La Fornero chiede scusa agli esodati. Un po’ tardi!

di REDAZIONE

“Chiedo scusa a tutti coloro ai quali ho creato angoscia.” Lo afferma a Focus economia su Radio 24, l’ex ministro Elsa Fornero. “In quelle giornate mi e’ stato chiesto di fare la riforma delle pensioni- spiega- i risparmi di spesa che venivano fuori sembravano sempre insufficienti anche con le misure che sono state aggiunte, come l’aver tolto indicizzazione alle pensioni salvando soltanto quelle bassissime. Gia’ questa e’ stata una conquista perche’ all’inizio non c’era spazio neppure per salvare dal taglio dell’indicizzazione le pensioni piu’ basse. E quando all’elenco di tutte le persone da salvaguardare chiedo una stima agli uffici e mi viene detto 50.000 e poi portate a 65.000, avrei dovuto dire: ‘fermi tutti, io avrei bisogno di 15 giorni per verificare che questa cifra sia corretta’. Io non l’ho fatto, avrei dovuto, ma non l’ho fatto”, conclude Fornero.

“Oggi non c’e’ l’emergenza esodati”. Ha aggiunto la Fornero: “Aver determinato una salvaguardia per 140.000 persone non puo’ piu’ voler dire essere in emergenza. Oggi c’e’ un processo che andra’ governato con equita’ e serieta’- continua l’ex Ministro Fornero- l’Inps ce l’ha messa tutta per far partire le prime 65.000 mila lettere, poi ci sono gli altri 55.000 e mi auguro che arriveranno presto, altri 10.000 della legge di stabilita’ e i 10.000 della mobilita’ Sacconi”.

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

22 Comments

  1. gigi says:

    fornero infame !!!!!

  2. Mr Excel says:

    Stai bisogno di un prestito urgente ? Avete bisogno di qualsiasi tipo di prestito per avviare un’impresa ? Avete bisogno di un prestito per comprare una casa o una macchina ? Oppure avete bisogno di un prestito per pagare le bollette o per prendersi cura della vostra auto ? Se sì email noi oggi (excelservices.managementonline@gmail.com) e ottenere il vostro prestito ..

    offerta di prestito

  3. Mr Anderson says:

    Avete bisogno di prestito per avviare un’attività? Io sono l’amministratore delegato della società Anderson, offriamo tutti i tipi di prestito, prestito società, prestito personale, prestiti agli studenti, e di prestito di affari, se siete interessati di questo prestito è necessario contattarci via email tramite e-mail ::: (georgeanderson.loanfirm255@gmail.com).

    offerta di prestito

  4. Mr Anderson says:

    Ottenere un prestito oggi a basso tasso di applicare ora i prestiti sono dati ad un tasso del 3% si applica ora questo può aumentare il vostro business per una maggiore altezza. Stiamo offrendo prestiti a imprese e persone personali, se avete bisogno di un prestito per avviare un’attività imprenditoriale o di prestito per pagare le bollette di contattarci via (georgeanderson.loanfirm255@gmail.com) e ottenere un prestito dalla nostra azienda … rendo i migliori servizi di prestito.

  5. Davide says:

    Sai che c’è? Che un uomo come mio padre, che lavora da circa 45 anni (senza contare i lavori fatti prima dei 18 anni) grazie a questa signora andrà in pensione nel 2017, quindi dopo 50 anni di duro ed onesto lavoro, per percepire circa 900 euro. Punto.

    • Dan says:

      2017 ? Sei in vena di ottimismo ? Sembri mia madre che si era messa in testa che sarebbe andata in pensione a 55 anni (i contratti di lavoro si rispettano, questo dice…) ed a 61 sta ancora ad aspettare.

  6. ivana says:

    Un altro regalino all’Italia della Fornero:

    Si riporta:
    “Il ministro Giovannini annuncia: “Modifiche alla riforma Fornero, disegnata per un Paese in crescita, dà problemi per una economia che è in recessione”.

  7. valter ottello says:

    deve rimborsare i danni …… non ha i soldi ? li kiede alla banke !! non gli fanno prestito ? ci son tanti mestieri ke può ancora fare ed alcuni molto redditizi …….

