Istituto Cattaneo: Lega più a destra di Casa Pound

rassegna stampalega casa pund

 

di Giovanni Innamorati – Un governo di Grande coalizione? Stando ai programmi dovrebbe essercene uno incentrato su M5s e il Centrodestra, in particolare Forza Italia. E’ quanto emerge da una analisi condotta dall’Istituto Cattaneo di Bologna dei programmi dei partiti in campo alle prossime elezioni. Da esso risulta che il partito più di destra è la Lega, con Casapound che risulta più “centrista” anche di Fi, mentre quello più di Sinistra è Potere al Popolo seguito da Leu, Insieme e Pd.

Lo studio prende in considerazione non solo l’asse destra-sinistra, ma anche quello che sarà il discrimine delle prossime elezioni cioè l’integrazione europea. Per quanto riguarda il primo asse l’Istituto Cattaneo ha seguito il programma di ricerca internazionale “Comparative Manifesto Project”, nel quale la posizione dei partiti lungo la dimensione sinistra-destra viene calcolata utilizzando 26 categorie (13 di sinistra e 13 di destra). Lungo questa linea partendo dal partito più di sinistra, cioè Potere al Popolo, si trovano Leu, Insieme e Pd: poi su uno stesso asse assai vicino alla linea di centro, si collocano Civica Popolare e M5s e +Europa. Nel campo della destra il partito più “centrista”, secondo l’Istituto Cattaneo, è a sorpresa “Casapound”, seguita da Fi, NCi, Fdi e Lega, il partito più di destra dello schieramento.

Quanto all’asse riguardante l’integrazione europea, il partito più europeista è quello di Emma Bonino, seguito da Civica Popolare, dal Pd e da Insieme, i partiti della coalizione di centrosinsitra. Leu si colloca sulla linea mediana tra europeismo e antieuropeismo. Oltre tale linea si collocano nell’ordine Fi-NcI, M5s, Fdi, Lega, Potere al Popolo e Casapound. Tenendo dunque conto dei due assi, tra i partiti maggiori le distanze minori sono quelle tra M5s e Fi (entrambi anti-europeisti, con il primo di centrosinistra e la seconda di destra); i pentastellati sono poi più vicini a Fdi e Lega piuttosto che Leu. quest’ultimo è invece decisamente vicina ai partiti di centrosinistra (in ordine Insieme, Pd, Cp e +Europa).

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

One Comment

  1. Ric says:

    Non basta dire Cattaneo !
    Si è ribaltato il paradigma :
    I comunisti col cachemire , capi sindacalisti , leader rossi , oggi sono ricchi benestanti col culo dei lavoratori fottuti dalle “Fornero di turno” e da una non ben definita globalizzazione ; le impresentabili periferie di esseri inferiori poveri immondi e dimenticati da Dio si affidano al l’unica speranza affidata al patrocinio gratuito e rappresentativo di quei nazistoni di Casa Pound , razzistoni xenofobi di Destra , Lega compresa .
    Se invece è una convenzione , un modo d’intendere utilizzato per propagandare e fare tendenza , distrazione , un linguaggio codificato per addetti ai lavori per capitalizzare il loro business , allora sommessamente rammento che , beneficiando rendite di posizione ogni nefandezza ha un suo perché, e sicchè siamo in tema , rammento sommessamente agli smemorati che cosa era un tempo la famosa “strategia della tensione “ , “la tesi degli opposti estremismi “ .
    Non sono cose del paleolitico avanzato ma robe da anni ‘ 70 che anche un poppante ne saprebbe edulcorare la maliziosa speculazione .
    Concludendo , invece , se si volesse ad esempio fare un conto sul reale pre elezioni , non si potrebbe disconoscere che , essendo tanti anni che i governi italici non sono espressione di volontá popolari e democratiche , basterebbe giá questo a far riflettere del perché aumenta guardacaso l’agitazione circa destra e sinistra , fascismo e antifascismo .
    Il quadro poi è anche peggio , perché , una societá rassegnata s’’illude che una massa di lazzaroni letteralmente , parolai , cioè politici senza soldi ed incapaci di proprie personali glorie , seduti mollemente sugli scranni di un parlamento fasullo di morente stato , possano risolvere problemi di tutto un popolo se sono intimamente impotenti e falliti di suo .
    Promettono coperture per sussidi senza lavorare , col culo di chi se i soldi non li hanno ? una bestemmia !
    Di più , addirittura vassalli di un potere sovranazionale rappresentato da banchieri o da congreghe di avvinazzati con a capo il presidente della commissione europea Jean Claude Juncker che pretenderebbero di trattarci come una colonia e di imporci chi dovremmo votare e chi no .
    Chi sa fare viene strozzato , e questi è l’imprenditore , il lavoratore , chi tiene in piedi una famiglia ;
    c’è ne sono rimasti pochi di Quelli col denaro sudato e capaci di guadagnarlo ! Se van via anche loro vedrete che fine faremo con le BALLE DELLA DESTRA E DELLA SINISTRA !!!
    “Ma va a ciapá i ratt ! “

Leave a Comment