Inflazione dell’Eurozona al 2,2%, Italia sopra la media

di REDAZIONE

L’inflazione dell’eurozona a dicembre e’ rimasta stabile al 2,2% come a novembre. E’ il dato confermato da Eurostat. Un anno prima era al 2,7%. Nell’Ue il tasso annuale e’ sceso al 2,3% dal 2,4% del mese precedente, mentre a dicembre 2011 era al 3,0%. In Italia l’inflazione e’ stata del 2,6%, invariata rispetto a novembre, mentre un anno prima era al 3,7%. I prezzi sono aumentati di più in Ungheria (5,1%), Romania (4,6%) e Estonia (3,6%), e di meno in Grecia (0,3%), Svezia (1,1%), Francia e Cipro (1,5%).

A dicembre in Germania l’inflazione e’ stata del 2,0%, in lieve aumento rispetto all’1,9% di novembre, in Olanda del 3,4% (dal 3,2% del mese precedente), in Finlandia del 3,5% (contro il 3,2%), mentre in Spagna e’ rimasta stabile al 3,0% e in Portogallo e’ passata dall’1,9% al 2,1%. A pesare di piu’ alcol e tabacco (3,6%), il settore abitativo (3,4%), l’alimentare e l’educazione (3,0%). A pesare di meno, invece, i prezzi di telecomunicazioni (-3,8%), elettrodomestici (1,0%) e tempo libero e cultura (1,2%).

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

Leave a Comment