Immigrati: sbarchi fuori controllo. Mare nostrum: ennesimo fallimento italico

di GIORGIO CALABRESI

Emergenza sbarchi e immigrazione, siamo daccapo. E la situazione appare completamente fuori da ogni controllo, come ammette qualche prefetto isolano. Oltre ottocento li hanno salvati alla vigilia di Pasqua mentre erano alla deriva sue due barconi che rischiavano di affondare; altri 321 li ha raccolti nel corso della notte di Pasquetta l’ammiraglia della flotta italiana nel canale di Sicilia, nave San Giorgio: con il mare calmo sono ripresi i viaggi della speranza verso l’Italia, portando a quasi 1.200 i migranti sbarcati nelle ultime 24 ore sulle coste siciliane. Numeri che stanno mettendo ancora una volta in crisi i centri di accoglienza siciliani e che hanno spinto nuovamente la Lega, e parte di Forza Italia, ad attaccare il governo e la missione Mare Nostrum: quell’operazione finisce per «finanziare gli scafisti e l’invasione delle nostre coste» e, dunque, va «sospesa immediatamente» dice il segretario del Carroccio Matteo Salvini che annuncia una visita in Sicilia entro dieci giorni. Un’operazione, aggiunge il segretario leghista, che costa 300mila euro al giorno ai contribuenti.

Il primo allarme è scattato nel pomeriggio di sabato, quando un aereo Atlantic della Marina ha avvistato due barconi carichi di migranti. Sul posto, ad una settantina di miglia a sud di Lampedusa, si sono dirette nave Espero e nave Cassiopea oltre al mercantile ‘Red Seà, dirottato nella zona dei soccorsi. Al termine delle operazioni, sono stati trasferiti sulle navi della Marina e sul mercantile 818 persone, tra le quali 125 donne e 13 bambini. Tutti i migranti sono sbarcati a Pozzallo e trasportati nei Centri d’accoglienza siciliani ma oltre trecento sono fuggiti appena hanno messo piede nell’ex centro di sperimentazione agricola San Pietro, tra Comiso e Ragusa. Eritrei, in maggioranza, che hanno seguito lo stesso percorso fatto da centinaia di migranti arrivati nelle settimane scorse, scappati appena ne hanno avuto l’occasione. Chi non è fuggito è stato trasferito a Mineo, dove ci sono già 4mila richiedenti asilo, a Trapani, Siracusa e nel Centro d’accoglienza di Pozzallo, un capannone industriale con le finestre oscurate dove, a fronte di una capienza di 180 posti, ci sono attualmente circa 300 persone.

Il secondo salvataggio è avvenuto la notte successiva: nave San Giorgio ha intercettato un barcone che era stato avvistato dall’elicottero della Marina a 50 miglia a sud di Lampedusa, e ha preso a bordo 321 migranti, tra cui 62 donne e 5 bambini. Una volta concluse le operazioni, nave San Giorgio ha fatto rotta per il porto di Augusta dove arriverà domani mattina.

E proprio le ultime operazioni di salvataggio hanno scatenato la Lega, già in piena campagna elettorale in vista delle prossime europee. Al segretario hanno infatti dato manforte sia l’ex ministro dell’Interno Roberto Maroni, «Mare Nostrum è un irresistibile richiamo per i clandestini», ha detto, sia il presidente del Veneto Luca Zaia. L’operazione «è un fallimento per tutti: per i profughi, trattati come carne da macello, per il governo italiano, che ha di fatto messo a disposizione lo strumento ideale per permettere a questi criminali di organizzare al meglio i loro sporchi traffici e per un’Europa sempre sorda e lontana». Alla Lega arriva l’appoggio di Forza Italia, con Gasparri che chiede di «bloccare subito un’operazione demenziale» in cui l’Italia è «di fatto complice dei mercanti di morte». «Siamo ormai alla farsa – aggiunge – con la segnalazione delle partenze da parte degli scafisti stessi che fa scattare l’intervento delle navi italiane che portano da noi quantità sterminate di clandestini». Il suo collega di partito Riccardo Mazzoni chiede invece che la modifica del trattato di Dublino sia tra le «priorità» del semestre di presidenza italiana dell’Unione europea. In difesa del governo e del ministro Alfano si schiera il Ncd, che parla di «becera propaganda» e «assenza di responsabilità» da parte della Lega. Il leader dell’Udc Casini invita invece a tenere Mare Nostrum fuori dalla campagna elettorale e chiede che il parlamento faccia un «check-up sull’esito» di questi primi 6 mesi di missione.

