La Grecia venderà il ritrovo segreto dei potenti di Bilderberg

di VERCINGETORIX

La banca ateniese National Bank of Greece detiene l’85% dell’Astir Palace Hotel (ASTIR): è un resort in cui si sono anche fermati per più di mezzo secolo vari leader mondiali e star del jet set internazionale, come Jackie Onassis, Nelson Mandela, Tony Blair, Jane Fonda e Frank Sinatra e che si prepara a essere venduto. Obiettivo: portare un po’ di linfa vitale alle disastrate casse di Atene. Quì si sono svolte pure le riunioni della societa’ quasi segreta dei potenti del Bilderberg, (una delle piu’ ambiziose elite del mondo che desidera avere il controllo globale).
La proprietà si estende per ben 307.000 metri quadrati, ma tutto é già tutto pronto per smobilizzare l’asset di punta; un’offerta pubblica, stando alle indiscrezioni riportate da Bloomberg, potrebbe dunque avvenire già nei prossimi mesi. “Astir è un asset-trofeo, e vogliamo ottenere il meglio dalla sua vendita”, ha dichiarato Aristotelis Karytinos, general manager della divisione immobiliare della banca. I ricavi aiuterebbero l’istituto di credito a rispettare le regole di capitale richieste per le banche e anche a raccogliere finanziamenti per la Grecia, paese il cui futuro è ancora in bilico e che molti reputano già in default. L’obiettivo ultimo di Atene è quello di raccogliere fino a 50 miliardi di euro dalla vendita di asset statali, la metà dei quali sono asset del mercato immobiliare, entro il 2020. Finora la sua raccolta ammonta ad appena 1,8 miliardi di euro.
Di fatto, l’imminente vendita dell’Astir Palace conferma che si è concluso il tempo in cui il paese ellenico rispondeva con irritazione ai consigli tedeschi di iniziare a vendere parte dei suoi terreni e sigla anche la fine di un’epoca, quella in cui nelle stanze di questo famoso palazzo si raccoglievano anche i grandi potenti del mondo, i membri del Club Bilderberg per l’appunto, per decidere il destino del globo. Si apprende che due sono state le conferenze che si sono svolte in gran segreto in questo gioiello dall’elite: una nel 1993 e un’altra nel 2009.
Nel frattempo, i fondi esteri che hanno partecipazioni in dollari e franchi, si stanno già preparando al ritorno della Grecia alla dracma, stando a quanto riferisce Ioannis Kaligiannakis, dirigente senior della società di consulenza Colliers International, con sede ad Atene.
“Sono già qui”, ha detto, ben prima che si conoscessero i risultati delle elezioni. E qualcuno, scherzando, scrive che a questo punto non è più paradossale pensare a una svendita in futuro del paese greco.

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

2 Comments

  1. Crisvi says:

    Bildeberg = la famosa Spectre contrastata da James Bond ?

    Nei romanzi di Ian Fleming a chi s’ispirò l’autore per teorizzare la :

    SP.E.C.T.R.E. (acronimo di SPecial Executive for Counter-intelligence, Terrorism, Revenge and Extortion)

  2. Rosanna says:

    potrebbe comprarlo Letta col ricavato dalla vendita di Eni -Enel – Finmeccanica cosicche i suoi amici del Bilderberg avranno un luogo dove ritrovarsi

Leave a Comment