Islam, Salvini: regalerei i libri della Fallaci in tutte le scuole d’Europa

 di REDAZIONE

Non tutto l’Islam, ma «c’è un certo tipo di sub-cultura islamica che non è compatibile con la nostra civiltà e i nostri valori, l’estremismo non deve aver spazio». È la convinzione espressa dal segretario della Lega, Matteo Salvini, a cui a Radio Anch’io, su Radio 1, è stato chiesto se non si senta in imbarazzo in alleanza con partiti come il Fn di Marine Le Pen per le loro posizioni islamofobe. Salvini ha parlato della sua visione di un’Europa che esce dall’euro e difende le sue tradizioni, citando anche l’esempio della donna condannata a morte in Sudan per apostasia in quanto cristiana. «Regalerei i libri di Oriana Fallaci a tutte le scuole europee per far capire» perchè succedono queste cose, ha aggiunto il leader del Carroccio. «Non ritengo sia xenofobo dire ‘prima i francesì o ‘prima gli italianì», ha quindi detto Salvini rispondendo a un’altra domanda sulla Le Pen. Anche perchè, ha osservato, «i voti del Front National per metà arrivano da sinistra, gli operai a Parigi votano Marine Le Pen».

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

47 Comments

  1. Castagno 12 says:

    Ringrazio il DIRETTORE che mi ha concesso la replica.

  2. Castagno 12 says:

    Rispondo a CARLA 40 e al DIRETTORE.

    Riguardo alla mia identità, già due volte il DIRETTORE si è premurato di indicarla, di sua iniziativa.

    Io, con i miei commenti, ho anche fornito dei suggerimenti sul da fare, privi di qualsiasi imposizione.

    Contesto solo chi nega la realtà sgradevole, NON LA SMENTISCE e la considera solo una opinione personale.

    A conferma di ciò, dei lettori mi hanno scritto chiedendomi di corrispondere con loro.

    Riguardo a CARLA 40, anche le tue ultime repliche “garbate” ed eloquenti, non lasciano dubbi..
    Per te i fatti non esistono:
    al riguardo non fornisci informazioni e, interpellata, NON RISPONDI.

    Per il tuo bagaglio culturale esistono solo le opinioni.

    Ma l’importante PROGETTO INDIPENDENZA, è una REALTA’, non è una opinione.

    Sarà per questo motivo che tu non hai mai fornito una segnalazione degna di nota.

  3. carla 40 says:

    Grazie Direttore, con la stima e la simpatia di sempre. 🙂

  4. carla 40 says:

    Mi vorrei rivolgere con rispetto al Direttore. Ci sono lettori, uno in particolare, che probabilmente ritenendo di avere sul capo l’aureola della sapienza si permettono di impartire lezioni ad altri lettori. Ora, io sono perchè TUTTE le opinioni possano essere liberamente espresse ma senza scadere nel dileggio o peggio nell’offesa gratuita. E senza dare indicazioni sulla identità, vera o presunta, di chi scrive sapendo di essere tutelato dalla possibilità di usare uno pseudonimo. Voi sapete chi siamo, e tanto basta. Se c’è chi intende postare nome cognome e provenienza libero di farlo, ma di sua iniziativa. L’INDIPENDENZA è un giornale SERIO e tale deve rimanere. Grazie per l’attenzione, La saluto cordialmente.

    • gianluca says:

      hai ragione mia cara, questo lettore è ciclico in tali comportamenti e pensa di essere l’unico con la scienza infusa e si adombra se non si seguono le sue indicazioni. Gli metteremo un limite…

  5. carla 40 says:

    Chi sono io non riguarda nessuno, tantomeno un cafone come te arrogante , saccente , grafomane e megalomane. Questo è un giornale di OPINIONE, non è un’aula scolastica, non vi è necessità di professori boriosi. Ringraziamo il Direttore che dà a noi lettori la possibilità di lesprimere la nostra, di OPINIONE, giusta o sbagliata che sia ma nel rispetto di quella altrui. Cosa che tu non fai, e quindi sei TU che ti SQUALIFICHI con la pretesa di BACCHETTARE o peggio INSULTARE chi dissente. Normale che ci sia chi, come me, non accetta di essere offeso impunemente da te o da altri. Non mi interessa di sapere CHI SEI TU, ti chiedo solo: CHI CREDI DI ESSERE??? E già che ci siamo, visto che ti è piaciuta, ti ripeto la battutaccia: MA VA A CIAPÀ I RATT!!! E con questo CHIUDO. At salüt…

  6. carla 40 says:

    Castagno 12, sei veramente di una presunzione incredibile, mi scappa da ridere ma ti rispondo e lo faccio nella mia bella lingua lombarda: MA VA A CIAPÀ I RATT! 🙂

    • Castagno 12 says:

      Sei la CARLA di Vigevano che telefonava sempre a Radio Padania ? Mi sa di sì: quella era una inconcludente.