    • Dan says:

      Bisogna anche vedere chi è disposto a collaborare con signorabella (ehm) per quei mestieri molto redditizi.
      Cioè no, per carità, internet è piena di esempi di depravazione ma qui si va fuori scala

    • Antonino Trunfio says:

      si d’accordo che ci sono mestieri redditizi, ma una come la fornero l’unico mestiere, e non è redditizio, che le puoi assegnare senza lasciarle far danno è quello della maschera che accompagna nel buio ai posti liberi gli spettatori di un cinema di periferia

  8. Miki says:

    E Cadorna si scusa per l’increscioso disguido di Caporetto..

  9. ivana says:

    Gli Italiani considerati numeri sui quali lavorare per ottenere risultati momentanei, mai legati a un progetto serio, pensato e studiato.
    La Fornero si è mossa secondo il buoncostume dei politici italiani ma è stata ben più “coraggiosa” dei suoi compagni maschi come da lei stessa ammesso:
    ‘…omissis…fermi tutti, io avrei bisogno di 15 giorni per verificare che questa cifra sia corretta’. Io non l’ho fatto, avrei dovuto, ma non l’ho fatto….”.
    E ancor più coraggiosamente lo ammette.
    Non è per caso che sia convinta di aver lavorato bene? Ed è proprio così:
    “…..Aver determinato una salvaguardia per 140.000 persone non puo’ piu’ voler dire essere in emergenza. Oggi c’e’ un processo che andra’ governato con equita’ e serietà….”.
    Se l’argomento non fosse tragico per 140.000 persone (350.000 o chissà?) troverei comiche le parole della Fornero (così come riportate nell’articolo).
    Lacrime all’inizio, scuse alla fine, nel mezzo il peggio che vorrei smettere di definirlo coraggio e chiamarlo “incompetenza e cinismo”.
    I risultati li definisco agghiaccianti. Chiedendo l’aiuto dei Bocconiani, mi piacerebbe quantificare in soldoni e in termini sociali quanto è costato al paese tutto il lavoro successivo, non certo ancora esaurito, necessario per tamponare alla meno peggio i danni compiuti.
    Ma perchè parliamo solo degli esodati? Perchè non commentiamo anche la riforma del lavoro che non ricordo quanto sia più o meno definitiva o ancora in cambiamento?
    Meglio di no, che noia sarebbe ripetersi!
    Ma la dottoressa da chi è stata scelta? Chi ha sostituito con così tanta competenza? A chi devo fare la domanda? A un italiano, a un europeo tipo un tedesco, a un inglese, a un americano? Insomma, a chi comanda chiedo di fare più attenzione!
    Gentile dottoressa, io la scuso se rinuncerà almeno alla pensione italiana. Insomma dia qualcosa in cambio dell’accettazione da parte nostra delle sue sincere scuse!

  10. Rosanna says:

    alla signora interessava compiacere i mercati quindi è inutile che frigni e che chieda scusa.

  11. Giacomo says:

    La Fornero mi fa disgusto e basta.

  12. Antonino Trunfio says:

    1. Sangue
    2. Rane
    3. Pidocchi
    4. Miscuglio di animali dannosi
    5. Pestilenza
    6. Ulcere
    7. Grandine
    8. Cavallette e Locuste
    9. Oscurità
    10. Morte dei primogeniti
    Lasciamo fare al Dio dio Abramo, fa sempre le cose per bene.
    Il resto è qui : http://www.movimentolibertario.com/2013/04/trunfio-piaghe-egitto/

    • Dan says:

      A volte temo che anche il Dio di Abramo si sia impiccato. Fin dalla notte dei tempi purga gli uomini cattivi ma nonostante tutto gli uomini cattivi tornano a fare danni.
      Alla lunga anche agli dei prende lo sconforto…

  13. lucafly says:

    FORNERO MA VA AFF……

  14. Maurizio says:

    Ho un amico che si è ammalato anche grazie a lei che gli ha allungato la vita lavorativa alle soglie della pensione.. Sono andato al suo funerale due settimane fa.
    Delle sue lacrime di coccodrillo non so che farmene.

