La famiglia democratica, la squola italiana e la magistratura che va a ruota…

scuola finita

di MARIO DI MAIO – Col passare del tempo diminuiscono le mogli, aumentano le compagne e si moltiplicano le famiglie “allargate”. Di conseguenza se contestiamo agli islamici la poligamia rispondono che gli occidentali l’hanno legalizzata. Inoltre  con la introduzione di genitore1 e genitore2 nonché delle unioni civili la famiglia ” democratica” appare (momentaneamente, si capisce) completata.

Però, cancellando i valori della famiglia tradizionale fatalmente va a pallino anche la scuola (con la c e senza k) dove la promozione e’ diventata un diritto “democraticamente” conferito da una ministra che vanta scarsità’ di requisiti per fare, appunto il Ministro e, invece di essere cacciata e sanzionata e’ stata confermata nell’ incarico (sempre democraticamente, si capisce). E’ quindi perfettamente logico che in Europa siano allarmati per il livello medio di istruzione dei nostri studenti in rapporto a quelli degli altri Paesi membri U.E.
Ma se va a pallino la scuola la magistratura segue a ruota, non solo per la farragine di provvedimenti legislativi spesso ambigui o contraddittori, ma perché l’interpretazione giudiziaria e’ ormai materia di scontro politico: solo cosi’ si spiega la sentenza della Cassazione che ha conferito ai delinquenti a prescindere le attenuanti generiche, se clandestini. E con una magistratura “ondivaga” la certezza della pena diventa una pia illusione….
 Ma per la nostra classe politica dominante e’ solo questione di fascismo o antifascismo.
Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

Leave a Comment