      – Ti era impegnata a non prendere più in considerazione i mei scritti, invece vai avanti. Un minimo di serietà ! I buoni propositi vanno rispettati.

      – Ho formulato una domanda seria e tu, PRIVA DI ARGOMENTI (come sempre), rispondi con una battutaccia che TI SQUALIFICA.

      – La tua PRESUNZIONE è di proporzioni devastanti:
      non fai nulla di concreto, non fornisci informazioni utili, non suggerisci azioni per difenderci, le tue analisi sono banali, ma pensi di essere utile alla nostra causa.

      Come lombarda SEI UN DISASTRO !

      Qui al Nord, moltissime persone sono come te.

      QUESTO E’ IL MOTIVO PER IL QUALE NON ARRIVANO I RISULTATI SPERATI !

  7. Castagno 12 says:

    Risponda a CARLA 40 – 18.5.14 at 9:14 am.

    – Nesuno è obbligato a leggere i miei commenti e le mie repliche.

    – Io analizzo una realtà che non può essere contestata e fornisco informazioni indicando le fonti che non sono mai state smentite.
    Il tutto non ha niente a che fare con la supponenza.
    Affermando che si tratta di “mie verità”, tu applichi un perfido maccanismo di scuola Mondialista:
    “Bollare le realtà scomode e dannose come se fossero opinioni pesonali quindi TU collabori a “LA SCOMPARSA DEI FATTI”.
    MA BRAVA !

    – In realtà, il contenuto della maggioranza delle vostre repliche meriterebbe solo un paio di parole.
    Invece io mi dsturbo, fornisco spiegazioni sperando possano servire.
    La lunghezza dei miei scritti è in proporzione alla quantità di cavolate che i più dicono e fanno.

    Giudicando dei mattoni le mie repliche, confermi di NON CAPIRE QUELLO CHE LEGGI: non sei in grado di trarne alcun profitto.

    Trova una risposta a questa precisa domanda:
    ” COME MAI, QUI AL NORD, NON ARRIVANO I RISULTATI SPERATI ? ”

  8. Castagno 12 says:

    Rispondo a STORMCLOAK, a PEDANTE e a JOR.

    – Bisogna cercare di capire quello che si legge.

    – Non avete risposto a tono ai miei scritti.

    – Riguardo al fare non avete fornito alcuna indicazione.
    Mantenete l vostro CRONICO SILENZIO, cioè NON FATE NIENTE.

    – Disquisire di politica e di storia, scambiare opinioni senza fare azioni utili, sono atteggiamenti che NON PORTANO RISULTATI.

    – Quando suggerisco le cose da fare mi rivolgo sempre ai residenti al Nord.
    Uso il termine italiani quando mi riferisco ad azioni e comportamenti che procurano danni.

    In tutte le Regioni italiane la percentuale di votanti è più o meno la stessa.

    Quindi anche i veneti ed i lombardi che si lamentano dell’immigrazione / invasione, se vanno a votare, approvano quelli che procurano e garantiscono ciò di cui si lamentano.
    Un scelta SUICIDA.

    Perchè, NEI FATTI, tutti i “politici” assecondano il Mondialismo.

    • Stormcloak says:

      io ho la coscienza pulita perchè a votare non ci vado…la benzina o addirittura le semplici energie motorie per farlo sarebbero sprecate.
      Che al nord troppa gente assecondi i suoi MOLTI carnefici lo sappiamo tutti, e sappiamo anche quanto sia faticoso aprirgli gli occhi, a livello personale lo trovo anzi l’ostacolo più grosso.
      Il punto del MIO discorso era che il tuo giudizio sulla priorità tra prese di coscenza di indipendentismo e eurabia rispettivamente mi sembra molto sbilanciato.
      I politici non sarebbero comunque da votare per il semplice fatto di essere praticamente quasi tutti filo-italioti, il che gli fa mancare il nostro voto a priori, eurabia e governo mondiale o meno.

