Invecchiamento e calo abitanti, le due fruste usate per spaventarci

popolazione

 

 

 

 

 

 

 

di SERGIO BIANCHINI –  La paura della diminuzione degli abitanti in italia è una delle due principali fruste ansiogene concettuali usate acriticamente dai media.

L’Italia è oggi al livello massimo della sua popolazione storica. (grafico wikipedia)

La densità della popolazione è una delle più alte del mondo e risulta al 23 ° posto(escludendo le città stato) nella classifica mondiale dei 192 paesi ONU. Più o meno al livello di Germania e Inghilterra. Ma se consideriamo la lombardia con i suoi 421 abitanti per km quadrato siamo nei primi 5 paesi( con dimensioni non metropolitane) del mondo.

L’altro manganello psicologico è la paura dell’invecchiamento. Ma in realtà l’alta presenza di anziani oggi in Italia è un fortissimo contributo alla stabilità emotiva economica e organizzativa del nostro paese, in particolare nelle demenziali (per rissosità e confusione) condizioni in cui siamo da decenni. Senza questi livelli di anzianità, e quindi di saggezza, stabilità, solidarietà familiare e moderazione consumistica, saremmo probabilmente ridotti come i paesi del centro e sud America.
Il nostro problema è quindi vincere definitivamente i signori dell’ansia che per decenni ci hanno schiacciato con i loro manganelli psicologici e che adesso sperano di ritornare al potere usando sempre la stessa ricetta, la paura. Sentimento che fino a ieri hanno demonizzato sul tema immigrazione ma che in realtà è l’unico modo che conoscono per impedire il dispiegarsi del buon senso comune e della sovranità popolare.

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

Leave a Comment