Renzi, hai aumentato l’Irap retroattivamente. La sinistra che magna sempre

mafaldadi MAFALDA SASSOLUNGO

Renzi, il prestigiatore delle tasse. Con una mano darà, con l’altra (armato di rastrello) prende, prende e prende. E’ il caso dell’Irap, la tanto odiata e discussa tassa “affoga” attività produttive che “sarà abolita” solo e sempre a parole in campagna elettorale. Ebbene, nella Legge di Stabilità 2015 il Governo Renzi ha trovato l’escamotage per far finta di “alleggerirla” mentre in realtà ne aumenta il peso a carico delle imprese. Geniale, non c’è che dire, perché il meccanismo che ha utilizzato per farlo è da vero alchimista del fisco: una sorta di dolce veleno per l’economia reale, eutanasia della ripresa. Alla faccia della crisi.
La “buona” notizia è che la Legge di Stabilità 2015 prevede la deduzione del costo del lavoro per i dipendenti assunti a tempo indeterminato, per tre anni (solo) e a partire dall’anno prossimo. La “cattiva notizia” però è un pugno nello stomaco, perché in realtà l’aliquota Irap (l’imposta rap-ina) aumenta dal 3,5% al 3,9%, per sempre, e retroattivamente per tutto il 2014. Il Risultato? Fatti i dovuti calcoli le imprese pagheranno di più.
Ma non è tutto. Se si considera che la deduzione riguarda solo chi assume a tempo indeterminato – merce assai rara in questi interminabili tempi di recessione – mentre l’aumento riguarda tutti, è facile immaginare quanto poco sarà scontato e quanto invece intascato dallo Stato. E anche ammesso che con questo gioco delle tre tavolette Renzi intenda in qualche modo incentivare le assunzioni a tempo indeterminato, resta sempre il fatto che uno sconto limitato nel tempo non vale certo l’aumento retroattivo e illimitato. Chapeau.

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

One Comment

  1. Giuseppe Siano says:

    Salve
    Il signor Renzi leccaculo di OBOMBA Deve andare a far la guerra in Iraq, perciò deve Bombardare gli italiani di tasse
    infinite.
    I soldi per andare in guerra per i cazzi di OBOMBA ci sono.
    Il PD è un partito di merdosi vigliacchi che hanno paura di perdere i loro privilegi cominciando dal disonorevole minimo d’alema perciò stanno TUTTI zitti e lasciano cantare il fringuellino che sta portando l’Italia alla rovina.

Leave a Comment