  9. Pedante says:

    http://www.lisistrata.com/2005attualita/013Fallaci8antisemitismo.htm

    È ovvio che la Fallaci non si sia mai chiesta chi è che facilita l’arrivo in massa dei musulmani. Troppo di parte.

  10. Ric says:

    L’evoluzione o l’involuzione della specie passa attraverso mutazioni antropologiche che sono la risultante fra il prodotto del pensiero, il lavoro della mente e le sue capacitá di scoprire e realizzare , la natura organica con cui siamo costruiti , l’ambiente .La storia dell’uomo è storia della sua civilizzazione cioè il progressivo passaggio dalla simbiosi mutualistica con la natura e le proprie leggi ad una ipotesi di esistenza “autonoma ” e costruita esulando da madre natura . Le mutazioni hanno in sé l’aspetto contraddittorio in quanto ogni individuo rappresenta in sé grandezza del progetto esistenziale (vita, bene), ma fortemente in subordine all’istinto animalesco (privo di ragionevole equilibrio, morte male ) ed impietoso al cospetto dell’esistenza umana che ha bisogno di amore , affetto. In attesa che tutte le crape evolvano , le mediazioni sociali dei virtuosi sono tendenti acciocchè si possano fare meno danni possibili ; siccome evolversi dalla scimmia pare possa essere percorso fattibile il problema si fa piú complesso sull’evolversi di altre tipologie di animali , più pericolosi e violenti , a volte mutanti come i virus .In questo quadro dicevamo l’uomo e la sua storia ha “messo in scena ” sostanzialmente dicotomie : sfruttamento dell’uomo sull’uomo , sopraffazioni , guerre . Il diritto universale pertanto è un tendenziale auspicabile ed estensibile ad un numero di gente il più possibile vasta perchè è la pre condizione a continuare il lavoro dell’umanitá nella continua scoperta del proprio mistero , diritto ad esistere a scapito delle pulsioni distruttive che si avvalgono di superstizioni , religioni per menti deboli . quello che conta qui è veicolare alle anime belle un tendenziale di ragionamento che equivale a dire ciò che Salvini ha espresso con in put chiaro come facevano le nonne quando raccomandavano la maglia di lana , strumento di prevenzione alla salute. Ecco perchè va capito , aiutato e non demonizzato.

  11. lorenzo says:

    Una consideraziona: in questo articolo si discute di Oriana Fallaci, di islamismo e anti-islamismo, non di indipendentismo. Quindi, fermo restando che per un indipendentista il primo problema è l’Itaglia, lo stato italiano ecc (e siamo d’accordo).. qui il punto è: l’islamismo è una minaccia oppure no? E’ compatibile con la nostra cultura e con la nostra civiltà, o no? Che atteggiamento va tenuto verso l’islamismo, e verso quel rischio, vero o presunto, che l’Europa si possa con gli anni islamizzare o “arabizzare”..? Questi per me sono i termini della presente discussione, e non il fatto che i libri di Eva Kloz e di Oneto siano preferibili a quelli di Oriana Fallaci, che quest’ultima fosse “italiana” e non padana ecc..
    Faccio un esempio: se la Padania domani fosse uno stato indipendente dall’Italia, ma a maggioranza “islamica”, la cosa non mi piacerebbe. Per fortuna ritengo l’islamizzazione della nostra società un pericolo si, ma che non si realizzerà

    • Castagno 12 says:

      Giusto, bravo, hai capito tutto !

      ” L’islamizzazione della nostra società non si realizzerà ” perchè IL PROGETTO EURABIA NON ESITE e gli islamici che arrivano a migliaia sul nostro territorio sono “turisti” che ci portano ricchezza.

      ——————————————————-

      PS. La Fallaci nel suo libro “La forza della ragione” ha anche indicato date e località dei Convegni, dei Raduni nei quali sono stati messi a punto gli accordi riguardanti il Progetto EURABIA.
      Anche i massicci arrivi di clandestini, in queste settimane, ne danno conferma.

      La Fallaci ha anche segnalato gli accordi stipulati fra l’italia (Andreotti) ed i Paesi islamici:
      “Esportazione di armi e di tecnologia, importazione di petrolio e mano d’opera”.

      “Mano d’opera” cioè INVASIONE !

      Riguardo a tutte queste denunce non è mai arrivata alcuna smentita.

