Bernardelli: Litigano già sulla flat tax o dual tax (e nel 2020!). Ma così a gennaio non aumenta forse l’Iva?

pressione_fiscale_tasse_N

di ROBERTO BERNARDELLI – Tra il dire e il fare c’è di mezzo il mare. Specialmente se il dibattito si apre all’interno del partito che della flat tax ne ha fatto la bandiera antifisco. Vediamo un po’. Secondo l’economista Alberto Bagnai la flat tax sarà applicata alle famiglie dal 2020. Mentre Armando Siri, l’ìdeologo della flat, non sarà così. Morale, potrebbe essere che le due aliquote (15% sotto gli 80mila euro di reddito, 20% oltre) siano applicate solo ai nuclei numerosi. Il deputato Borghi: “Prematuro parlarne, ma “potrebbe essere logico, per una questione di tempi, metterla prima per le imprese”. Insomma, chiarezza da definire. Ma intanto a gennaio c’è un problema di cassa. E cioè se non si incassa, e la flat serviva per far pagare meno ma far pagare tutti per far tornare i conti, ebbene se non si trova la quadra, c’è il rischio di trovarsi l’aumento dell’Iva a gennaio? Si attendono risposte.

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

3 Comments

  1. caterina says:

    credo che più aumenta l’iva, più aumenta l’evasione… perché mai chi fa la spesa dovrebbe pretendere lo scontrino?… a meno che non pensino di aumentare a dismisura il corpo delle guardie di finanza, che comunque sono per lo stato una spesa sicura… Si consideri che rinunciare lo scontrino è interesse di entrambi: di chi incassa e di chi spende… il quale non è certo portato ad aiutare uno stato spendaccione senza misura e senza equità come è sotto gli occhi di tutti.

  2. mumble says:

    Segnalo anche la quarta posizione del ministro Tria, un vero genio della finanza, un’intelligenza che i suoi due datori di lavoro, Di Maio e Salvini, non si potevano certo lasciare scappare: perchè non aumentiamo l’iva a gennaio con la scusa di andare a coprire il buco della flat tax?
    In primis, il grande Tria- Ponzi finge di non sapere che secondo i super esperti (in bancarotte e paradisi fiscali) di Salvini la flat tax porterà un aumento del gettito fiscale allo stato e, dunque, più che di buchi da coprire dovrebbe parlare di come investire i facili guadagni derivanti dalla flat tax: chi mente?
    In secundis, il nostro Tria-Ponzi dimentica che l’aumento iva scatterà a gennaio 2019, mentre la mitica flat tax salperà, se tutto va bene, nel 2020: quindi il primo anno di aumento iva lo stato se lo piglia a gratis e poi si vedrà?
    Il problema non è il sistema di tassazione, ma il Sud.
    La buona notizia è che il Bagaglino di roma ha acquistato una nuova maschera che dai primi passi promette di dare (patetico) spettacolo: il Tria – Ponzi, paghi oggi e domani vedremo….

  3. gl lombardi cerri says:

    In Italia e’ standard : prima si aumenta e poi si vedrà! Voglio vedere come se la caveranno gli inventori dei minibot a fronte di una sistematica carenza di coperture.

Leave a Comment