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

31 Comments

  1. ilpadano says:

    fuori dalle balle stranieri e loro amici italiani

  2. Castagno 12 says:

    Il titolo dell’articolo poteva anche essere questo:

    “MARE GLOBALE: ENNESIMO SUCCESSO PER IL PROGETTO MONDIALISTA ASSECONDATO DAI MAGGIORDOMI ITALICI, VOTATI O IMPOSTI NON FA DIFFERENZA”.

  3. carla 40 says:

    Nessuno ti obbliga a perdere tempo, con me o con altri. Sei salito in cattedra e ritieni di poter dare lezioni a chi fa considerazioni che non condividi, solo perchè non ne capisci il senso. Datti una calmata, chi credi di essere? Chiudo qui, sono una persona educata.

    • Castagno 12 says:

      Non sono salito in cattedra.
      Mi limito a registrare realtà che non possono essere contestate.
      Tu stessa non puoi negare di aver indicato (inutilmente) solo Vendola e Pisapia.

      Quindi i sognatori che pensano che la realtà corrisponda ai loro desiderata e al loro tifo, scrivono e suggeriscono cose sbagliate, non tollerano spiegazioni e critiche.
      Tutto qui.

      Comunque a tanto scrivere non corrispondono i fatti.
      Ciò significa che gli italiani, esauriti i loro inutili sfoghi (non informano e non forniscono suggerimenti utili) non fanno azioni che possano contrastare chi ci arreca danno.

      E restiamo IN CADUTA LIBERA !

  4. Castagno 12 says:

    Rispondo a CARLA 40 – 22.4.2014 at 8:09 pm.

    Hai proprio voglia di far perdere del tempo.

    La mia replica era chiarissima e non c’era niente di difficile da capire.

    Nel tuo commento, riguardo alle presenze di stranieri avevi incolpato SOLO degli esponenti di sinistra, quindi non sei stata imparziale.
    La tua denuncia non rispondeva alla realtà.
    L’invasione da noi è in atto da tanti anni e prima di Pisapia abbiamo tollerato sindaci di altro schieramento.

    Non riconosci che, nei fatti, erano e sono tutti schierati a favore della Globalizzazione che ci vede sottomessi.

    Non serve sapere da che parte stai, per quale partito fai il tifo, se voti o non voti.

    Sta di fatto che tu hai postato UN COMMENTO SCORRETTO, di parte e di nessuna utilità.

    I milanesi che, nell’attuale contesto, votano, approvano ANCHE l’invasione:
    Quindi non sono da considerare “MILANESI DOC” !

  5. Castagno 12 says:

    Rispondo ad ALBERT NEXTEIN – 22.4.2014 at 8:35 pm.

    La tua risposta ti qualifica: il limite non può essere semplice (evviva la scuola del dopo ’68) e “tanti quanti ne sono richiesti” è un problema che non dovrebbe esistere perchè ci sono i disoccupati italiani.

    Sono i licenziati e quelli che rifiutano i lavori sgradevoli perchè sottopagati.

    Se non avessimo l’idrovora rappresentata dalla “Emissione di Valuta a Debito” ci sarebbero i soldi per garantire dei compensi adeguati agli italiani.

    Anni fa in italia avevano chiuso delle scuole di infermieri per provocare l’arrivo di quelli stranieri.
    E infermieri professionisti italiani avevano studiato la lingua dei Paesi del Nord Europa e si erano poi trasferiti per avere compensi alti.

    Neppure vi viene il sospetto che parlate a vuoto, in assenza di informazioni valide e di logica.

    Con voi L’INDIPENDENZA può attendere !

  6. carla 40 says:

    Castagno 12, sarà un mio limite ma la tua replica proprio non la capisco. “Siete tutti dentro…”. Tutti chi? Che ne sai da che parte sto, se voto o non voto? Se Pisapia è sindaco è perchè ANCHE i milanesi doc lo hanno votato, magari per far dispetto alla Moratti antipatica… Dalla padella nella brace. E quanto a Berlusconi…o signur, lasuma perd che solo a nominarlo mi viene il mal di mare. P.S. Però quel termine, “disgustoso”, lo potevi anche evitare.

  7. egenna says:

    IN-FAME AL-FANO,tutto sto casino solo per avere il voto dei popolari europei,un CRI-MI-NALE che se tutto va bene ci porterà un sacco di malattie in italia,altro che non c’è nessun pericolo.
    Se è vero come mai la Svizzera sta pensando di chiudere le frontiere.