      I farabutti si sono sempre limitati a giudicare tutte queste realtà “Opinioni personali della Fallaci”.

      “LA SCOMPARSA DEI FATTI” come insegna la scuola di pensiero MONDIALISTA !

      Lasciare che gli altri impongano la loro volontà, subire e non fare nulla per togliere forza AL SISTEMA è un comportamento inqualificabile che si identifica CON LA SOTTOMISSIONE !

      • Stormcloak says:

        anche io confido nella non riuscita del loro subdolo piano come lorenzo per 2 motivi.
        1) per loro noi e l’occidente siamo “satana”…e non mi risulta che gli uomini siano mai stati troppo vittoriosi contro i satana delle proprie religioni…se loro sono subdoli nella loro invasione, noi abbiamo un alleato ancora più subdolo…il nostro stile di vita, scevro da dogmi e sostanzialmente più felice per un individuo umano in quanto tale, si potrebbe paragonare ad un virus e venendone esposti finiranno per ammalarvisi e soccombere.
        2) anche senza contare troppo sul punto 1, non dimentichiamoci noi europei, pur disastrosamente rammolliti allo stato attuale, siamo pur sempre esseri umani…ed in quanto tali nello stesso istante che quelle bestie cominceranno DAVVERO a rompere i coglioni (non quando saranno 100 a 1, accadrà prima), allora ci scatterà la molla e per loro saran cazzi…

        Ovvio poi…dobbiamo proprio essere così stupidi da aspettare fino a quel punto? dobbiamo proprio curare invece che prevenire? (stesso discorso vale per i lombardi veneti con l’italia) purtroppo sembra che la tendenza sia questa, ciò che occorre fare è dare consapevolezza come dici tu, e nel caso lombardo-veneto occorre farla su entrambi i fronti e magari IN SINERGIA: tra i vantaggi dell’indipendenza dovrebbe essere evidenziato MOOLOTO più spesso la risoluzione del problema immigrati…farebbe capire meglio quanto sia appetitoso il piatto

      • lorenzo says:

        Boh, forse non ci siamo capiti…
        se vuoi rispondo alle mie stesse domande di sopra:

        1) L’islamismo è una minaccia oppure no? SI

        2) E’ compatibile con la nostra cultura e la nostra civiltà (cristiana, europea e occidentale) ?: NO

        3) Che atteggiamento va tenuto verso l’islamismo ?: Lo stesso atteggiamento che va tenuto contro ogni ideologia totalitaria, sanguinaria e illiberale: ovvero OPPOSIZIONE e CONTRASTO NETTI E TOTALI, come contro il nazifascismo e il comunismo

        4) Cosa si deve fare di fronte al progetto di “arabizzazione” del nostro continente ?:
        OPPORSI FRONTALMENTE CONTRO TUTTE LE FORZE POLITICHE, ECONOMICHE SINDACALI FINANZIARIE SOCIALI, MEDIATICHE CHE LO PROMUOVONO

        E’ più chiaro come la penso adesso?

        P.S. I libri di Oriana Fallaci li ho letti, e so chi è Bat ye’or. Detto questo, l’islamismo è a mio parere una delle più grandi minacce di questo secolo, paragonabile al nazismo e al comunismo nel secolo scorso, ma nonostante la fragilità e la debolezza della nostra società, non credo a un mondo in cui la libertà viene definitivamente sconfitta, e trionfa l’oscurantismo e la barbarie. Questo non significa che non dovremo lottare, soffrire e pagare prezzi alti per difenderci da questa e da altre minacce nei prossimi anni

    • U.nione K.onfederale C.isalpina says:

      trankuillo…
      si risolve kon semplicità ribadenbdo la supremazia del diritto individuale, komune ed universale, k’è kuello civile
      (sia d’ordine materiale, morale ke spirituale), rikonosciuto inviolabile ed irrinunciabile x ciaskun cittadino …

