La Lega calcio vuole mettere fuori il Barcellona se passa l’indipendenza

di BENEDETTA BAIOCCHIBarcellona-Real-Madrid

Di sicuro i catalani non si sono posti il problema nel caso di indipendenza. Ma a sollevare la questione del riolo del Barcellona calcio nel panorama internazionale del pallone è stato il presidente della Lega calcio professionistica (LFP), Javier Tebas. Secondo l’esponente dell’associazione,  Barcellona ed Espanyol “non giocheranno più nella Liga se la Catalogna dovesse ottenere l’indipendenza”. In base al diritto sportivo spagnolo, infatti, attualmente solo Andorra può prendere parte alle competizioni ufficiali spagnole come “Stato non spagnolo”. E quindi?

Tebas ha parlato alla trasmissione ‘Al Primer Toque’ su radio Onda Cero, dichiarazioni riportate dai principali siti sportivi iberici. A questo proposito, il presidente della LFP ha spiegato che per consentire ai club catalani di giocare nella Liga, in caso di indipendenza, ci sarà bisogno di una “modifica” ai regolamenti. E quindi? Tutto qui? Forse gli sponsor vogliono bloccare l’indipendenza perché senza Barcellona il calcio non sarebbe più quello di prima?

E infatti, già si sta pensando ad una soluzione,  una deroga come quella del Monaco in Ligue 1. Ma la Lega calcio lo sa che Madrid non vuole riconoscere il calcio di rigore ai catalani?

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

One Comment

  1. luigi bandiera says:

    Insomma i politici vogliono la dittatura e la alimentano ad ogni occasione.

    Se a loro piace bene, altrimenti NIET, alla Stalin maniera..??

    Altra conferma su quello che scrivo: l’intellighenzia occidentale e’ MALATA.

    Ma scrivo anche che l’occidente’ e’ KOMUNISTA.

    La forma e’ sottile ma c’E’ e ECCOME..!

    E, bandiera rossa ha gia’ TRIONFATO…

    Salam

Leave a Comment