Kabobo: di padano ci sono solo le vittime e chi paga il conto

di TONTOLO

I difensori del “picconatore” Adam Mada Kabobo sono gli avvocati Benedetto Ciccarone e Francesca Colasuonno. Possiamo immaginare la provenienza dei poliziotti che l’hanno arrestato, dei secondini che lo controllano e dei giudici che lo giudicheranno. Di padano in tutta la vicenda ci sono le vittime, lo scenario e chi pagherà il conto.

È il paradigma della condizione generale: foresti di ogni provenienza vengono qui a fare i comodi loro, fanno i “cattivi” ma anche i “buoni”. Ma fanno tutto sulle spalle e sulla testa della nostra gente che subisce ed è costretta a partecipare allo spettacolo solo in veste di spettatore pagante (quando va bene) e di vittima (quando va male, e cioè sempre più spesso).

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

37 Comments

  1. Paolo says:

    Qualche settimana fa, mi son fermato in un posto ristoro autostradale, per un caffè vicino a Brescia.
    Quasi davanti all’ingresso, vi è a presidiare il parcheggio, un capannello di persone vestite alla tzigana che viaggiavano su almeno 3 mezzi targati Bulgaria. Stavano assistendo alla soluzione dell’ inconveniente causato da uno di loro che doveva aver chiuso l’auto lasciando le chiavi all’interno o che, avendole magari perdute, tentava comunque di scardinare il portellone posteriore (della propria auto) con un attrezzo prestatogli da uno degli amici. Si trattava di un piede di porco lungo circa 70-80 cm e grosso come un tubo da un pollice. Non so che lavoro facesse il tizio in questione ed ovviamente non intendo insinuare nulla, anche perchè, d’altronde,… chi è lo sprovveduto che va in giro senza un piede di porco in auto?

    • Roberto Porcù says:

      @ Paolo – In ciò che scrivi c’è la sintesi di tante tragedie.
      Chi ha avuto la casa svaligiata si è trovato anche a far i conti con i danni fatti dai ladri per entrare e spesso questi sono di entità maggiore dei valori asportati.
      Se “per entrare nella propria auto” usano un piede di porco, c’è da chiedersi cosa useranno per entrare nella casa o nell’auto di un altro.
      Qui vengono da tutto il mondo per fare quel misterioso lavoro che gli italiani non vogliono più fare, ma non hanno manualità tecnica ed allora, che lavoro possono fare?
      Il ministro, … e poi?
      P.S. Un metro di filo di ferro sarebbe stato sufficiente, e senza fare alcun danno.

  2. lory says:

    notizia ANSA in Montenegro bus precipita in burrone 19 morti e 27 feriti tutti di nazionalità Rumena procedevano verso l’Adriatico, vuoi vedere che questi stavano venendo a svernare qui da noi ? arrivano da tutte le parti con ogni mezzo ,lavoro non ce ne , ma loro questo problema non se lo pongono perchè i foresti sanno che qui da noi tutto è tollerato.

    • Dan says:

      No no, lavoro per loro ce n’è.

      Rapina in villa con mazzate ai proprietari, spaccio sul lungo mare, furto in appartamento in città…

      Siamo noi bamboccioni che non vogliamo fare certe cose, che ci schifano…

  3. Nazione Toscana says:

    Ciccarone e colasuonno?
    Minchia!
    Ma come si fa a chiamarsi così?
    Mi viene da piangere.

  4. Dan says:

    La nostra gente non è costretta a subire: gli piace farlo.

  5. Guglielmo says:

    Non dobbiamo essere razzisti e poi dobbiamo purgare quello che facemmo 70 anni fa, dunque

    “Dio stramaledica gli italiani”.

  6. elio says:

    “mal che si vuole non duole”

    or

    “ognuno ha quello che si merita”

    non pensi anche tu come io la penso

    Signur Tontolo

    che quello che capita ai Padani sia colpa proprio dei Padani stessi?