      è sufficente redigere, attenersi e far applikare una kostituzione super partes ke garantiska e regoli, individualmente e kollettivamente, a ciaskun cittadino, libertà ed integrità intellettuale, di pensiero, azione e vita …

      i diritti di religione kome kuelli inerenti la vita, i loro riti, usanze, kredenze, atti ed azioni debbono akkordarsi ai principi kostituzionali dikiarati e diritti individuali ed universali dell’uomo (proklamati e sottoskritti da tutte la Nazioni della komune famiglia umana …)

      e TUTTI, religioni inkluse, la devono rikonoscere, sottoskrivere e kompiere… kuindi
      – ogni konkordato kon esse, o kondizione speciale extra legge komune, và abolita e/o annullata … giakkè
      – nessun gruppo od individuo partikolare, può avere la pretesa di kontrattare, kontestare o pretendere trattamenti o privilegi partikolari extrakostituzionali od esimersi dal kompimento del dovere komune del singolo o del popolo nel suo insieme… anzi,
      – avendo obbligo di regolarsi attenendosi ai kodici civili, penali, amministrativi, di lavoro e kommercio, e leggi komuni stabilite …

      • U.nione K.onfederale C.isalpina says:

        – avendo obbligo di regolarsi attenendosi ai kodici civili, penali, amministrativi, di lavoro e kommercio, e leggi komuni stabilite …

        … e kuindi, le tasse, le debbono pagare kome tutti …

  12. carla 40 says:

    Castagno 12, una cosa la sai FARE egregiamente (e mi sembra di avertelo già fatto notare): ribattere a tutti i commenti dei lettori con una SUPPONENZA senza pari, come se la VERITÀ fosse una prerogativa tua personale. Con una pecca, però, non possiedi il dono della sintesi per cui le tue illuminate lezioncine diventano mattoni. Io sarò furbetta (?) , tu sei insopportabile. Non te la prendere, non serve a niente, questa è l’ultima volta che ti prendo in considerazione. Resta pure in cattedra, se ti giova alla salute.

  13. Castagno 12 says:

    Replica a CARLA 40 – 17.5.14 at 7:15 pm.

    Oriana Fallaci è stata la prima che ha segnalato agli italiani l’esistenza del PROGETTO EURABIA (vedi “La forza della ragione”)

    Non so dire se poi questo progetto è stato trattato in altre pubblicazioni oltre a quella, successiva, della giornalista egiziana Bat Ye’Or.

    Comunque altra cosa è “l’argomento Islam” trattato da Oneto nei suoi Quaderni Padani.

    Non confondiamo, non facciamo pasticci e tu CARLA 40 non fare la furbetta, non serve a niente.

    Io non metto in dubbio la validità degli scritti di Eva Klotz e di Gilberto Oneto.

    Devo però riscontrare che chi li ha letti non è riuscito a capire cosa è doveroso fare per NON portare aiuto, sostegno ed approvazione a tutti quelli dei quali voi continuate ossessivamente ed istericamente a lamentarvi.

    Non portate a casa uno straccio di risultato e non fornite alcun suggerimento riguardo al da fare.

    Anche recentemente ho di nuovo ricordato cose necessarie, da fare e da non fare, che io metto in pratica da più di 18 anni. Vedi:
    1) mio commento in coda all’articolo “Eva Klotz, la coerenza … ” – 9.5.14
    2) mio commento / replica a Luigi Bandiera in coda all’articolo “Immigrazione: + 922% di irregolari ….. ” – 17.5.14.

    Probabilmente si potrebbero anche fare altre cose per cui, sperando di poter allungare la mia lista, mi sono rivolto ai lettori di questo Quotidiano domandando loro cosa fanno DI CONCRETO e se possono fornire suggerimenti utili.

    SILENZIO TOTALE !

    Voi continuate ad esprimere opinioni (lo dici tu stessa) e nulla più.
    Non ritenete che “IL FARE ” sia di vostra competenza.

    Quindi dovreste capire che i risultati sperati NON POTRANNO ARRIVARE !

    E’ tutto maledettamente CHIARO !
    Non per voi.

  14. Matteo Salvini o non conosce la storia o fa il furbo per raccogliere consensi fra gli stolti.
    Il primo estremismo religioso fu addebitato agli Ebrei e poi battuto filosoficamente e materialmente con l’invenzione di Gesù figlio di Dio.
    Con questa trovata il Cristianesimo ha imposto al mondo la rappresentanza terrena del Divino, approfittando del potere a loro concesso dall’ignoranza delle masse per arricchirsi.
    Fra non molto il Salvini creerà dei Gazebo per sapere quanti hanno visto Dio e se ci consiglia di tenerci o allontanarci dall’Euro e dall’Europa, per abbracciare il quarto mondo.
    Per chi non conosce l’Islamismo, subentrato dopo le tante porcate commesse dal Cristianesimo, tende a riordinare il mondo il quale in due mila anni di Potere ha seminato ingiustizie e guerre infinite.
    Anthony Ceresa.

