Inghilterra: prelievo forzoso dai conti correnti per gli evasori fiscali

di REDAZIONE

Ecco che qualcuno nella Ue sta aprendo la strada. Il governo britannico passa infatti alle misure drastiche per contrastare l’evasione fiscale, introducendo un prelievo forzoso sui conti bancari dei cittadini nel caso in cui non abbiano ancora pagato le tasse dovute al fisco. I nuovi poteri garantiti alla HM Revenue and Customs, l’agenzia delle entrate di Sua Maestà, ha scatenato le forti critiche della commissione parlamentare per il Tesoro, che si è detta «molto preoccupata» per l’iniziativa, sottolineando che c’è il rischio elevato di errori ed abusi. «La possibilità di avere accesso diretto ai milioni di conti dei contribuenti solleva dubbi sul rischio di frodi ed errori», si legge nel rapporto presentato dalla commissione. Sinora, per autorizzare lo Stato a intervenire sui conti bancari dei cittadini, serviva invece l’autorizzazione di un tribunale. Il Fisco di Sua Maestà ha ammesso questa settimana che le nuove misure dovrebbero riguardare circa 17 mila persone l’anno e che sono state previste all’interno della manovra finanziaria.

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

3 Comments

  1. Federico says:

    Se introducono questa possibilità anche in italia, addio obbiezione fiscale!

    • Albert Nextein says:

      Puoi sempre obiettare.
      Chiudi conti e libretti.
      Vendi tutti i titoli e tutti i fondi.
      Tutto contante e te lo porti via, fuori dall’europa.
      E continui ad obiettare.

  2. Albert Nextein says:

    Una volta mio padre mi raccontava che l’inghilterra era un paese dove c’era una libertà che in italia neppure ci si sognava.
    Col tempo le cose sono molto cambiate se il governo va a pescare direttamente nei conti dei sudditi.

    Di fronte ad un arbitrio del genere io mi attendo che la gente riduca al minimo le giacenze su conti e libretti.
    Cash is king.

Leave a Comment