In 10 anni sono morti 62mila negozi. Il caso: stranieri aprono e chiudono senza pagare imposte

negozi sfitti

In 10 anni circa 62mila negozi in meno (-10,9%), 39mila bar-ristoranti-hotel in più e una grande crescita delle imprese commerciali registrate da titolari stranieri (+26,2%) a fronte di un calo del 3,6% di quelli italiani. È la fotografia del commercio in Italia dal 2008 a oggi scattata dal Centro studi di Confcommercio.
Per quanto riguarda il boom degli stranieri, ha spiegato Mariano Bella, la spiegazione sta da una parte nella “scarsa voglia degli italiani di operare in questo settore” e dall’altra anche in “qualche forma di concorrenza sleale da parte degli stranieri che, a volte, aprono e chiudono ed è in quei casi molto più difficile recuperare le imposte”.Dal 2008 a oggi i negozi nei centri storici delle principali città italiane sono diminuiti dell’11,9%, mentre sono cresciuti il commercio ambulante (+8,7%) e, soprattutto, alberghi, ristoranti e bar (+17%).

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

Leave a Comment