    • lorenzo says:

      Infatti i paesi a maggioranza islamica sono un fulgido esempio di libertà, democrazia, civiltà, benessere, tolleranza, rispetto delle minoranze e convivenza pacifica, giustizia sociale e pace…

      a quanto pare però hanno già fatto qualche proselito tra qualche rinnegato nostrano…

    • Ric says:

      L’evoluzione o l’involuzione della specie passa attraverso mutazioni antropologiche che sono la risultante fra il prodotto del pensiero, il lavoro della mente e le sue capacitá di scoprire e realizzare .La storia dell’uomo è storia della sua civilizzazione cioè il progressivo passaggio dalla simbiosi mutualistica con la natura e le proprie leggi ad una ipotesi di esistenza “autonoma ” e costruita esulando da madre natura . Le mutazioni hanno in sé l’aspetto contraddittorio in quanto ogni individuo rappresenta in sé grandezza del progetto esistenziale (vita, bene), ma fortemente in subordine all’istinto animalesco (privo di ragionevole equilibrio, morte male ) ed impietoso al cospetto dell’esistenza umana che ha bisogno di amore , affetto. In attesa che tutte le crape evolvano , le mediazioni sociali dei virtuosi sono tendenti acciocchè si possano fare meno danni possibili ; siccome evolversi dalla scimmia pare possa essere percorso fattibile il problema si fa piú complesso sull’evolversi di altre tipologie di animali , più pericolosi e violenti , a volte mutanti come i virus .In questo quadro dicevamo l’uomo e la sua storia ha “messo in scena ” sostanzialmente dicotomie : sfruttamento dell’uomo sull’uomo , sopraffazioni , guerre . Il diritto universale pertanto è un tendenziale auspicabile ed estensibile ad un numero di gente il più possibile vasta perchè è la pre condizione a continuare il lavoro dell’umanitá nella continua scoperta del proprio mistero , diritto ad esistere a scapito delle pulsioni distruttive che si avvalgono di superstizioni , religioni per menti deboli . Ciò che conta , in buona sostanza è veicolare alle anime belle un tendenziale di ragionamento che equivale a dire ciò che Salvini ha espresso con in put chiaro come facevano le nonne quando raccomandavano la maglia di lana , strumento di prevenzione alla salute. Ecco perchè va aiutato , capito e non demonizzato.

  15. carla 40 says:

    Ma possibile che non si possa esprimere una opinione senza che qualcuno ricorra a un corollario di insulti? Io sono d’accordo con Paul Brembilla, Oneto ha trattato l’argomento Islam sui Quaderni Padani in modo chiaro ed esauriente prima e meglio della Fallaci , non sarebbe male se nelle scuole padane circolassero tali scritti, e quelli di Eva Klotz.

  16. Castagno 12 says:

    Rispondo a STORMCLOAK – 17.5.14 at 4:40 pm.

    Dovresti gentilmente dire a tutti noi cosa stai facendo, di concreto, per contribuire “a tagliare fuori l’italia”.

    Se non fai niente, sei al livello del bimbo che aspetta, da altri, cose che non possono arrivare.

    “SIAMO SERI ” è un appello disperato che dovresti rivolgere a quegli italiani che in questo momento si lamentano dell’invasione, poi corrono a votare, quindi sostengono ed approvano quelli che gliela impongono.

    Te la spiego anche in altro modo, perchè tu possa riuscire a capire:
    “Per il momento la strada in discesa l’hanno i mondialisti e gli invasori grazie all’aiuto (ANCHE FINANZIARIO) del popolo italiano

    E gli italiani, aspettando inutilmente l’intervento dei politici, NON AVRANNO MAI LA STRADA IN DISCESA.

    Per favore, tralascia i miei scritti, non fanno per te.
    Grazie.

    • Stormcloak says:

      io invece da te vorrei sapere per qual motivo sarebbe più intelligente concentrarsi sul SINGOLO problema immigrati quando ce n’è uno’altro (gli itaGliani) che se risolto risolverebbe automaticamente anche quello degli immigrati.
      Non capisco come il promuovere scritti che predicano una soluzione più completa invece di una soluzione per un singolo problema sarebbero una dimostrazione di “ASSENZA di autodifesa”
      Io poi l’ho detto chiaro e tondo: l’indipendenza è la soluzione migliore anche solo per il problema immigrati.
      Ora vorrei sentire la TUA soluzione al suddetto problema.

