Immigrati, i nuovi padroni del commercio

di REDAZIONEnegozi chiusi

Il 40% delle imprese individuali artigiane registrate in Italia che confezionano articoli di abbigliamento ha uno straniero alla sua guida, una su tre è cinese. Idem per il 33,2% dei titolari di attività di fabbricazione di articoli in pelle e proviene dall’estero un imprenditore su 10 nel settore dei metalli. L’analisi effettuata da Unioncamere e InfoCamere, elaborati dai dati in possesso dalle Camere di commercio, conferma la progressiva scalata straniera al settore artigiano che peraltro ha subito una moria importante di imprese, almeno  76mila tra il settembre del 2011 e il settembre del 2014. Ma non è così per gli stranieri, che hanno capitali da investire per reggere il mercato e crescere di almeno 7.400 unità.

Infatti le attività in mano a stranieri erano   177.126 a fine settembre 2014, di cui 167.851 come ditte individuali, per arrivare  al 12,8% del totale del comparto (nel quale operano complessivamente 1.388.938 unità), aumentando dell’1,2% la loro penetrazione nel settore. D’altra parte basta farsi un giro anche solo tra le bancarelle dei mercati….

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

2 Comments

  1. luigi bandiera says:

    Solo del commercio..???

    Mirate questa (non so quale dei due funzionera’):

    [url=http://postimage.org/][img]http://s6.postimg.org/xl2bgxolt/minoranze.jpg[/img][/url]

    [url=http://postimage.org/index.php?lang=italian]hostare immagini[/url]

Leave a Comment