La Cgil vuole pensioni e busta paga pesanti. La soluzione esiste già: macroregione

cgildi Angelo Valentino – Ha ragione il premier Conte quando dice che quota 100, che non sarà abolita ma resta un intervento temporale, non è la panacea al problema previdenziale, così come ha ragione il leader della cgil quando afferma che il lavoratore vuole vedere una busta paga più pesante. “Dite che non si può fare tutto domattina ma siccome avete usato le parole svolta e cambiamento vorrei dirvi che la gente capisce la svolta e il cambiamento se vede che il netto in busta paga o in pensione aumenta, se non lo vede non lo capisce”,a ha affermato il segretario.
Beh, dove pensano di pescare le risorse? Il Nord ce le ha già. Sono nel residuo fiscale, nell’equilibrio della propria previdenza regionalizzata. Da queste lande non si vive di invalidità e falsi braccianti agricoli, ma il sistema deve mantenere la cassa occulta del mezzogiorno che deve alimentare i diritti acquisiti del sommerso illegale. Se rompete le catene al Nord produttivo, cambia l’aria…

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

Leave a Comment