UN DISASTRO L’INCIDENTE ALL’ISOLA DEL GIGLIO

di REDAZIONE

Un disastro di enormi proporzioni quello che s’è verificato all’isola del Giglio.

Così riporta l’ADNKRONOS: «Un primo provvisorio bilancio parla di tre morti, una quarantina di persone ferite e curate nei pronto soccorso di Orbetello e Grosseto, una grave trasferita all’ospedale di Siena. Il piano di emergenza è scattato a mezzanotte con il richiamo di tutto il personale reperibile.Due gli elicotteri del soccorso Pegaso della Regione impiegati. Le postazione mediche avanzate sono state allestite dalle ore 7.00 sull’Isola del Giglio, una al porto (in una tenda riscaldata) e altre nei locali degli ambulatori della Asl. Altre due sono state allestite a Porto Santo Stefano, nei locali della palestra e in una tenda della Croce Rossa».

A riferirlo è una nota della Regione Toscana sui dati del servizio 118 di Grosseto.

«In pochi minuti sono arrivati sull’isola – prosegue la nota – rianimatori, neurologi, ortopedici, specialisti del pronto soccorso, operatori della farmacia e tutto il restante personale attivato per gestire l’allerta. Ed è stato attivato un nucleo di psicologi nelle postazioni mediche avanzate di Porto Santo Stefano.Tutti i naufraghi – si sottolinea – hanno ricevuto assistenza immediata prima di prendere posto sui traghetti diretti a Porto Santo Stefano.

I 36 feriti sono stati accompagnati in ambulanza ai pronto soccorso di Orbetello e Grosseto, per 21 è stato necessario il ricovero. In genere si è trattato di casi di ipotermia e traumi di vario tipo». «Complessivamente – conclude la nota, evidenziando la tempestività con cui è stata messa in moto la macchina dei soccorsi – tra isola e terra ferma, sono stati immediatamente messe a disposizione 25 ambulanze, 7 medici e 16 infermieri.

Due medici e tre infermieri sono arrivati dal 118 di Arezzo. Sull’isola sono state trasferite altre due ambulanze del volontariato che si sono aggiunte alle due già a disposizione. Negli ospedali di Grosseto ed Orbetello sono stati immediatamente chiamati in servizio il personale medico e infermieristico a riposo».

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

Leave a Comment