  8. Castagno 12 says:

    Replico a CARLA 40 – 22.4.14 at 8:56 am.

    Per favore, piantatela con questo sistematico e disgustoso rimbalzo di accuse: siete TUTTI dentro, destra, centro e sinistra.

    ” …… i milanesi (ma quali milanesi, i residenti a Milano) che hanno applaudito Vendola e votato Pisapia …. “.

    Berlusconi (mondialista DOC) hanni fa fece installare sulla riviera adriatica dei ripetitori TV per stimolare gli arrivi delle popolazioni dirimpettaie (albanesi e slavi).
    Berlusconi più volte dichiarò alla TV italiana che gli stranieri intenzionati a migliorare la loro condizione economica avevano il diritto di venire in italia che avrebbe poi dovuto fornire loro casa e lavoro.

    I nostri impresentabili, mantenuti nel lusso per gestire il disastro, da lungo tempo SONO I MAGGIORDOMI del Sistema Globale.

    LA VERGOGNA nostrana è rappresentata dal popolo che continua a votarli.

    Ora la coppia Salvini / Berlusconi, insiste su problemi elettorali (invasione, Ue ed €uro) e promette di affrontarli e di risolverli al Parlamento europeo = Istituzione priva di POTERE DECISIONALE.

    Quindi altra BUFALA di una coppia dannosa per il popolo supertassato, fondamentale invece per i mantenuti.

    NON votare per le europee significa NON APPROVARE il Governo Mondiale e DENUNCIARE IL RIFIUTO dell’Ue e dell’€uro.

    • Veritas says:

      Non andare a votare è sempre e comunque sbagliato.

      • Castagno 12 says:

        Quindi sarebbe giusto sostenere ed approvare il Governo Mondiale che ci ha imposto questa situazione ?

        Il popolo italiano ha sempre avuto una percentuale di votanti intorno all’85%: ringraziamo questi illuminati bimbi che hanno sempre abboccato al perfido giochino delle elezioni (una finta democrazia) che hanno sortito l’attuale disastro senza fine.

        Stiamo affondando perchè i mantenti votano per il loro protettore e gli altri fanno il tifo per il partito che a loro piace tanto.

        Tu ignori la logica, il rapporto fra le varie perniciose realtà e le conseguenze che ne derivano.
        Non ti sei ancora accorto di tutto questo.

  9. luigi bandiera says:

    Quando si sparava piombo contro gli austriaci era campagna elettorale..??

    Oggi si sparano parole, per fortuna, contro gli invasori ed e’ campagna elettorale..??

    Ma quando smetterete di ragionare come gli itagliani..??

    UN’INVASIONE E’ UN’INVASIONE E BISOGNA DARE L’ALLARME..!!!

    Ma quelli che patrioti del trokolore non sono, gridano BISOGNA SALVARLI cosi’ fanno prima ad invaderci. Questa che campagna e’ elettorale o di TRADIMENTO..??

    La follia, malattia contaggiosa nello stivalon di merrrrddd, fa di questi scherzi.

    Ci tocchera’ scappare tra non molto verso una qualsiasi galassia.

    PSM

    • Veritas says:

      Questa è un’invasione guidata dagli attuali padroni del vapore insieme ai loro amici poltronari di centro e con la partecipazione straordinaria di quelli che ora chiamano “antagonisti ” ma che tutti sappiamo da dove
      vengono.
      Ci sono inoltre centinaia di scribacchini che non meritano il nome di giornalisti che aiutano i politicanti di cui sopra.
      Uno solo di questi che merita quel nome ha osato scrivere la VERITA’ : e cioè che tutto questo approvvigionamento di migranti ha lo scopo di procurarsi dei voti per rimanere al potere il più a lungo possibile.
      Non farò qui il suo nome perché potrei danneggiarlo, visto come vanno le cose.
      Ormai è certo che siamo in un regime dove certi finti poveri possiedono il più alto grattacielo d’Italia…….. possiedono il piu’ alto g

  10. Albert Nextein says:

    Li volevano i managerini arabi, pakistani, extracomunitari, in nome della globalizzazione ?
    Eccoli, ce ne mandano a milioni.
    Qualcuno, va bene.
    Troppi, non va bene.

    • Castagno 12 says:

      Lei ha scritto: “Qualcuno va bene …. ”

      Per cortesia, secondo il suo “sapere”, quanti ne andrebbero bene ?