      Giustamente illustri come l’itaglia si sta facendo fottere…ebbene noi dall’itaglia ci vogliamo levare proprio…poi il “popolo italiano” che, secondo me visto il forum, citi un po troppo può farsi inchiappettare quanto gli pare

    • Stormcloak says:

      tu hai equiparato il non dare la precedenza agli scritti della Fallaci in favore di Oneto ed altri scritti indipendentisti come inesistenza di istinto di autodifesa…
      Cosa è meglio? cercare di far fronte al problema insieme (e sotto) ad una manica di inetti che peraltro sono nostri nemici già di loro o liberarsi di tali inetti ed avere di conseguenza le mani libere?
      Tu parli di “popolo italiano” e già questo manda a gambe all’aria il tuo discorso: a me (e ad altri) interessa il popolo lombardo-veneto, ed il problema del popolo lombardo veneto non sono gli immigrati ma gli itaGliANI che, tra le TANTE altre cose, gli tiene le mani legate e gli impedisce di affrontare il problema a modo suo (calci nel c*lo).
      ERGO: via gli itagliani ed il loro governo =

  17. Castagno 12 says:

    Rispondo a JOR – 17.5.14 at 3:44 pm

    Io ho scritto:” ….. non c’è nessuno che abbia da dire qualcosa riguardo all’Eurabia ? “.

    Con tutto quello che ho scritto in queste settimane riguardo all’EURABIA, all’INDIPENDENZA e all’INVASIONE. ovviamente la mia richiesta non richiedeva spiegazioni politiche o storiche.

    Anche un tonto avrebbe dovuto finalmente capire che sono informato “quanto basta”.

    Ciò che può aver capito o meno la destra anti Islam ….. oppure la sinistra lberale e progressista ……, non è di alcun interesse per me e non dovrebbe interessare alle popolazioni del Nord.

    Con la mia frase ” …… non c’è nessuno che abbia da dire qualcosa ….. ” intendevo circa il da fare per non assecondare, per contrastare il Progetto Eurabia.

    Purtroppo ho capito che le indolenti popolazioni del Nord continueranno a non fare niente di utile.

    Per loro sarà sufficiente riempire Piazza San Marco di bandiere festanti, portate da persone che hanno in tasca la carta di credito e che poi vanno a votare.
    Per i mondialisti, OVVIAMENTE, non c’è scelta.

    Buonanotte !

  18. Castagno 12 says:

    Anche Salvini non parla del Progetto EURABIA, già in avanzata fase di realizzazione. PERCHE’ ?
    Ha letto la “LA FORZA DELLA RAGIONE” della Fallaci, ma non ha capito il contenuto ? Se lo ha capito, lo ha frettolosamente dimenticato ?

    E fra i tanti lettori de “L’INDIPENDENZA” non c’è nessuno che abbia da dire qualcosa riguardo all’EURABIA ?

    Comunque, in queste settimane, gli arrivi in massa di altri clandestini sono determinanti per completare detto progetto e per incrementare LA NOSTRA DISSOLUZIONE.

    Non conosco il livello di scolarizzazione degli altri Paesi dell’Ue.
    Ma per quanto riguarda l’italia l’eventuale donazione suggerita da Salvini non sortirebbe risultati utili.
    I PIU’ NON CAPISCONO QUELLO CHE LEGGONO !

    I gestori del Governo Mondiale sentitamente ringraziano l’italia per la fattiva collaborazione fornita al loro progetto:
    le “legnate” date alla scuola si fanno sentire, ECCOME !

    • Jor says:

      La cosiddetta ” Eurabia ” non è altro che parte del progetto dell’elitè sionista ( non nel senso di israeliana ) e mondialista …

      L’islamismo non è altro che l’altra faccia dell’islamofobia , l fanatismo islamico dipende dall’imperialismo occidentale e i paesi laici islamici e anti fondamemtalismo vengono fatti fuori da parte degli imperialisti ” occidentali ” servi dei mondialisti …

      Il prpblema non è l’Islam , è il mondialismo che mira alla distruzione delle delle identità e delle tradizioni , e questo la destra anti Islam e filosionista neocon ancora non l’ha capito , come la sinistra liberal e progressista antisraeliana ….

