Il Quirinale costa 228 milioni e risparmia l’1,4% sul 2009. Caspita!

di TONTOLO

Attenti, attenzione, amici miei, il Quirinale risparmia l’1,4% rispetto al 2009: ha fatto una grande spending review, sì proprio grande. E’ infatti di 228 milioni la dotazione annuale per il Quirinale secondo il bilancio previsionale 2013, messo online sul sito del Colle. Una cifra che si conferma in linea con quella degli anni 2010, 2011 e 2012 gia’ in calo di 3.217.000 euro rispetto al 2009 nonostante il peso dell’inflazione. E per la prima volta l’intero documento di bilancio dell’ultimo anno del settennato di Giorgio Napolitano e’ stato messo completamente in rete. Secondo il bilancio previsionale 2013 risultano in discesa le spese per il personale a fronte di un aumento per quelle pensionistiche. La spesa per il personale in servizio ammonta a circa 131 milioni di euro, in calo di 1,8 milioni di euro rispetto all’iniziale bilancio di previsione per il 2012. Dall’altro lato la spesa pensionistica, che ammonta a circa 90,4 milioni di euro, registra un aumento di 2,2 milioni rispetto al 2012 a causa del progressivo incremento del numero dei trattamenti di quiescenza. Nonostante un leggero aumento della spesa pensionistica si sottolinea, comunque, che le uscite ”sono sostanzialmente in linea con i costi delle analoghe amministrazioni di altri Paesi”. Non e’ possibile, puntualizza tra l’altro il Quirinale, fare una comparazione con capi di Stato e, in particolare, monarchi. Ci sono differenze, si sottolinea ”particolarmente evidenti quando il confronto viene fatto con istituzioni titolari di poteri prevalentemente formali” e ancora ”con riferimento alle forme di Stato monarchico non e’ agevole quantificare i criteri di ripartizione dei costi di funzionamento degli apparati delle Case reali, che gravano solo in parte su una dotazione specifica (appannaggio, civil list), mentre per la parte restante sono assunti direttamente a carico del bilancio dello Stato o sono fronteggiati con i proventi del patrimonio della Corona”.E vabbè, dal Colle sanno che la gente è incazzata e cercano di giustificare, ma non giustificano un bel nulla.

Tra le voci piu’ costose del bilancio del Quirinale quella relativa alla tenuta di Castelporziano per la quale, per altro, c’e’ uno specifico contributo del ministero dell’Ambiente di mezzo milione di euro. Nonostante la riserva abbia delle entrate (come i quasi 50mila euro derivanti dalla ‘vendita di esemplari di fauna selvatica della tenuta’) il suo mantenimento risulta piuttosto oneroso se si pensa che la sola gestione forestale e faunistica comporta una spesa di 120mila euro. Spulciando piu’ in generale tra le spese del Quirinale, risulta che il Colle paga ben 10 milioni di euro di tasse, di cui 9 milioni e mezzo di Irap e 630mila euro di altre imposte. Acqua, luce, gas e tv costano al Quirinale piu’ di 3 milioni di euro. Mamma mia: diligente il Quirinale, paga l’Irap con i soldi nostri…

Infine superano i due milioni e mezzo (2.620.828) le spese della voce ‘consiglieri e consulenti del Presidente della Repubblica’. Eccerto, non bastano i troppo pochi dipendenti…

Ma ‘nde in mona…

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

9 Comments

  1. Roberto Porcù says:

    Questa Italia è marcia dentro e da essa non c’è da aspettarsi nulla.
    In matematica, per dimostrare alcune tesi si ragiona talvolta per assurdo.
    Immaginiamo ora per assurdo che il sig. Napolitano (che non risquote le mie simpatie) affermasse di rinunciare alla tenuta di Castelporziano della quale suppongo poi non gli interessi un gran ché. Cosa cambierebbe ? Essa entrerebbe tra i beni del ministero della agricoltura, dell’ambiente o ché altro, ma poi non cambierebbe nulla. Forse ci sarebbero dei maggiori costi per il trasferimento burocratico del personale e l’adeguamento delle retribuzioni: quelle in meno verrebbero aumentate e quelle in più non potrebbero essere diminuite.
    Serve una dittatura molto cattiva per mettere tutti in riga, non come il re travicello Monti che ha messo in riga i villani del contado senza far sentire la frusta alla associazione a delinquere politico-burocratica nel castello. Preghiamo tutti Zeus che si dia una mossa.

