/

La catastrofe meteorologica della politica peggio della natura matrigna

terremoto belice

di ROBERTO BERNARDELLI – Non avevano ancora precettato le turbine…. Avrebbero dovuto farlo almeno una settimana fa… sapendo che il maltempo non chiede permessi. Hanno aspettato 5 mesi per appaltare un generatore di corrente. Come se non fosse accaduto nulla e la burocrazia fosse l’unica fede a cui rispondere. Terremoto, neve, allagamenti… La catastrofe meteorologica della politica è peggio della natura matrigna. A proposito, il campanile della chiesa di Sant’Agostino ad Amatrice, il simbolo del disastro e della ricostruzione, è crollato. Non era mai stato messo in sicurezza. Che volete farci…!  La disorganizzazione italica demolisce quel che resta.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Articolo precedente

Un Paese di santi e di santoni sindacali!

Articolo successivo

Chiesa,lo scisma strisciante che arriva dall'America Latina. E che ha un leader piuttosto importante...!