Indipendenza non fa rima con eversione ma con libertà!

usadi NICOLA BUSIN – C’è poi il tema : “dell’indipendenza che rientra nelle finalità dell’eversione e non della dialettica politica”. Così riportano i giornali del 4 marzo 2017 in merito al processo per il tanko, non quello del 1997, parole di un pubblico ministero del civilissimo stato italiano. L’indipendenza più famosa è senz’altro quella americana, la dichiarazione porta la data del 4 luglio 1776 e il Doge di Venezia fu il primo a complimentarsi con gli americani per aver raggiunto il grande obiettivo. Le dichiarazioni di indipendenza dei vari popoli sempre più rappresentano un punto di arrivo spesso di estenuanti trattative, non sempre pacifiche, la conquista della libertà tanto agognata. Come possa esprimersi in questo modo un magistrato del civilissimo stato italiano non è dato di capire. Recentemente sua Santità Bergoglio ha avuto modo di esprimere la propria opinione sulla Brexit : “E’ stata la volontà espressa dal popolo, e questo richiede a tutti noi una grande responsabilità per garantire il bene del popolo del Regno Unito e anche il bene e la convivenza di tutto il continente europeo”.

Anche Papa Ratzinger evidenzia l’aspetto fondamentale dell’identità dei popoli: “non si può pensare di edificare un’autentica casa comune europea trascurando l’identità propria dei popoli di questo nostro continente. Si tratta infatti di un’identità storica, culturale e morale, prima ancora che geografica, economica o politica; un’identità costituita da un insieme di valori universali”. I popoli indipendenti rappresentano quindi il futuro dell’umanità, non certo l’ideologia del globalismo mondialismo che appare un proseguimento di quella triste ideologia nata con “l’internazionale” (comunista).
In un’epoca che ha visto il crollo delle grandi ideologie ancora esistono questi fatti liberticidi che appaiono sempre più come la coda dell’esercito in ritirata dopo aver perso la guerra: gli episodi di atrocità fanno parte del triste contesto. Da aggiungere che una indipendenza del popolo Veneto non permetterebbe ulteriormente l’attuale pesante prelievo fiscale che in buona parte serve ad alimentare il folle parassitismo presente in altre aree geografiche della penisola italiana.
Il termine Indipendenza non fa certo rima con eversione, l’unica parola da accostare è libertà. Confidiamo che il Ministro Orlando come accaduto il recenti episodi possa mettere sotto esame anche questo caso, ne va della credibilità internazionale del governo italiano, anche privo del popolo Veneto.

da https://indipendenzapopoli.info/2017/03/04/indipendenza-liberta/ in accordo con l’autore

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

4 Comments

  1. luigi bandiera says:

    I pulpiti del potere spercie dittatoriale (mascherato di presunta democrazia) etichetteranno sempre come eversivi, briganti e buoni a nulla se il male assoluto chi vorrebbe almeno vivere in pace (non santa) nella loro terra: “briganti” meridionali docet.
    Gli INVASORI sono tollerati se non davvero aiutati mentre basta che dei veneti facciano un qualche gesto e finiscono in galera con accuse (inventate e rese molto pesanti) da corti che sono al servizio del potere e non della giustizia.
    Tuttavia, l’andazzo non e’ solo italiano e ben per questo mal comune mezzo gaudio.
    Non solo quello ma il film cuore impavido darebbe una certa idea di come andrebbero le cose per ottenere la LIBERTA’.
    La cosiddetta democrazia (o potere del proletariato) ha un costo ma piu’ indottrinano e piu’ risparmiano. Sebbene sia un fallimento questo tipo di democrazia ci sono ancora tantissimi che sono convinti che stare a SX sia il bene e vede in tutti gli altri il MALE.
    Art. n.1 della cartaccia piu’ bella del mondo docet, invano.

    Provate a fare i serenissimi per vedere immediatamente in opera (alla Rodolfo G.) le strutture della “STATO DEMOCRATICO” alla DDR maniera.

    L’INVASIONE DELL’EUROPA E’ UN PROGETTO DI LUNGO CORSO: FERMIAMOLO FIN CHE SIAMO IN TEMPO. Tra 10 anni sara’ tutto INUTILE, anche avere l’INDIPENDENZA.

    Con tutti i foresti che vi risiedono in italia chi vuoi che la ami e che magari sia disposto a morire per salvarla..?

    NESSUNO! (Ulisse non c’entra).

    Forse qualche fanatico ancora in guerra sebbene terminata da anni, come quel giapponese… ricorderete no?

