IV, il 14 giugno convegno sulla via istituzionale per l’indipendenza del Veneto

di REDAZIONE

Il 14 giugno prossimo  a Castelbrando, Cison di Valmarino (provincia di Treviso), per l’organizzazione di Indipendenza Veneta, si terrà il Convegno Internazionale dl titolo “Autodeterminazione: la via istituzionale per l’indipendenza del Veneto”. Intento degli organizzatori è anche quello di lanciare una sorta di ultimatum a Zaia perché definisca la data del Referendum al 9 novembre 2014 come per la Catalunya.

Il convegno avrà luogo nel teatro Magno del castello. Gli interventi verranno contemporaneamente proiettati sui maxi schermi del teatro Tenda.
Il teatro Magno è situato al piano inferiore mentre il Teatro Tenda si trova al piano superiore, sulla terrazza del castello.
Tutti gli spostamenti da un tetro all’altro sono al coperto. L’accesso da un piano all’altro può avvenire con scala e/o con ascensore. Tutti e due i teatri sono forniti di servizi e di punti di ristoro.
Ai piedi del castello vi è il parcheggio. Al castello si accede: con bus navetta da 25 posti, al costo di € 1,00, o con funivia da 25 posti, al costo di € 1,00, o a piedi. Gli ospiti dell’hotel possono accedere con l’auto. L’accesso al convegno è possibile con l’acquisto del biglietto.
Il biglietto blu ( al costo di € 15,00 ) dà diritto all’accesso al convegno per tutta la giornata e al pranzo al buffet.
Il biglietto giallo ( al costo di € 5,00 ) dà diritto all’accesso al convegno dopo la pausa pranzo.

Programma Completo

SALUTO DI BENVENUTO

di Massimo Colomban
Imprenditore

APERTURA

di Michele Favero
Primo consigliere di Indipendenza Veneta

LE INDIPENDENZE DELLA VENETIA

Relatore Paolo Luca Bernardini
Ordinario di Storia Moderna Università dell’Insubria

LA VIA ISTITUZIONALE ALL’INDIPENDENZA: approvazione della legge regionale 342, referendum, dichiarazione unilaterale d’indipendenza

Presiede Luigi Bacialli
Direttore – conduttore di Rete Veneta

L’ EUROPA DEI POPOLI O DEGLI STATI? LE INDIPENDENZE E FEDERALISMO EUROPEO

Presiede Luigi Bacialli
Direttore – conduttore di Rete Veneta

PAUSA PRANZO

CONCERTO

di Giovanni Zordan e Riccardo Favero

ORDINAMENTO DEL NUOVO STATO VENETO: fase transitoria, carta fondamentale, giustizia civile e penale, sicurezza

Presiede Elena Cognito
Giornalista – conduttrice Tv7 Triveneta

ECONOMIA E MONETA, RICONOSCIMENTI E RELAZIONI INTERNAZIONALI

Presiede Elena Cognito
Giornalista – conduttrice Tv7 Triveneta

CONCLUSIONI E SALUTI di Alessio Morosin

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

4 Comments

  1. federico says:

    l’indipendenza in veneto,”forse”, ce la daranno solo dopo aver impugnato un fucile, altrimenti è solo utopia.

  2. gianni says:

    ecco bravi pagate il biglietto, comprate il libro, e fate la tessera all italianissimo partito italiano IV.

    e poi passate i giorni a sperare che “il consiglio veneto decida” … anzi no che Zaia di sua volontà scelga una data…
    MA DOV ‘E FINITO IL VOSTRO PDL 342 ?!?!? passata la voglia d indire il referendum il 6 ottobre 2013 con la proposta valdegamberi?? che branco di circensi

  3. bepi says:

    Personalmente non credo nella via istituzionale per l’indipendenza del Veneto, e le argomentazioni sono tanto chiaramente espresse su questo stesso giornale nell’articolo di Enzo Trentin “Il referendum come via alla secessione”- 3 giugno 2014- che contiene un’intervista a Giovanni della Valle, che invito tutti a leggerlo senza aggiungere altro.
    Anzi no, aggiungo che un eventuale referendum “istituzionale” (un secondo referendum, dopo quello digitale del marzo scorso che portò alla dichiarazione della Repubblica Veneta), un referendum tradizionale alle urne, suscettibile quindi di brogli e contenente due opzioni per l’indipendenza e/o per l’autonomia, potrebbe rivelarsi una trappola mortale.

  4. valerio says:

    Queste sono le cose che mi piace sapere .
    non mancherò
    Valerio

Leave a Comment