ICI E CHIESA, PASSA L’EMENDAMENTO DEL GOVERNO

di REDAZIONE

Alla fine, è arrivato l’emendamento di cui si parlava da giorni e richiesto a gran voce dagli italiani.

L’emendamento al decreto sulle liberalizzazioni, approvato nel Consiglio dei ministri di oggi, prevede “l’abrogazione immediata delle norme che prevedono l’esenzione per immobili dove l’attività non commerciale non sia esclusiva, ma solo prevalente”. È quanto si legge in una nota diffusa da palazzo Chigi. Resta “l’esenzione per gli immobili nei quali si svolge in modo esclusivo un’attività non commerciale”. Questa la precisazione nel comunicato del governo che annuncia l’emendamento per l’applicazione dell’Ici/Imu sugli immobili degli enti non commerciali e dunque anche della Chiesa.

Nonostante le polemiche sollevatesi dopo la dichiarazioni del presidente Napolitano di ieri, secondo il quale bisogna evitare di inserire emendamenti fuori tema nelle leggi, il presidente del senato Schifani, a proposito di quello dell’Ici/Imu per la Chiesa ha dichiarato: “Apprezziamo la scelta del governo – ha detto Schifani – di presentare un emendamento su questo mentre è ancora in corso l’esame del testo in Commissione. Abbiamo verificato la compatibilità del testo e lo abbiamo ritenuto ammissibile”.

 

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

Leave a Comment