Anche l’Egitto riconosce il Kosovo. E’ il 101° Stato che lo fa

di REDAZIONE

L’Egitto ha riconosciuto l’indipendenza del Kosovo, divenendo cosi’ il 101/mo Paese a farlo. Lo ha detto il ministro degli esteri kosovaro, Enver Hoxhaj, citato dal portale Koha.net Hoxhaj, che si trova in visita in Slovenia, ha precisato di aver avuto la notizia del riconoscimento in una telefonata stamane con il vicepresidente egiziano.

Il ministro kosovaro per l’integrazione europea, Vlora Citaku, ha ringraziato l’Egitto per il riconoscimento dell’indipendenza, proclamata da Pristina il 17 febbraio 2008.

Lo status giuridico del Kosovo non è univocamente condiviso: viene riconosciuto come stato da 101 dei 193 paesi dell’Organizzazione delle Nazioni Unite (tra cui 22 dell’Unione europea, Stati Uniti d’America, Francia e Regno Unito membri permanenti del consiglio di sicurezza con diritto di veto), mentre altri 51[9] stati membri (tra cui Russia e Cina, membri permanenti del consiglio di sicurezza con diritto di veto) si sono dichiarati contrari al riconoscimento. A quattro anni e mezzo dalla proclamazione d’indipendenza, il 10 settembre 2012 è cessata la sorveglianza esercitata dal Gruppo internazionale di orientamento (ISG).

Il 17 febbraio 2008 il Parlamento di Pristina, riunito in seduta straordinaria, approvò la dichiarazione d’indipendenza unilaterale del Kosovo letta dal premier Hashim Thaçi.

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

4 Comments

  1. Mah says:

    Speriamo che agli Albanesi non venga in mente di annettersi qualche nostra regione, se la prenderebbero senza referendum niente parole niente per favore, solo un piccolo aiuto dagli Usa e amici

    • Dan says:

      Per come stiamo dimostrando di tenere alla nostra roba, questa è l’ipotesi più probabile e senza neanche l’aiuto degli Usa.
      Invece di incazzarci perchè siamo padroni defraudati della nostra terra, teniamo le spalle basse e quasi preghiamo che qualcuno venga a comandarci, a dirigerci.

  2. Dan says:

    Piemontesi, Lombardi, Veneti, Friulani e chiunque non vuole più essere italiano: PRENDETE ESEMPIO !

    Niente referendum, niente parole, niente per favore: l’indipendenza si prende e basta.

Leave a Comment