A LUGANO SI RITROVANO I LIBERTARI DI TUTTO IL MONDO

di REDAZIONE

Il 24 e il 25 novembre 2012 presso la Sala multiuso del Comune di Lugano-Paradiso, organizzata dai Liberisti ticinesi e dal Movimento Libertario Italiano, si svolgerà la seconda edizione di INTERLIBERTARIANS, l’evento che riunisce ogni anno a Lugano i movimenti e i partiti di ispirazione libertaria. Il tema di quest’anno è il seguente: LIBERTARI NELL’ARENA POLITICA (Come possono i libertari raccogliere consenso per influenzare o modificare le attuali istituzioni statali?).

Nonostante la crisi abbia cominciato a picchiare duro il pensiero della “scuola austriaca di economia” rimane chiuso nei salotti intellettuali libertari e non riesce a far breccia sui comportamenti dei politici e delle istituzioni finanziarie, che continuano a comportarsi in modo “folle”: «Molti hanno dato la seguente definizione del termine follia: fare la stessa cosa ripetutamente e aspettarsi un risultato diverso. Stando a questa definizione, tutti i policymakers dei paesi occidentali odierni sono chiaramente folli. Tagliano i tassi; questo non aiuta. Quindi tagliano di nuovo. E ancora. Indebitano generazioni future al fine di stimolare l’economia; non funziona. Quindi ri-stimolano, ripetutamente. Niente di tutto ciò che i gangster delle banche centrali e i politici hanno fatto, dalla crisi globale del 2008 a oggi, ha migliorato le condizioni economiche generali. Eppure, continuano ad applicare gli stessi rimedi, presi dal solito libro di Keynes. La falsa premessa che guida le loro decisioni è quella per cui possiamo aumentare la ricchezza solo indebitandoci e consumando»

Si  fa dunque ogni giorno più urgente uscire allo scoperto per consentire che gli insegnamenti di Hayek, Mises e Rothbard si traducano in un’azione politica riconoscibile e sostenibile dai cittadini.

Di questo si parlerà nell’edizione 2012 di INTERLIBERTARIANS a Lugano-Paradiso. I dettagli organizzativi sono riportati nel sito www.interlibertarians.org.

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

Leave a Comment