La Baviera sotto attacco: 9 morti

bavieraMonaco il giorno dopo il terrore. Una giornata di lutto nazionale è stata proclamata per oggi in Baviera, in memoria delle vittime. Il presidente del Land ha dato disposizione che in tutti gli edifici pubblici vengano esposte bandiere a mezz’asta.

E il diciottenne autore della strage viveva con i genitori nella periferia della città a Maxvorstadt, riferisce la Bild aggiungendo che la casa è stata perquisita intorno alle due dalla Polizia.

“A causa tua sono stato vittima di bullismo per sette anni…”: a dirlo l’autore della strage di Monaco, rivolgendosi a una persona che si trovava su un balcone di un palazzo adiacente al centro commerciale in cui è avvenuta la carneficina. La conversazione, in dialetto bavarese, è stata ripresa in un video postato sul web. Nello scambio di battute la persona sul balcone insulta più volte l’attentatore. Di fronte a questi insulti, l’attentatore, dopo aver ammesso di essere stato vittima di bullismo da piccolo, afferma: “… e adesso devo comprare una pistola per spararti”.

I TESTIMONI – VIDEO

TERRORE A MONACO

Terrore in Germania. Dieci morti, di cui uno è l’attentatore, e 16 feriti nella strage perpetrata nel pomeriggio di ieri a Monaco di Baviera in un ristorante McDonald’s e poi in un affollato centro commerciale della periferia nord della città.

A sparare, come annunciato in nottata dalla polizia, è stato un tedesco-iraniano di 18 anni per motivi che dovranno essere chiariti: terrorismo o follia le due ipotesi. Il killer, con doppia cittadinanza tedesca e iraniana e da diversi anni residente a Monaco, che ha iniziato a sparare con una pistola poco prima delle 18 davanti al fast food. E’ stato inseguito da agenti in borghese e poi, come confermato dal capo della polizia di Monaco, Hubertus Andrae, si è suicidato a circa un chilometro dal centro commerciale “Olympia” dove ha completato la strage.

Nonostante prime informazioni generate da un’auto partita a forte velocità con tre persone a bordo estranee alla strage, viene escluso che il giovane tedesco-iraniano avesse complici o ci fossero altri due attentatori. Il capo della polizia ha sostenuto che al momento non vi sono elementi che indichino una matrice islamica dell’attacco o un “parallelismo” con il recente attacco a colpi di ascia e coltello sul treno a Wuerzburg, anche se una testimone ha riferito alla Cnn che il killer, prima di sparare su bambini seduti al tavolo, ha gridato Allah Akbar.

Saranno comunque indagini su contatti e parenti del giovane a dare elementi più certi, ha detto Andrae che in nottata si è limitato a parlare di “sparatoria”.

La tragedia, a pochi giorni dall’assalto di un diciassettenne su un treno, sempre in Baviera, si è consumata nel tardo pomeriggio in un centro commerciale pieno di gente di venerdì sera, con uffici appena chiusi, vacanze scolastiche appena iniziate ed i saldi nel loro pieno. E’ il panico. Il giovane spara più volte con una pistola uccidendo nove persone, tra cui anche adolescenti, e ferendone 16 di cui tre in maniera “grave” (sono in pericolo di vita), ha reso noto in nottata la polizia precisando che fra i feriti vi sono anche “bambini”.

La gente scappa dal centro commerciale urlando e piangendo. La metropolitana viene completamente chiusa in tutta la città e il cessato allarme arriverà solo verso l’una e 30 di notte, la stazione ferroviaria viene evacuata e sono bloccati tutti i treni in partenza e gli accessi alla città, dove l’atmosfera è spettrale, così diversa da quella normalmente allegra di un classico venerdì d’estate nella capitale della Baviera. La paura si sparge pure nelle zone centrali, dove ad alcuni clienti è impedito di uscire dai negozi. Un gruppo di americani si trova intrappolato e si raccoglie in preghiera. Ed è allarme in tutto il Paese, mentre alla cancelliera Angela Merkel arrivano messaggi di solidarietà dall’Europa e dalla Casa Bianca, che parla di “terrorismo”.

Le immagini della capitale bavarese trasmesse dalle tv all news hanno mostrato una città bloccata e nel panico. Lunghissime le code in entrata in città.

VIDEO

GLI SPARI SUL PARCHEGGIO DEL CENTRO COMMERCIALE

DIRETTA FOTO


Scene di panico nella zona pedonale vicina al centro commerciale. La gente è scappata via urlando e piangendo mentre la polizia arrivava con ‘armi lunghe’.

LA POLIZIA SI APPOSTA DOPO L’ATTACCO

LA FOLLA SCAPPA DOPO L’ATTACCO

Print Friendly

Articoli Recenti

3 Commenti

  1. luigi bandiera says:

    Approposito di armi facili, stasera su la sette il solito giornalista, con sfondo rosso tramonto, a dire che le armi in mano ai cittadini fanno non so quanti morti. Non ricordo la cifra… forse 300.000 ? Non ricordo proprio.
    Allora mi si e’ accesa una lampadina e mi sono detto: vorrei confrontare sti morti (riposino in pace) da armi da fuoco in mano ai cittadini ai morti fatti (compreso mio fratello) per le strade a causa delle auto in genere in mano ai cittadini.
    Tuttavia bisogna dire che non sono i mezzi a fare danni ma chi li usa. Altrimenti ci sarebbero macchine e armi in galera e non uomini. Vero..?
    Se si applicasse alle macchine il principio che si tende di far applicare alle armi, andremmo tutti a piedi e forse col mulo per pesi un po’ piu’ importanti.
    L’intellighenzia di cui la Kasta, vuole dirigere l’orchestra anche in malo modo.
    Poi si nota che NON si fida del cittadino… dal quale prende consenso e grano.
    In questo caso devo ripetere un concetto: la massa per sua natura e’ ignorante anche se composta da tanti Einstein. Quindi..? L’intellighenzia massa si comporta cosi’… da massa,
    e lo dico osservando i fatti.
    Poi singolarmente sono tutti o siamo, se vogliamo condividere il peso, tutti bravi… a parole.
    Se ti difendi: troppe armi i mano ai cittadini;
    Se sparano di qua e dila’: troppe armi in mano ai cittadini…
    Oh, ma le troppe e potentissime armi in mano ai capitribu’ e stregoni no, dico: quelle sono coriandoli..? Anzi, piu’ ce ne sono e meglio e’..?
    Non abbiamo scampo, usano sempre e comunque la lingua biforcuta.
    An salam

