Intitolare l’aeroporto di Forlì al Duce. Turisti accolti col saluto romano!

di TONTOLO

Certo che in periodo di crisi se ne dicono di cose strane, classificabili più o meno fra le stronzate. Insomma, non ci facciamo mancare nulla. Sentite questa.

Intitolare l’aeroporto di Forli’ a Benito Mussolini, in quanto esperto aviatore romagnolo e nome in grado di attirare l’attenzione per il rilancio dello scalo. Questa la proposta lanciata in un’intervista a ‘Il Resto del Carlino’ dal direttore provinciale di Unindustria Massimo Balzani. Una sortita che ha subito fatto scoppiare la polemica. Immediata, infatti, la reazione del consigliere regionale forlivese del Pd Thomas Casadei che esprime “la piu’ netta contrarieta” all’idea e propone “una mobilitazione pacifica di tutti i cittadini di ferma opposizione ad un’idea sbagliata, strumentale, del tutto fuori luogo”. “La memoria della Resistenza e dei valori profondi della Repubblica democratica e della Carta costituzionale e’ ben salda nel territorio forlivese e a questa occorre dare futuro” conclude Casadei. Attualmente l’aeroporto di Forli’ e’ intitolato a Luigi Ridolfi, pluridecorato aviatore locale della prima Guerra Mondiale.

Meglio il Duce che un eroe locale, dunque, per attirare turisti a Forlì. E che ci vanno a fare a Forlì, a ricevere il saluto romano??!! perdonate la mia domanda/battuta… Per la verità manco sapevo che a Forlì ci fosse l’aeroporto. Vabbè. Ora suggeriamo a una città tedesca un po’ defilata di intitolare la propria stazione a Hitler.

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

4 Comments

  1. ötzi says:

    ma nono el disea.
    qi la faccio e qui la lascio mezza al duce e mezza al fascio.
    questa potrebbe essere la dicitura sulla facciata del areoporto.

  2. liugi II says:

    Intitolarlo al Duce sarebbe ridicolo, troppo poco politically correct. Però dedicarlo a un tizio che ha bombardato il Friuli per conto dello Stato italiano mi sembra proprio un’idea fascista.

  3. Culitto Salvatore says:

    voglio fare per un momento l’indipendentista…
    dare una notizia del genere che è ovviamente una “stronzata” per poi andare a ribadire con

    “una mobilitazione pacifica di tutti i cittadini di ferma opposizione ad un’idea sbagliata, strumentale, del tutto fuori luogo”. “La memoria della Resistenza e dei valori profondi della Repubblica democratica e della Carta costituzionale e’ ben salda nel territorio forlivese e a questa occorre dare futuro”

    mi sembra molto più cazzata e strumentale di quanto non vogliano darla a bere…

  4. Marco says:

    Questa cosa su Mussolini putroppo non mi stupisce, ormai il ridicolo nazionalismo italico è tornato patrimonio comune e ostentato di tutti i partiti politici e quindi è normale che i fascisti, trovando l’ambiente adatto, rialzino la testa.

    Meritevole di evidenza la perfetta carriera demokratica dell’esponentone politico-culturale e consigliere regionale che si è giustamente “immolato” contro questa scellerata proposta…

    http://www.thomascasadei.it/pagina.asp?id=3

Leave a Comment