispetto alla prima edizione) tutti promotori dei una vera cucina del territorio servita con cortesia e professionalità, a un prezzo medio di circa 40 euro (escluso il bere).

La guida può essere consultata direttamente sul sito dell’AIC www.accademia1953.it o attraverso l’applicazione disponibile per la maggior parte degli smart phone e tablet.

Il volume è stato curato da Paolo Petroni, presidente del Centro studi dell’AIC, in collaborazione con le 213 delegazioni italiane dell’Accademia e grazie al coordinamento e alla supervisione dei 26 Centri studi territoriali.

La presentazione è avvenuta al Circolo della Stampa di Milano alla presenza anche del presidente dell’Accademia, Giovanni Ballarini, e del giornalista e accademico Gianni Fossati.

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

Leave a Comment