Istambul e le capitali europee come Costantinopoli: accerchiate dai giannizzeri perché incustodite

berlino

di STEFANIA PIAZZO – Più volte su questo giornale è stato scritto che l’Europa, il Nord, un certo modello di civiltà, faranno la fine di Costantinopoli. La capitolazione dell’allora centro dell’Impero Romano d’Oriente, per la negligenza dei suoi custodi, è l’esatta immagine delle capitali europee sotto scacco. Impadronirsi della città ed entrare dal varco lasciato incustodito, come accadde a Costantinopoli. Istanbul, nemesi del destino storico,  è oramai il bersaglio prolungato del terrore islamico. Oggi, più in generale, il varco si chiama democrazia occidentale e, aggiungiamo, egualitarismo. La democrazia, in mano a questa classe politica europea, sta producendo il fenomeno del terrorismo. Senza governanti illuminati, la democrazia è “rozzezza e brutalità delle masse”, per citare lo storico olandese Johan Huizinga. La democrazia che si coniuga all’ideologia dell’egualitarismo, del tutti uguali, sta portando all’imbarbarimento e alla fine di una civiltà.

Il concedere pari opportunità a chi non vuole pari opportunità ma il prevalere di una ideologia religiosa come forma di controllo degli stati, dei popoli, e spacciare questo diritto per democrazia, è aver trasformato la democrazia in demagogia. Scriveva Giuseppe Reguzzoni sul Sussidiario: “Noi viviamo in una democrazia che è illusoria, falsa. Siamo in un paese dove si possono esporre delle rane crocifisse, coprire di sperma il volto della Madonna, com’è successo a Bologna, ma non si può dire che cosa è questa Repubblica perché ti danno mille euro di multa. Non si può dire una parola sul presidente della Repubblica perché è vilipendio al capo dello stato”.

Non si può scrivere, aggiungiamo noi, che “Lampedusa è invasa” perché scatta l’esposto, come è accaduto per un titolo, da parte dell’Unar, l’Ufficio nazionale antidiscriminazioni razziali, presso la presidenza del Consiglio dei ministri.

Il terrorismo trova terreno fertile dove la democrazia come la nostra diventa totalitarismo debole. Siamo liberi di dire quello che altri ci concedono di dire. Non abbiamo il diritto di replicare, criticare la violenza, i fenomeni di prevaricazione di massa come l’Isis.

In Italia, un’altra democrazia sta per arrivare, quella dello ius soli. E’ democrazia, spiegano. E’ egualitarismo, spiegano. Ad una identità che si apre, un’altra più forte sta per arrivare. Perché la nostra identità, la nostra, è debole e sfarinata. Impercettibile. Una maggioranza silenziosa sta creando le condizioni per sferrare una scalata ad una opposizione inesistente, la nostra.

Nel maggio 1453 i giannizzeri di Maometto II  non entrano dalle cerchie murarie della città, edificate nei secoli da Costantino il Grande, Teodosio, Giustiniano ma da una porticina pedonale incustodita. Pochi anni dopo i turchi erano pronti ad attaccare Vienna e Venezia.

Oggi, cosa c’è di diverso da quanto già visto?