  2. luigi bandiera says:

    Sono il solito e persistente moderato…
    .
    Ebbene, che dire..?
    .
    TRANQUILLI..!!!
    .
    Era uno e poi anche matto di “tedesco”.
    .
    Quindi colpa dei “tedeschi” e delle armi facili ai cittadini.
    .
    Si mettessero d’accordo TUTTI: via le armi dalla faccia della Terra, li capirei, ma non e’ cosi’ e sappiamo che l’HOMO e’ nemico di se stesso. Quindi..? Ci si deve difendere soprattutto da lui, l’HOMO mai stato sapiens sebbene va su GIOVE, MARTE, NETTUNO, SATURNO e la galassia prossima.
    .
    La NATURA divise le razze o caratteri… i mone, autodefinitosi sapiens, le uniscono e le vogliono davvero une e indivisibili. Poi ci scappa il morto e la colpa e’..?
    Del cittadino sovrano (sovrano per modo di dire).
    .
    E i sapiens che dicono..?
    A proposito di una e indivisibile..??
    STRONX…..te.
    Ascoltarli e’ da conati aeterni.
    .
    Oh, ma quelli che dirigono “l’orchestra” sono esimii mari e monti. Accademici di alto rango..!!
    .
    Una goduria davvero per Belzebu’. Il gobbo non c’entra.
    .
    Tse se ci sono e se ci fanno..!!
    .
    Scrivevo molti anni fa, ma indignavo di sicuro qualcuno: siamo in guerra e non lo sappiamo.
    .
    Intendevo dire che l’intellighenzia occidentale era ASSENTE. Distratta o IGNORANTE..!
    Beh, perfino l’accademia della crusca e’ ignorante a sentire la boldrinona…
    Ma questo e’ un altro triste episodio: da colpo grosso insomma.
    O calibro 9×21..?? Va di moda il calibro grosso o da super dotato. (xxx, censura..?)
    .
    I colpi sono quelli, io ho sparato al poligono di tiro con quel calibro ed e’ davvero impressionante specie per gli indifesi.
    … e ma arrivera’ la LEGITTIMA DIFESA, non abbiate paura: campa cavallo del west europa.
    .
    Ricordo ai piu’ distratti (per non dire altro e di peggio) che oggi vale molto di piu’ il singolo COLPO “sparato” nella CABINA ELETTORALE. (gabina diceva U.B. parlando un po’ in local).
    .
    Imparate dagli INVASORI: non sparano NESSUN COLPO, ne in cabina ne al poligono di tiro e stanno per VINCERE con le loro “DANZE” o proteste..!!!
    .
    Vorra’ dire o no qualcosa..?? Ma poi leggete o no sti kax di FATTI..??
    .
    Ebbene, almeno quel colpo che ci permettono di sparare (a noi sovrani. Sara’ vero che lo siamo..?) spariamolo kax..!
    Lo dice uno che vorrebbe tutti ASSENTEISTI, tutti a non sparare in cabina per non legittimare l’ANDAZZO di merrrrdddddddddd. Se volete dei CORRUTTORI E DEI CORROTTI..! Scusate il francesismo sebbene sottinteso.
    .
    Si, ci vorrebbero tanti CAVALLI INTERI, anche questo lo scrivevo moltissimi anni fa.
    Il che vuol dire uomini con le palle..!!
    Purtroppo se vai troppo avanti non sarai mai capito, nemmeno dagli intellighenti che di te se ne guardano.
    Ho fatto anche questa esperienza, nella mia normale vita di cittadino mai stato sovrano, nemmeno per un giorno..!!
    .
    Salam

    • luigi bandiera says:

      Col pensiero di non farla lunga ho dimenticato il “MATTO” di SARAJEVO. (ne basta uno per fare l’esempio).
      Era SOLO, uno e indivisibile, matto da legare come lo stato tricolore..? Come il suo consanguineo (sono tutti dello stesso sangue. O fratelli di sangue?) che voleva il mondo ai suoi piedi..?
      Pero’, che strano sto modo di meerrrrrrrddddd grazie all’homo sapiens, le bandiere di questi nostri benefattori sono tutte con lo sfondo o ROSSO o NERO………
      Va ben, ci furono anche quell’altre con lo sfondo BIANCO… che dire: se sono dalla tua parte le assecondi altrimenti no.
      Medaglia e’: una faccia bella e buona e una faccia brutta e cattiva.
      E chi lo stabilisce..??
      La suprema corte dell’humanoide che sbaglia ad ogni pie’ sospinto..?
      Mai come oggi, forse quando c’era la santa inquisizione (mai morta) era peggio ma non credo, le corti sono sotto zero in fatto di credibilita’. Di fiducia.
      Qualcuno le vorrebbe anche difendere.
      Anch’io, se no fossero degli uomini.
      E non voglio nemmeno pensare alle loro straiperpaghe.
      Cosi’ va il mondo… grazie a noi.
      Salam

Lascia un Commento