    Auguri…

  2. caterina says:

    fin che abbiamo uno come Sgarbi, che sarà pure simpatico e colto, ma da non so quanto in barba alla sua età prende xxxx euro al mese di vitalizio, che ci dicono si lascia anche in eredità, come pensiamo che uno stato possa andare avanti… sì, nel burrone!
    Salviamoci, fin che siamo in tempo… e non certo con Zaia, il quale invece di reclamare i soldi che servono per completare un’opera stradale iniziata costringendo Roma a restituire al Veneto qualche miliardo di quelli che in sopravanzo già versa, pensa di prelevarli direttamente dalle tasche dei suoi concittadini… ma che bella pensata!
    Indipendenza, e basta!!!

    • luigi bandiera says:

      Si, anch’io l’ho vista cosi’ come Caterina.
      E come con certi amministratori che non sanno far altro che AUMENTARE LE TASSE per…
      Si devono CHIEDERE alla MAMMA O AL PAPA’ visto che non vogliono che ce li teniamo.
      Servono lauree per capirla..?
      Le tasse pagate sono abnormi, quindi?
      Non se ne chiede piu’ al “CANARINO IN CHEBA” (al cittadino ovrano per prenderlo per il kulo) ma lo si chiede al PARON. ALLO STATO TIRANNO..!
      Capiamo o no che siamo in CHEBA? (CHEBA=GABBIA).
      Se tutto va bene siamo RECINTAI come i pitussi (pulcini) o comunque animali da cortile.
      Dovaria insegnarve calcossa el fatto che xe drio SPARIR e lengoe dei vari popoi che xe drento aea gabbia (ALKATRAZ xe pi’ giusto) italiana.
      Pero’, i vari stronx dixe che semo sensa frontiere e che beo: ma par i invasori kax…!!!
      Nialtri invense semo davero resintai da muri altissimi: nesun pol scavalcarli gnanca sel deventasse un osel (uccello).
      Gave’ prasente i SERENISSIMI?
      Finii in gaera (recinto pi’ streto e seguro) parche’ invense de cantar come voeva el PARON i cantava in altra manieras: no i voeva mia scampar savio… soeo de ricordarghe al paron che ori no saria taliani ma appunto serenissimi e LIBARI visti i vari tratai e o acordi intarnasionai.
      Rodolfo G. come rajonaveo cheaolta ea’..?

      Ti te vol esar libaro???

      Kol KAX ke te asso libaro: par mi te si na risorsa, un KAPON da magnar durante e varie me feste..!

      Dove’ capirla un di’ o altro: semo ne pi’ e ne manko ke kanarini in keba. Saria pi dura dir KAPONI.

      Gavio mai visto un kanarin ke komanda e ke quindi se fa lexi ad personam..? Per se stesso..? Cossa dixaresseo el so paron?

      Tuttavia senti’ anca questa: dir che el merlo canta pa far che tuti posa dir chel xe un merlo, mia parche’ el vol essar paron de tuto el serajo, no sara’ mia eversion o altra bruta roba..?

      Kusi’ xe stai i SERENISSIMI. E ma i li ga messi in gaera.

      Cuore Impavido (Mel Gibson)… un film ma no soeo queo, che insegna cossa xe el paron e cossa xe el kanarin o ssciavo.

      Se el kanarin no scampa gnanca co ea portea verta eora sara’ ama’ dal paron, se no sara’ trata’ sempre e par sempre da ssciavo suo.
      _
      vedo che in sti tempi ghe ne xe che scanpa da Alkatraz ma, da na keba i passa a naltra…
      A ori ghe par de ver buo ea libarta’… non so, magari parche’ pi granda sta keba e podopo i parla difarente, ma sempre keba xe e restera’.

      E no parlemo de come ke i la vede so ea LEXITIMA DIFEXA.

      Me par de ver capio che chi se difende (anca dal paron e cioe’ daeo stato) dai ladri (???) deventa lu stesso criminae e pi’ del ladro o brigante. Pi dea BANDA DEI QUATTRO.

      Da ste robe se capise che semo no in uno stato democratico o liberae e de dirito ma in un MANICOMIO. E se sa che ea’ ghe xe e inferiae come nea gaera.
      Quindi..?
      TALI QUALI SONO.
      Quindi..??

      SE TUTO VA BEN SEMO DE SEGURO TALIANI MA ROVINAI.