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

5 Comments

  1. Ric says:

    Che fine hanno fatto gli angeli custodi ?
    Semina abitudini e mieterai un destino ;
    Il focus delucidante è sempre quello , secolare , cioè che in ogni relazione umana si instaura un rapporto di forza che non è solamente interscambio di beni e di idee fine a se stesso ed avulso , ma è una indottrinazione , un’azione culturale che determina il format .
    Il format è la risultante di tale rapporto di forza che non ha equilibrio , ma si sbilancia in una direzione o in un’altra a seconda del bisogno o meno di chi interscambia , o meglio , maggiore è la debolezza complessiva , più forte sará la leva che tenderá a smuovere l’interesse predominante .
    Da qui “ chi possiede tutti i mezzi stabilisce tutti i fini “ risulta fortemente esplicativo .
    Tutto bene quindi allorquando le società sono identificabili ed alla guida ragionevole troviamo il buon pastore con visione saggia et lungimirante , con prestigio e capacità etiche e sensibilitá empatiche ; il concetto antico del buon padre di famiglia , lavoratore , ma anche con notevoli capacità.
    Filosofia spiccia in tal senso “a chi non ha moglie e non ha figli non chiedere denaro né consigli “ .
    Le insofferenze di spiriti libertari ed innovatori in senso scientifico ed umanistico hanno sempre impresso nei modelli e nello status quo un innegabile cambiamento , controbilanciato in periodi successivi dalla logica tesi/antitesi confluente nella sintesi auspicata e nell’evoluzionismo quale tendenza di destino .
    Il pistolotto allora perché , l’osservazione circa la dinamica del famoso interscambio , non è avvenuto attraverso contenuti valoriali o prodotti /servizi tipici , ma alterati dalla droga dell’illusione e dell’inganno : come un oggetto ad obsolescenza programmata , la sua debolezza non sta nella sua intrinseca funzione , ma in un’idea degenerata cioè con imprimatur la disfunzione . Chi si ingegna a costruire può ingegnarsi anche a distruggere , ecco , abbiamo individuato il vulnus .
    Di avariato abbiamo in cento anni, come minimo , ciucciato di tutto , e mai in tempi ragionevoli abbiamo almeno corretto il tiro anzi , abbiamo seguito i falsi profeti della rimozione della mistificazione e tacitato cattive coscienze con la droga onanistica di narcisismo sfrenato da canna pensante , non nel senso di Pascal , ma nel senso di cannoni di marjuana che pippavano le future intellighenzie sessantottine , generazione di merde d’elite al potere , oggi al potere di pensioni d’oro o di rendite di posizione grazie al 6 politico dell’universitá .
    Capita allora che non esista leadership perché non ci sono uomini o donne con le palle ma zombie del carrierismo e del consumismo per ciò vittime e carnefici del politicamente corretto che ti seppellisce in toto insieme alla speranziella che almeno scrivere qualcosa di ragionevolmente sensato possa scuotere coscienze ed indurre riflessioni ; tempo perso !
    Occorre non tanto fare attenzione alle buone maniere , quelle si usano con le buone persone , ma indicare come, dove, quando, e con chi buttare in aria il tavolo , al più presto , pena l’oblio .
    È folle chi non inizia da se stesso , appunto .

  2. caterina says:

    brava,Stefania! finalmente il coraggio di dire pane al pane e vino al vino senza guardare in faccia a nessuno che porti la tiara o il tricorno! tutti invasi non da esterni ma dal pensiero debole in cui affogano e vorrebbero che affogassimo insieme… No, noi reagiremo… e speriamo di farcela!

    • luigi bandiera says:

      Insisto, leggi bene il presente ed avrai in mano passato e purtroppo anche il FUTURO che sara’ quello che ci aspettera’. Forse noi non vedremo lo scempio per via del calendario sulle spalle ma i giovani si e questo mi rattrista e mi fa inkazzare.
      E anche questa sera ho avuto la conferma della malattia che ha colpito l’intellighenzia.
      Questo fatto e’ gravissimo.
      A questo punto ridico ancora che e’ meglio l’analfabetismo che la sottokultura.
      Non piu’ ai posteri la sentenza ma a noi la condanna.

      • Ric says:

        Bravo e aggiungo , se permette , rimanesse un tantino di forza anche far andar le mani come Dio comanda non mi dispiacerebbe affatto !!

  3. luigi bandiera says:

    Proprio una gran bella figata la societa’ mediorientale e occidentale.

    Tutti si sforzano a farsi vedere DEMOKRATICI. Per questo ne inventano di tutti i colori ma ignorano che vanno contro i loro stessi trattati magari firmati qualche ora prima. Appunto, firmano e se potessero continuerebbero a firmare. Si. Devono dire al mondo che loro sono per la “LEGALITA'” e la DEMOKRAZIA.

    Arrestano, kondannano e via diskorrendo ma si sono mai accorti che VIOLANO i loro stessi trattati internazionali e soprattutto, tra i quali, I DIRITTI UMANI firmati con orgoglio da loro stessi e approvati dai loro stati..? (dire Nazioni e’ linguisticamente e non solo ERRATO).

    Mi fermerei qua per dare spazio ai piu’ sapiens di me. (Dai sapiens spero di imparare qualcosa no..?).

    Eppoi, non ho voglia di continuare sul tema perche’ sarei durissimo e non capito in particolare.

    Tuttavia, i diritti umani, vedi popolo veneto sottomesso e non libero come dettano i presunti DIRITTI UNIVERSALI, NON sono mai stati rispettati.
    Il perche’ sta’ nel fatto che: UN RE NON I FARA’ MAI E POI MI UNA LEGGE CONTRO..!

    I primi ad essere condannati per ingiustizia tout court dovrebbero essere loro: i TOGHI.

    Altro che tre o quattro o cinque poteri: il potere e’ uno solo e INDIVISIBILE. (Repetita juvant).
    Siamo o no in ISLAFRITALIA..??
    Vale o no la PIRATERIA del tipo MORGAN..?
    Se va bene elogi; se va male FORCA.
    Oggi va bene sempre e comunque e la forca si puo’ ben eliminare.
    Bravi MONE.

Leave a Comment