Imu e Tasi, chi guadagna e chi no

casadi REDAZIONE – Via l’Imu e via la Tasi. A conti fatti, chi risparmierà? Secondo la Cgia di Mestre,  “se la comparazione viene effettuata prendendo in esame il risparmio fiscale in termini assoluti non c’è alcun dubbio: ad avvantaggiarsene maggiormente saranno i proprietari di ville, castelli e abitazioni di lusso”. Secondo il coordinatore dell’Ufficio studi della CGIA Paolo Zabeo, per i proprietari delle abitazioni di categoria A2 (tipo civile) il risparmio sarà in media di 227 euro all’anno, per quelle A3 (tipo economico) di 120 euro, mentre i possessori di una abitazione di tipo signorile o di una villa beneficeranno di un “regalo” attorno ai 1.830 euro. I proprietari di castelli, infine, potranno usufruire di un risparmio che dovrebbe sfiorare i 2.280 euro (vedi Tab. 1).

Ma se però il raffronto è parametrato al reddito disponibile, “la situazione, rispetto alla precedente, si capovolge: sono le famiglie meno abbienti che beneficeranno dei risparmi più importanti”. Ed ecco le tabelle che argomentano i calcoli della Cgia.
tab1tab2

 

 

 

 

 

 

Print Friendly

Articoli Recenti

Lascia un Commento