Indipendenza Noi Veneto: e adesso preparare il referendum

di ANNA FERROzaia

 

 

Gratitudine e consapevole soddisfazione, questi sono i due sentimenti che vogliamo esprimere. Senso di gratitudine, verso tutti quei Veneti che hanno deciso di darci la fiducia, di dare fiducia, al movimento Indipendentista che maggiormente ha capito come affrontare dalla parte dei Veneti questa tornata elettorale.

Consapevole soddisfazione di sapere che le strategie che la maggior parte dei movimenti indipendentisti, uniti attorno alla sigla Indipendenza noi Veneto, sin dal momento del concepimento del percorso da attuare per poter essere rappresentativi in consiglio regionale, sono state premianti.

Nessun passaggio è stato lasciato al caso;

Volevamo che un buon governatore, Luca Zaia fosse riconfermato alla guida della regione ( grazie al nostro risultato la coalizione ha passato il 50% ) Volevamo che vi fosse almeno un rappresentante eletto e quindi legittimato a portare il vessillo indipendentista a poter esprimersi da un “pulpito” privilegiato ( ne abbiamo due ). Vogliamo poter essere il fattore coagulante dell’istanza indipendentista perché solo con un percorso coeso, con una grande squadra nel territorio, potremo portare a tutti i Veneti le informazioni che servono, ovvero i Come, i Quando, ed i Perché per affrontare quel Referendum che in un prossimo futuro andremo sicuramente a celebrare.

(Ufficio stampa-“Indipendenza noi Veneto con Zaia”)

Print Friendly

Recent Posts

4 Comments

  1. marco says:

    E via con il referendum… Magari fate firmare anche i meridionali che sono stati invitati da Salvini a Pontida. Ma ci siete o ci fate? Oggi Salvini ha parlato della splendida Roma, degli splendidi cittadini romani. E voi continuate a parlare di referendum. Se Salvini ve lo concede, forse. Ma certo decide lui, non voi.

  2. luigi bandiera says:

    Certo e’ che se non fate rischiate grosso.
    La gente veneta NON NE PUO’ PIU’..!
    Basta italia…!
    italia BASTA..!!

  3. caterina says:

    Complimenti, sei riuscita a togliere la palla a Morosin… Ora vediamo se a te riesce quello che non e’ riuscito a lui…Zaia due anni fa diceva che doveva convincere tutti in consiglio perche’ lui e’ democratico… ma adesso che la cosa parte dall’intero dei suoi, magari a te riesce… ma attenta, non convertirti tu…l’indipendenza vogliamo in duemilionicentomila e passa… non giocare al ribasso senno’ sarai tu a tradirli non piu’ Zaia che ha fatto il suo gioco, da politico navigato qual e’…

  4. Beniamino says:

    stiamo a vedere!! La mia stima è piuttosto scarsa nei confronti della ex giunta del Veneto per molti motivi (suicidi degli imprenditori veneti, invasione islamica INCONTROLLATA, tasse e balzelli senza ritegno…e se non bastasse la GIUNTA ZAIA si è permesse di fottere i Veneti anche sui nostri USI e COSTUMI obbligandoci, ora, a farci un cartellino per la raccolta stagionale di “pisacan”, “bruscandoli”, “carletti”, “asparagi di bosco, ecc. questa è semplicemente una VERGOGNA…non proseguo la lista delle gabelle e oppressioni che la lega della regione Veneto ha imposto ai Veneti e ORA , più che mai proseguirà per questa strada….Le promesse di Zaia sono scritte nero su bianco…sono certo che gli obiettivi promessi, QUELLI IMPORTANTI COME IL REFERENDUM, se fatto verrà in qualche modo anacquato su ORDINE di roma…mi resta una sola speranza…quella che mi sono sbagliato….stiamo a vedere…

Leave a Comment