  7. druides says:

    In un caso come questo ci vorrebbe anche il boia.
    Padano o no, non ha importanza.

  8. Mah says:

    Gira che ti rigira la Lega sempre Lei, farla finita una buona volta!?

    • Unione Cisalpina says:

      … eppure abbiamo dato loro tutto:” sostegno, voti, benevolenza ed amore, hanno in mano karike, potere e soldi, komuni, province e regioni, immunità parlamentari koloniali romane ed europee…

      • elio says:

        voti?

        stiamo con i piedi per terra caro il mio, per fare ciò che si vuole avremmo dovuto avere il 70 per cento e non il 30%

        vox Populi vox Dei

        i padani e non i leghisti hanno scelto diversamente, mettiti l’animo in pace

  9. Raoul says:

    Signori,ringraziate il generale Garibaldi.

  10. Miki says:

    Chi ha sempre lasciato vacanti quelle casematte? Chi ha sempre scelto per il proprio figlio il comodo lavoro di dott.ing. o di avvocato anzichè quello nelle forze di polizia? O di brillante studente alla “Bocconi” anzichè altrettanto brillante studente al Cssi-Unifi?
    E allora “anda” Padani polentonici!

    • Unione Cisalpina says:

      la kosa è un po’ + komplessa …

      i konkorsi pubblici kolonialisti ed il komando in mano ai pelasgici in tutti i gangli dell’apparato pubbliko, dalla fine della GM2 (mentre noi eravamo impegnati nella guerriglia antitedeska ed antikomunista pure), ci hanno devastato molto + della perseverante malattia polentonika ke patiamo …

      se a tutto ciò aggiungi il tradimento padanista degli infami leghisti italioti, imbroglioni e ciarlatani, di bossi prima ed ora maronian_tosiani, il kuadro è kompleto …

    • Luca says:

      Veramente a me il lavoro comodo pare proprio quello del “carabbinière”: giretto in macchina, pausa caffè (offerto dal proprietario) al bar, possibilità di dare sfoggio di sbruffoneria mediterranea senza conseguenze perchè protetti dalla divisa, posto statale con relativi vantaggi… Comoda la vita.

    • Paolo says:

      guarda che la maggior parte degli avvocati di malano non sono certo padani. Il caso in questione insegna

    • liugi says:

      Poveri meridionali, che sono venuti su con la valigia di cartone a fare i mestieri faticosi che i settentrionali non vogliono fare: professori, avvocati, magistrati, carabinieri, impiegati pubblici…

      • Albert1 says:

        Il raccomandato delle poste, poi, era un lavoro davvero usurante!

      • Adriano Giuliano says:

        Poveri merdionali che oltre a mantenerli vengono pure a comandare a casa nostra perché noi non siamo capaci di dirigere alcun ufficio pubblico!

      • brambilla says:

        italia rovinata da 2 cose, una sono i cinesi che hanno impoverito l’economia e fatto chiudere le ditte, l’altra è lo statalismo del sud, posti di lavoro regalati a tantissimi con concorsi pro-meridionali(anche i comuni del nord hanno per il 70% dipendenti meridionali), quindi uffici pieni di gente anche dove non serve(vedi sicilia e gli istruttori di sci!!!!), e dove c’è assenteismo a manetta.Anche le false pensioni venivano date con facilita’ dalle istituzioni che sapevano chi avevano davanti, ora invece casualmente molti vengono smascherati!!!!sui casi Kabobo penso che sia colpa di chi aiuta questi malviventi a starsene da noi…in germania chi chiede asilo politico (con documenti)sta per tre mesi rinchiuso e se respinto dal tribunale torna a casa senza ricorsi, da noi invece nel frattempo aiutati dalla sinistra girano per l’italia magari col piccone…ps:dove abito io c’è una caserma nato e i soldati guardacaso sono tutti meridionali..soldi facili e poco lavoro..

Leave a Comment