La democrazia – a pagamento – dei post. Se siamo noi a foraggiare il successo sovranista

facebook

di Cassandra – Nell’ultimo mese di campagna elettorale la Lega salviniana nazionale ha investito 124mila euro per sponsorizzare su fb i suoi post. Gli avversari una inezia: Zingaretti 1.400 euro (il Pd in generale 59mila euro e Di Maio zero. La Meloni 35mila euro. Che mangi un uovo al tegamino o il panino con la Nutella, entrandoti in casa come il vicino rassicurante della porta accanto, che posti la campagna contro la tassa sulle merendine pescando nel pubblico sotto i 18 anni, cioè propaganda politica ai minorenni, Salvini è una costante quotidiana. La rivista online Business Insider ha calcolato attraverso la Libreria inserzioni del popolare social, quanto sarebbe stato investito per dirottare il voto verso la Lega. Solo per il post su un nordafricano arrestato, sono stati spesi circa 1.500 euro, raggiungendo più di un milione di visualizzazioni. Il risultato dei 124mila euro? E’ evidente. Ma allora, se la campagna elettorale passa attraverso la rete, la rete condiziona la politica a fare propaganda in un modo nuovo. Diventa più ampio lo spettro per controllare le menti e le coscienze, ma lo si fa con decine di migliaia di euro dei rimborsi elettorali. Quindi, buona parte delle risorse, arrivano dallo Stato e cioè dai cittadini. Un metodo scientifico studiato a tavolino. Altro che salamelle e feste della Lega.

La democrazia è diventata una conquista della tecnologia a pagamento. Almeno una regola: non si usano sui social i fondi pubblici. Non almeno così in modo spregiudicato sull’onda dell’ultimo algoritmo, dei robot che simulano account di persone fantasma, che però condividono e ricondividono i post così “figli del popolo sovrano e del buon senso”. Più che sovrani, figli di…

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

2 Comments

  1. caterina says:

    Ora mi spiego quali sono i canali attuali di propaganda che, si sa, ci sono sempre stati…un tempo con manifesti e affissioni, poi via radio e televisioni che, se sono statali sappiamo da chi sono pagate, cioe’ noi, e in bolletta per giunta!… percio’ in qualche maniera bisogna darsi da fare per controbilanciare….

  2. FRONTE LOMBARDO UNITO says:

    Ammiriamo la vostra volontà di interpretare il ruolo di trascinatori, potremmo essere disponibili se condividete il nostro obiettivo STATUTO SPECIALE PER LA LOMBARDIA,si dice che l’unione crea la forza propulòsiva per un obiettivo ben preciso,questo è il nostro!
    Ferruccio Bracci
    FRONTE LOMBARDO UNITO

Leave a Comment