  15. luigi bandiera says:

    Come si fa ad accettarle..??

    E’ semplice fare una firma, ma se questa e’ come una BOMBA ATOMIKA non si fa..!

    Dicono ormai ad ogni pie’ sospinto che le parole sono PROPIETTILI. Vanno eliminate. Cioe’ ci vogliono tagliare la lingua, come facevano i bianchi (noi) con i BISONTI..??

    Allora niente parole e ma niente nemmeno le firme..!!!

    Forse e’ vero: DOBBIAMO FERMIAMOCI.

    TREGUAAaaaaaaaaaaaa..!!!

    MAGNONI IN TUTTO E PER TUTTO, fate vigilia.

    Non so, per tre giorni..?

    Cosi’ noi forse possiamo mangiare qualcosa o curare qualche osso… che voi ci avete lasciato.

    Non sto skerzando..!

    Saeudi dal soito mona dea kanpagna venetha ke sogna ma no kome tuti i inteighentis ea LIBARTA’ DA I MONE

  16. Dan says:

    Cos’è ? Le ha pijato strizza ? Teme che il prossimo che si presenterà sarà un esodato ?
    Come titola l’articolo: è un po’ tardi.
    In una società civile se una banca si rovina con le speculazioni, non la si salva a tutti i costi condannando alla disperazione la gente.
    In una società civile non si tagliano le risorse di prima necessità alla popolazione piuttosto che intaccare il grasso che cola dai portafogli di politici e grandi dirigenti.
    Si è esagerato: la disperazione di milioni di italiani si sta lentamente ed inesorabilmente trasformando in qualcosa di molto pericoloso e completamente fuori controllo.
    Hanno voluto vedere quanto si poteva tirare la corda, adesso lo sanno.

  17. Maciknight says:

    A parte il fatto che gli esodati stimati sono 350 mila e non sono calcolati quelli indipendenti, cioé lavoratori autonomi senza lavoro e con più di 55 anni e che ne mancano 12 alla pensione, grazie alla Sora Fornero, e che sono da sempre privi di ammortizzatori sociali e vessati dal fisco, ma occorre anche tenere conto che la Sora Fornero ha pure creato il super INPS, cioé ha aggregato all’INPS i carrozzoni previdenziali del settore pubblico che erano in deficit di 20 miliardi e continuano a costituire un debito, in quanto le pubbliche amministrazioni pare che non versino i contributi da parecchi anni. SI AVETE CAPITO BENE, ai privati rompono i coglioni e applicano le penali se sgarrano, mentre il settore pubblico si comporta da delinquente e non viene perseguito e l’INPS deve assumersi l’onere di compensare le perdite con il rischio di dover tagliare le pensioni a coloro che hanno sempre versato. MALEDETTI POLITICI E BUROCRATI PARASSITI.

    • pippovic54 says:

      Il problema è che accorpando Impdap ed Empals, da sempre in passivo, all’ inps fino all’avvento della, come dici tu, “Sora” (per modo di dire) Fornero, dal sempre status di attivo Inps si è passati al passivo immediato come evidenziato dalle recenti uscite del presidente Mastropasqua. Come mai? Da “piccolo” trafiletto su Sole 24 ore e Corsera, si è appreso che gli Enti statali NON versavano i contributi pensionistici da anni ( chi sette e chi dice quattro). Cosa vuol dire questo? Quindi, inglobando gli enti della P.A. all ‘Inps, da attivi diventano passivi perchè i contributi previdenziali dei lavoratori privati vanno a sopperire ai mancati versamenti dello Stato ai propri dipendenti, sanando gli enti della P.A., ed abbassando la positività dell’Inps che si era mantenuta attiva. In soldoni, è come se i lavoratori privati avessero ceduto a quelli dell P.A. parte dei loro versamenti, oppure, se volete vederla diversamente, è come avessero aumentato il prelievo , non palese, ai suddetti lavoratori e quindi la relativa aliquota. Pagato di più per avere meno a scapito dei soliti beneficiari.
      Salute a tutti. Ne avremo bisogno.

Reply to ivana Cancel Reply