      E sulle loro potenzialità riproduttive metterebbe Lei un limite ?

      Prima di liberare al vento la sua inutile proposta, dovrebbe informarsi sui dati riguardanti, per bell’italia, la densita di popolazione e la sopportabilità del territorio.

      Risulta evidente che Lei non ha ancora capito che ANCHE per l’invasione che ci sta distruggendo, il Governo Mondiale ha già deciso da anni e i nostri impresentabili (votati allegramene dal popolo) si sono adeguati ed eseguono.

  11. Franco says:

    Concordo pienamente con Nick.

  12. Comitato Ultimi veri Venexiani says:

    Nel caso il Veneto possa riconsiderarsi Nazione, cosa saggia e giusta sarebbe trasformare i flussi immigratori da un costo per la comunità in opportunità economica (quanto meno non essere un’aggravio finanziario). Un piano economico che preveda di concedere loro lavoro e quindi sopravvivere senza essere nel contempo schiavi del lavoro nero o sfruttati dalla malavita. Si tratterebbe di creare delle unità produttive dedicate esclusivamente a soggetti immigrati a condizioni contrattuali extra comunitarie (concorrenziali al mercato UE), la cui produzione verrebbe esportata esclusivamente in aree di mercato extraeuropee. In buona sostanza i ricavi aziendali sarebbero distribuiti in salari (costi contributivi compresi). Ovviamente però questi immigrati dovrebbero sottostare rigidamente alle nostre regole compreso giuramento alla bandiera Marciana e partecipare obbligatoriamente a corsi di Lingua e Tradizioni Venete e di comportamento civile.

  13. lory says:

    non solo i sinistri vogliono i clandestini ma anche i preti e
    anche i sfruttatori economici,ma alla fine della fiera la colpa e del popolino che crede tutte le scemenze propinate dai soliti politicanti,giornalisti delle balle.

  14. Dan says:

    Ogni ora che passa diventa sempre più urgente l’avvio di un’azione popolare

  15. nick says:

    Gli africani servono alla mafia come manovalanza, alla Caritas per farci un po’ di soldini, e ai politici di sinistra che sperano nel loro voto.
    Il bello che tutti i giorni ci vengono propinate notizie su aziende che chiudono, famiglie senza lavoro, nuove povertà ecc.
    Sperano di risolvere questi problemi con l’immigrazione selvaggia?
    Purtroppo mafia, Vaticano e politica (sostenuti dalla magistratura “democratica”) sono i veri poteri forti, e per noi sudditi non c’è niente da fare.

    • Pedante says:

      Questo però non basta per spiegare perché un simile fenomeno si veda in tutti i paesi occidentali senza eccezione, e non nel resto del mondo.

    • Pedante says:

      Il problema sono precisamente i popoli europei autoctoni, devono diventare una minoranza innocua nei loro paesi affinché non si formino forze reazionarie. L’immigrazione selvaggia serve a questo fine.

  16. carla 40 says:

    Da lombarda mi dispiace dirlo, non solo da Napolitano e dal Papa ma un accampamento lo si potrebbe allestire pure in piazza del Duomo a Milano, dove non molto tempo fa è stata tollerata la preghiera degli islamici. Penso che l’Arcivescovo Scola non avrebbe da ridire, visto che considera gli “immigrati” il “futuro”… Sarebbero pure soddisfatti i milanesi che hanno applaudito Vendola e votato Pisapia…o no?

  17. Lorenz says:

    Il governo del democristo letta con l’appoggio anche dell’attuale burattino e dei grullini ha decretato in quattro e quatr’otto l’operazione che prevede l’utilizzo della marina militare per agevolare le operazioni di sbarco degli immigrati. In pratica hanno istituito un servizio di traghetto gratuito per portarci in casa queste orde di extracomunitari che si dichiarano tutti provenienti da zone di guerra.
    I politicanti italici si giustificano dicendo che è l’Europa che ci impone di accoglierli. Credo sia una gran balla, la Spagna che è molto più vicino all’Africa, sta attuando una politica molto più restrittiva e seria. E’ ormai in atto da molto tempo una grave distorsione delle regole democratiche: gruppi di nominati al potere decidono contro la volontà della maggioranza degli italiani!

  18. Mi li portaria tuti a Roma a caxa de Napolitan e de Papa Françesco!
    Faria n’acanpamento en Piàsa Montecitorio e del Vatican.

Leave a Comment