  19. Oscar says:

    Che Salvini abbia mai letto un libro non ci crede nessuno..
    Poi ricordarei che la Fallaci era una fervente italianista nazionalista e anti-indipendentista

    • U.nione K.onfederale C.isalpina says:

      esatto … kuanto basta x skualifikarla kome strumento utile da utilizzare ai fini della libertà ed indipendenza cisalpina…

      …fankulo all’islam integralista e retrogrado kome al suo pari kristianesimo roman_latinista di stampo ed impostura Vatikanista (kattolicesimo) 😀

      kuesti 2 mostri kuà ci hanno kausato sekoli di guerre, odii, miserie, dittature e soprusi d’ogni genere …

  20. Paul Brembilla says:

    in Padania distribuirei prima quello della Eva Klotz o qualcosa di Gilberto Oneto … poi magari anche la fallaci

    • Castagno 12 says:

      La sua scelta è eloquente, indica L’INESISTENZA del suo istinto di autodifesa

      ” ….. poi MAGARI anche la Fallaci …. ” cognome scritto con la F minuscola, per disprezzo:

      Perchè lei, con tanta “virilità” al solo leggere e prendere atto dell’esitenza INCONTESTABILE del Progetto EURABIA, SE LA FA SOTTO.

      • Stormcloak says:

        tagliata fuori l’itaGlia si risolveranno anche tutti i problemi legati all’immigrazione dato che non saremo più nelle grinfie da chi o è pagato per farci invadere e/o non ha le palle per dire a bruxelles di non rompere i coglioni se gli chiudiamo la porta in faccia.
        Credi davvero che una lombardia o un veneto o una padania o quel che vuoi che siano riuscite ad ottenere l’indipendenza manterrebbero il trend euro-italiota riguardo ai clandestini? siamo seri per favore.
        La questione dell’invasione islamica ha avuto l’effetto nocivo di distogliere la nostra attenzione dal problema originale, la lega e i leghisti hanno cominciato a parlare di italia e tricolori in modo significativo solo quando si sono schierati assieme alla destra contro l’immigrazione.
        Hanno sbagliato perchè non è necessario scegliere un solo avversario, ENTRAMBI gli italiani e immigrati sono avversari, e si dà il caso che mentre se si sistemano gli immigrati poi non è detto che ci si liberi degli italiani, al contrario, liberaticisi dagli itagliani avremo la strada in discesa per quel che riguarda gli immigrati.
        Vendere il culo al vecchio nemico solo perchè ne è comparso uno nuovo è da pirla.

    • Lo psichiatra says:

      …e poi magari il ‘Mein Kampf…..

  21. davide says:

    Da quando si presenta come capolista anche in Campania, Calabria, Sicilia ecc ecc la Lega comincia a parlare di “PRIMA GLI ITALIANI” ..hanno già archiviato il non fortunato slogan di “prima il nodde” delle scorse politiche che per poco non gli lasciava tutti a casa…
    Tutto bene…: Nessuno può vietare alla “nuova” dirigenza di arricchirsi con i voti di tutti i beoti italici e non solo di quelli “padani” ma perché continuare a parlarne qua???

  22. Pedante says:

    Non a caso la Fallaci ricevette il premio Annie Taylor dal Center for the Study of Popular Culture, fondato da David Horowitz, opinionista neocon di primo ordine, all’avanguardia nella lotta contro il “islamofascismo”. Con uscite come questa Salvini resta sul sicuro, un Geert Wilders penisolano.

    • lorenzo says:

      E per quanto mi riguarda va benissimo, essendo l’Italia un paese culturalmente “catto-fascio-comunista”, in cui per molti gli “islamofascisti” potrebbero essere dei potenziali alleati. Si può non voler essere una periferia dell’Impero americano, ma per quanto mi riguarda mi piace ancora meno l’idea di vivere in un paese che diventa l’avanguardia del Medioriente in Europa… Mi scusi, ma preferisco gli “occidentalisti” come la Fallaci o come Wilders

      • Pedante says:

        Wilders e i suoi omologhi in altri paesi europei sono dei finti occidentalisti – contro l’Islam ma non contro il multiculturalismo di per sé.

      • Pedante says:

        Per Wilders, il problema è solo culturale. Ovvero se arrivassero milioni di cristiani africani, il problema non ci sarebbe. Il caso americano (con le tensioni tra i bianchi e i neri) dimostra invece che l’omogeneità culturale non garantisce una pacifica convivenza tra popoli diversi.

Leave a Comment