La fame del mondo sta sparendo… solo in Cina. In Africa, invece, qualcuno ci mangia…

di SERGIO BIANCHINI – Il Corriere della Sera nei giorni scorsi ha affrontato il tema della povertà nel mondo, pubblicando grafici di una chiarezza lancinante.

La fame nel mondo sta scomparendo. Il grafico parla chiarissimo. Ma l’unica parte del mondo dove è in calo è la Cina, un calo fortissimo avvenuto in 25 anni. Nella parte più popolosa e (prima) più povera del mondo.povertà cina
Ma questa chiarezza che dovrebbe indurre innumerevoli considerazioni viene immediatamente cancellata dalla lunga intervista “intelligente” che occupa più di metà della pagina dedicata. Le ragioni del calo sono individuate in tutto fuorchè nell’immensa liberazione della forza creatrice del lavoro generata dalla politica, economica e non, della Cina. Si cita la tecnica, la scienza, il commercio, la”condivisione” e tante altre cose “moderne e intelligenti”.
Ma come mai (stupida domanda) nelle aree più controllate dai “bravi” e dai “buoni” la povertà non è diminuita, anzi cresce come nell’Africa nera piena di ong, di volontariato occidentale, di ONU, di umanisti, di animalisti, di ecologisti ecc?
A voi la risposta.
Print Friendly

Articoli Recenti

Lascia un Commento