DUE SINDACI CATALANI E 40 IMPRENDITORI NON VERSANO LE TASSE ALLA SPAGNA

di JORDI FORNAS*

Ieri, sono stato all’Agenzia Tributaria Catalana dove ho versato, per la seconda volta, le tasse del comune di Gallifa, invece di farlo nella preposta Agenzia Spagnola. In totale 3.800 euro.

Questa volta non ci sono andato da solo perché, oltre ai 40 imprenditori e privati cittadini che fanno la stessa cosa, seguendo la raccomandazione della piattaforma “Catalunya diu prou” (la Catalogna dice basta) è venuto anche il sindaco di Alella, paese della comarca del Maresme (a pochi chilometri da Barcellona) Andreu Francisco di ERC (Esquerra Republicana de Catalunya) che ha versato 42.000 euro di tasse comunali, in questo caso mensili (nel nostro caso trimestrali).

La TV catalana (TV3), la spagnola TVE e altri mezzi di informazione radiofonica, TV e giornali vari, hanno preso immagini e dichiarazioni del sindaco di Alella e le mie.

Io, ho dichiarato che “questo non è un gesto simbolico, è un atto di sovranità reale. Invito il Governo catalano e gli altri comuni a fare lo stesso per superare lo strangolamento e gli incompimenti di legge e di finanza dello stato spagnolo, verso il governo autonomo catalano”. La TV3 nel suo telegiornale ha preferito riprodurre le dichiarazioni del sindaco Francisco, un po’ più moderate delle mie, che ha dichiarato che “questo atto era pienamente legale”.

Per il momento non ho avuto occasione di sapere o vedere cosa hanno pubblicato altri mezzi d’informazione.

Questa sera, vado ad un meeting a Celrá, paese della comarca dell’Ampurdá (a nord di Gerona), governato dalle CUP (Candidatures d’UNitat Popular) partito che adesso è nel Parlamento catalano, di ideologia independentista di sinistra comunista, ma che per il momento non ha ancora fatto il passo, l’azione insomma, in favore della sovranità fiscale (anche conosciuta come “insumisiòn fiscal”).

Penso di richiamare anche loro ad avere più coraggio, al fine di raggiungero il compromesso con il nostro paese, ovvero il processo di liberazione nazionale.

Tanti saluti a tutti i lettori de l’Indipendenza.

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

4 Comments

  1. luigi bandiera says:

    Mi scappa di dire che er sindaco (ora vice) di un certo gommmone, no kax ho sbagliato, volevo dire comune dalle mie bande gode quanno indozza la bandana a dragolla.

    E fortuna che dice di ezzere lighisda.

    Quanno ci sono manifesdazioni trigolurite e’ in prima fila a far da gombarza in onore dell’ocgubande.

    Che indipendenza o autodeterminazione si puo’ pretendere di ottenere se abbiamo i capi popolo cosi’ arrendevoli se non collaborazionisti..??

    LE PALLE CI MANCANO..!!
    LA COERENZA..! Tema sconosciuto…
    L’ONESTA’..! Tema scomparso…
    L’AMORE per la VERITA’ e quindi per la GIUSTIZIA..!

    Temi ormai gia’ dell’altro mondo, finito, secondo i Maya e anche secondo me.

    Le palle e tutto il resto lentamente ma inesorabilmente ce le hanno tolte, direi che ci castrano da tanto tempo ma in forma lenta, anzi, lentissima tanto che pochi se ne accorgono ora.

    Mah, senza nessuna strategia da impiegare poco nulla si puo’ osare ed ottenere. Rimarranno solo SOGNI e ancora si puo’ visto che non e’ ne reato e ne tassato, il SOGNARE..!

    Probabilmente anche e forse non siamo arrivati a toccare il FONDO DELLA GRAN VASCA BIOLOGICA A TRE STRATI. Piu’ colori che strati.

    Il bello della mernata del kax e’ che piu’ ne arrivano e piu’ speranza di liberta’ avremo: gia’, ma di andare nell’Aldila’..!

    E come dice Oneto: nessuno dei “candidi” o candidati ne parla, si fa carico del problema che hanno fatto nostrum…

    A noi spetta il compito di NON risolvere il problema, ma di MANTENERLO.

    NULLE, ricordate, NULLE: l’unica vera nostra SALVEZZA..!

    Le forme geografiche, cerchio, quadrato e tante altre figure geometriche magiche del kax, sono li’ apposta per incantarci ancora meglio.
    Chi si ricorda di quando e come ci incantavano per bene con le PARALLELE CONVERGENTI..!!???

    Ma dai, su: VOLEMOSE BBENE, come fanno i francofani e non grammofoni, che basta che si muovi foglia che loro sparano..! (Kax, ma quante armi hanno sti stati pacifici. Pero’ guai che una persona ne abbia una, magari u cutieddu).
    Primavere e inverni africani docet…

    E cosi’ sia

    Amen

  2. valter ottello says:

    LO SCIOPERO FISSCALE ….. soluzione pacifica ed ottimale conseguenze ? dipende da quani ed in ke forza …….

  3. Druido Lombardo says:

    Vivissimi complimenti, speriamo un giorno che anche in Lombardia avremo veri indipendentisti nelle istituzioni che si comporteranno da indipendentisti! Un caloroso saluto!

  4. Dan says:

    I sindaci padani invece corrono a mettersi la fascia tricolore della domenica, prendono il frustino e vanno direttamente a castigare chi osa rifiutarsi di mantenere roma

Leave a Comment