  2. Ferruccio says:

    Speriamo che Beppe Grillo dia le coordinate esatte anche per il palazzo presidenziale occupato da UGUAGLIONE

  3. paolo marra says:

    IO DICO CHE E’ ORA DI SCRIVERE UNA NUOVA PAGINA NELLA STORIA ITALIANA: NORD, CENTRO, SUD TUTTI UNITI DOBBIAMO CONDANNARE TUTTA LA NOSTRA CLASSE POLITICA IN QUANTO TOTALMENTE INCAPACE NE DI AMMINISTRARE IL DENARO PUBBLICO, NE DI CREARE BENESSERE PER L’INTERA POPOLAZIONE; E UN BUON INIZIO PER FARE QUESTO E’ VOTARE PER LA PRIMA VOLTA NELLA STORIA ITALIANA, L’UNICO MOVIMENTO CHE RAPPRESENTA NOI CITTADINI ITALIANI: IL MOVIMENTO 5 STELLE. LA POLITICA CONTINUA A PRENDERSI GIOCO DEGLI ITALIANI; E’ IL MOMENTO DI INIZIARE NOI POPOLO ITALIANO A PRENDERCI GIOCO DEI NOSTRI POLITICI FALLITI !!!

    • Dan says:

      Io voglio veramente sperare che se il movimento vince queste elezioni, che faccia veramente quanto ha promesso, senza ritardi, senza parole a vuoto, senza perdere ulteriore tempo.

      Se non dovesse succedere, se peggio ancora il M5S si trasforma in un altra lega, temo fortemente per quello che seguirà dopo.

      Siamo veramente a tanto così da un ritorno in forze di terrorismo e nazi fascismo. Lo si dica chiaro e tondo: è questo il traguardo al quale si sta puntando o è solo un rischio gestibile ?

      Prima c’era in tv una bellissima pubblicità progresso che invitava tutti ad uscire di casa a fare tanta ginnastica: tra un anno o due saremo di nuovo in piazza a fare i saggi ginnici e disegnare le svastiche umane con le torce di notte ?

  4. Luigi says:

    Potreste inserire le fonti utilizzate?

  5. Unione Cisalpina says:

    i kosti di tutta la famiglia reale inglese x tutti i suoi servizi, mondani inklusi, ke attengono al suo mestiere e karika, kosta agli inglesi € 55. MILIONI anno

    http://www.repubblica.it/online/esteri/granbre/costi/costi.html

    il magnaccia presidente italiano facente funzione del monarka destituito, poveraccio, si straccia le vesti e si dikiara altamente morale xkè ha risparmiato 3.milioni di €uro sui 228 MILIONI ke sperpera in un disservizio al popolo, stomakevole

    xò cialtroni assai sono i giornalisti di stato, ke nei loro TiGGGGi dem merda nazionale non fan menzione nè paragoni kon le altre presidenze e kase reali europee passando un msg mistifikatore di moralità e verità, s’una notizia skandalosa di vergogna istituzionale senza pari …

    Eskrementi kopiosi al Buffone di Korte e suoi sguatteri lekkakulo, levantini e non …

  6. drago says:

    E’ giusto, avere tutte queste spese, Il Presidente Napolitano stà a Roma mica in Padania…
    Roma e Roma ed è la capitale e voi padani dovete contribuire lavorando a sostenere con i vostri soldi e le vostre tasse le spese della Nazione..e di Roma..
    Del resto non potete lamentarvi Lega e Pdl stanno a braccetto,insieme ai fratellini d’italia ,alla destra di Storace, a noi sud ecc.ecc.E’ una accozzaglia di boiardi di stato,e di scaldapoltrone, e di mangiapane a tradimento..
    Se nun volete mantenere le spese del Quirinale dovete diventare indipendenti, fare una rivoluzione una secessione,vera, ed un vero federalismo no le chiacchiere da bar? di Bossi e Calderoli??
    Avete candidato ancora quegl’incapaci cantastorie , siete diventati peggio dei vecchi democristiani
    perciò dove cazzo volete andare???
    Siete perdenti di nascita con questi politici che da 18 anni vi stanno prendendo per il culo, perciò fatevene una ragione e pagate senza fiatare..

Reply to paolo marra Cancel Reply