Indiscrezione: tasso Bce di riferimento allo 0,15%. Tassi sui depositi negativi

di REDAZIONE

Il Consiglio direttivo della Bce, probabilmente già nella riunione del 5 giugno a Francoforte, taglierà il tasso di riferimento dell’area dell’euro al nuovo minimo storico dello 0,15% dall’attuale 0,25%, in vigore da novembre, e porterà in terreno negativo il tasso sui depositi delle banche europee presso l’Erotower per contrastare il continuo calo dell’inflazione. È quanto anticipa il settimanale tedesco ‘Der Spiegel’, facendo riferimento alle raccomandazioni del capo-economista della Bce, Peter Praet. Secondo il settimanale, il tasso sui depositi dovrebbe scendere a -0,1%, facendo pagare così una sorta di costo per la custodia alle banche che depositano liquidi presso la Bce, invece di remunerarli. Su un ammontare di 100 milioni depositati, il costo annuale sarebbe di 100mila euro, rendendo così poco attraenti questo tipo di depositi presso la Bce. La Bce non ha voluto commentare le indiscrezioni. Secondo il settimanale, invece, l’acquisto di emissioni societarie e sovrane non sarebbe all’ordine del giorno. Nella riunione di giugno, la Bce diffonderà anche le nuove stime su crescita e inflazione nell’Eurozona, dalle quali potrebbero emergere nuovi rischi deflazionistici per l’area.

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

2 Comments

  1. Albert Nextein says:

    I miei conti languono da anni.
    Da me non beccano mangime.

  2. Dan says:

    Non lo sentite arrivare lo spostamento d’aria ?
    E’ il grande botto che si sta avvicinando

Leave a Comment