Isis, non ci resta che Putin: 20 missioni in 24 ore

di REDAZIONEputin

I jet da combattimento russi impegnati nei raid aerei in Siria hanno effettuato oltre 20 missioni nelle ultime 24 ore, colpendo nove postazioni dei miliziani dello Stato Islamico. Lo ha annunciato il generale Igor Konashenkov, portavoce del ministero della Difesa russo, durante un briefing tenutosi oggi. A effettuare le missioni – ha precisato il generale Konashenkov – sono stati cacciabombardieri russi Sukhoi Su-34 e Su-24M. Secondo il portavoce, i raid hanno distrutto un centro di comando dei miliziani dell’IS e un deposito sotterraneo pieno di esplosivi non lontano dalla città settentrionale di Raqqa. Un altro raid mirato – ha proseguito Konashenkov – è stato effettuato sulla città di Maarrat Al-Numan, nel nord-est del paese, e ha distrutto alcune fortificazioni installate dagli estremisti islamici, depositi di munizioni e sette unità di equipaggiamenti militari. Sempre nel nord-est della Siria, a Jisr al-Shughur, i jet russi hanno colpito e distrutto un altro deposito di equipaggiamenti militari.

Print Friendly

Articoli Recenti

1 Commento

  1. Giancarlo says:

    Io non capisco.
    L’ Occidente non fa nulla per fermare l’ISIS e critica Putin se agisce in tal senso.
    E’ chiaro che se l’Isis ed i “ribelli” siriani sono contro Assad sono alleati anche se non ufficialmente.
    Dunque meglio ora aiutare un dittatore ( onde evitare i disastri fatti in altri paesi del nord Africa) che guerreggia con questi due avversari e solo successivamente dirgli di andarsene o costringerlo ad
    andarsene. D’altronde bisogna capire anche la Russia. Se si lascia fare all’ISIS fra poco gli entreranno in casa e quindi cerca anche di difendersi da questo pericolo.
    Sì, perché è chiaro che è un pericolo anche per noi e non è tanto lontano….con le tecnologie ed i mezzi odierni si può partire ed arrivare in poco tempo…..
    WSM
    Prima però bisogna sconfiggere l’ISIS. E’ imperativo.
    Ma allora dove sta la coerenza degli USA e dell’Europa ???
    WSM

Lascia un Commento