      Trombettiere..!!!
      SUONA STA KAX DE SVEGLIA..!
      O come xe de moda el di’ de desso te timbri e podopo te sparisi..??
      Situ mo gemeo del poro LAZZARO..??
      Ah, ecco parche’ te fa el LAZZARON…

      Auguri…

  3. FIL DE FER says:

    Siamo sempre d’accordo caro BUSIN.
    Ma, bisogna dire anche che quando uno stato toglie ai propri cittadini ogni possibilità di vivere in serenità e prosperità perché è uno stato che ha sempre fallito il suo compito se non creando un immenso debito pubblico che alla luce dei fatti non è servito a nulla, poiché il paese è in ginocchio da tutti i punti di vista lo si voglia vedere.
    Lo stato italiano non è più uno stato da lungo tempo, è diventato una sanguisuga famelica e vorace solo per il suo mantenimento, e i sui costi non sono più sopportabili.
    Siamo in un’era storica dove sembra di poter intravedere un nuovo medioevo o se preferiamo un nuovo feudalesimo dove lo stato è diventato un re e i suoi sudditi dei semplici pagatori di tasse e balzelli. L’impoverimento dei cittadini per ingrassare le casse dello stato porta allo sfacelo generalizzato. Lo sfascio, come diceva il povero Pannella è sotto gli occhi di tutti e solo chi vive di stato non lo vede per ovvi motivi.
    Se poi vogliamo analizzare ciò che combinano la magistratura e la consulta…..allora ci rendiamo ancora più conto che servono solo al sistema italiota per la sua sopravvivenza a scapito dei cittadini diventati da molto tempo dei sudditi.
    Cosa vogliamo fare ? Dove vogliono farci arrivare i signori di roma ?
    Loro e solo loro sono i responsabili di questa italia dall’unità sino ad oggi perché hanno servito prima di tutto i loro partiti, poi loro stessi ed infine quel poco che serviva a far vedere che facevano qualcosa al paese e ai cittadini…troppo poco e il saldo è negativo !!
    Tutti i nodi sono venuti al pettine e loro…pensavano che l’italia potesse continuare a tirarsi su le maniche all’infinito. L’infinito è finito e le maniche deglii italiani adesso bastano solo a loro stessi….per lo stato non ne n’è più.
    Anche se le entrate continuano ad aumentare….è il segno che lo stato non ha ancora finito di rastrellare il giardino italia ( diventato quasi deserto)e di raschiare il barile. Più ci sono entrate e più andremo verso il DEFAUTL.
    Inutile fare i confronti con altri paesi….sono sconfortanti per noi.
    Qui tassano le pensioni come fossero stipendi o redditi………..le pensioni sono rendite accumulare nel tempo e non andrebbero tassate come redditi. In Germania tanto per fare un caso un mio amico che oggi prende quasi la mia stessa pensione paga poco meno di 100 euro all’anno………….io ne pago oltre 70 volte in più di lui e lui è incredulo sulla cosa.
    C A P I T T OOOOOO!!!!
    Qui non abbiamo più la LIBERTA’, SIAMO SCHIAVI DI ROMA e paghiamo tasse su tutto, salvo per l’aria…..ma penseranno bene di tassare anche l ‘ossigeno che respiriamo. Ci tassano l’acqua !!! Le bollette di GAS e LUCE sono per il 40% i consumi e il 60% tasse e IVA. Paghiamo accise pazzesche sui carburanti, l’autostrada costa più del carburante per fare km, ( lo trovo un’assurdità che le autostrade costino più del carburante per certi kilometraggi e alla pari o poco più o meno del tragitto autostradale, è un ladrocinio) Si paga l’VA su tutto quello che acquistiamo ………….insomma a conti fatti lavoriamo per lo stato e non per noi….ciò costituisce un abominio. Ecco perché dico ed affermo che siamo ripiombati nel feudalesimo dove lo stato è il padrone assoluto dei propri sudditi. A quando il nuovo medioevo ??????
    Quando i cittadini sono oppressi con tasse inique, generalizzate e opprimenti per la propria vita, allora signori miei non si può più parlare di libertà ma da schiavitù e tutti coloro che vivono con stipendi, prebende, vitalizi, etc….etc…etc.. dello stato farebbero bene a fermarsi e ragionare sul da farsi perché così NON E’ PIU’ POSSIBILE ANDARE AVANTI !!!
    Pena dover rivedere ghigliottine in piazza, disordini sociali, e la nascita di nuovi “briganti” che lottano per la libertà. E’ questo che vogliono i politici italiani ed europei ???
    E’ un caos voluto quello che stanno perpetrando da anni ? E’ ragionevolmente possibile che sapendo che l’italia è destinata ad una brutta fine…..abbiano scelto di andare di male in peggio , tanto…!!!!
    Sono sicuro che la libertà dei popoli tutti alla fine vincerà contro coloro che stanno mettendo tutto il mondo in scacco per i loro soli ed esclusivi interessi personali.
    Non so come ciò avverrà, ma le strade sono solo due e tutti le possiamo immaginare.
    Senza stati “leggeri e snelli” e con poca burocrazia stiamo andando dritti verso un mondo di violenza, purtroppo !!
    W San Marco sempre !!!!

Leave a Comment