Il “Caso Veneto” all’Università Catalana domenica 17 con FreeVeneto

000000007di REDAZIONE

Dopo il successo (ne parlò praticamente ogni giornale catalano) della conferenza della scorsa edizione all’UCE – Università Catalana d’Estiù a cui presenziarono Antonio Guadagnini segretario del movimento politico Veneto Stato e Luca Polo presidente dell’associazione Free Veneto, anche quest’anno il “Caso Veneto” torna nelle aule universitarie catalane. E lo fa con una presenza “istituzionale”: il Consigliere regionale Stefano Valdegamberi. Ospite inoltre Alessandro Mocellin, giovanissimo esperto di diritto internazionale e di cultura e lingua veneta, membro dell’Academia de la bona Creansa, quale testimone dell’impegno dei movimenti sociali e culturali a sostegno del processo di autodeterminazione.

L’organizzazione dell’evento è a cura di Anna Arquè, responsabile internazionale per UCE (nota nel mondo indipendentista veneto per i molti e gremiti interventi pubblici in terra marciana) e dell’Associazione Free Veneto, la cui mission è appunto l’internazionalizzazione della causa veneta.avatar freevemeto
Durante il franchismo buona parte dei patrioti e degli intellettuali catalani rifugiarono in un antico borgo nella Catalogna del Nord. Un piccolo villaggio alle pendici dei Pirenei, Prada (Prades per i francesi) divenne un centro di resistenza e continuità culturale della nazione Catalana in territorio francese. Qui nacque quindi durante il franchismo l’UCE, ovvero l’Universidad Catalana D’Estiu, che vede oggi il suo quarantaseiesimo anno di attività.
Il titolo della conferenza internazionale di quest’anno è:
“Veneto, l’indipendenza possibile”
L’evento politico internazionale organizzato quest’anno dall’UCE riguarda quindi il processo di autodeterminazione del Veneto. L’ospite invitato per presentare i fatti è il Consigliere Stefano Valdegamberi, primo firmatario della proposta di legge 342 per il referendum sull’indipendenza del Veneto che è stata recentemente approvata dalla maggioranza del Consiglio regionale del Veneto diventando oggi la legge regionale 16.
Ecco il comunicato ufficiale dell’UCE:

Data: 17 Agosto
Ora: 17:00 h
Luogo: Auditorium – Universidad Catalana d’Estiu
Conferenza: “Veneto, l’indipendenza possibile”
Relatori:
– Stefano Valdegamberi, Consigliere Veneto.
– Alessandro Mocellin, membro dell’Accademia della bona Creansa
– Presentato da: Anna Arqué, team del Rettore UCE.

I sondaggi pubblicati in Veneto ed in Italia parlano di una maggioranza sociale a favore dell’indipendenza del Veneto e numerosi movimenti politici molto attivi negli ultimi anni hanno permesso questa svolta. Valdegamberi, che ha condiviso le presentazioni in vari eventi in Veneto della nostra portavoce catalana Anna Arque , è un esempio di impegno politico per l’autodeterminazione e l’indipendenza del Veneto.

Al contempo, Alessandro Mocellin, esperto di diritto internazionale in materia di autodeterminazione è una buona testimonianza del lavoro dei movimenti sociali e culturali che si sono sviluppati negli ultimi anni al fine di spiegare ai Veneti la propria storia e cultura, la propria lingua, con un fermo impegno ad informare la popolazione che essi sono un popolo che ha diritto all’autodeterminazione e che è possibile farlo secondo il diritto internazionale legalmente, democraticamente e pacificamente. Oggi molti politici eletti condividono tale volontà politica.

Domenica alle 16:00 conferenza stampa ed alle 17.00 la conferenza presso l’Auditorium dell’Università.

 

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

Leave a Comment