Il progetto del Senatur: tornare al voto alle Europee 2014

di ALTRE FONTI

Una nuova Lega guidata da Umberto Bossi per le elezioni europee? Il presunto progetto “scissionista” del Senatur torna a far parlare di sé: è il quotidiano online lettera43 a rilanciare l’ipotesi di una nuova formazione politica.

A partire dalle frasi sibilline dello stesso Bossi: «Ho un progetto in testa, la Lega ritornerà – ha rivelato nei giorni scorsi – alle prossime elezioni avrete una sorpresa che vi lascerà di stucco».

Sfumata, almeno per ora, la possibilità di un congresso federale in cui sfidare il suo successore Roberto Maroni, e considerando la marginalità a cui sono stati ormai relegati i fedelissimi “bossiani” all’interno del partito, riprenderebbe quota, per Umberto Bossi, l’idea di radunare le “truppe” dell’ex cerchio magico per lanciare in orbita un nuovo soggetto politico che riporti al centro il tema dell’indipendenza della Padania (che al Senatur continua a piacere di più dello slogan maroniano “Prima il Nord”).

L’obiettivo potrebbero essere le elezioni europee del prossimo anno, consapevoli dell’opportunità di pesarsi politicamente in una tornata proporzionale che non sarà “inquinata” dal cosiddetto “voto utile”, che dall’epoca del Porcellum uccide ogni velleità di promuovere nuovi soggetti politici.

Al progetto starebbero lavorando i fedelissimi di Umberto Bossi: dal senatore Giuseppe Leoni all’ex capogruppo a Montecitorio Marco Reguzzoni, ma anche l’ex assessore lombardo Monica Rizzi. Primo passo sarebbe quello di recuperare alla causa tutti i fuoriusciti dell’ultimo periodo (consiglieri regionali toscani e veneti, parlamentari non ricandidati o espulsi, gli ex dirigenti emiliani, ecc.) ma anche i “bossiani” emarginati dal nuovo corso maroniano e i delusi dalla nuova gestione.

«L’importante è riuscire ad avere una base elettorale per poi allargarsi» ha spiegato a Marianna Venturini di Lettera43.it uno degli uomini che sta lavorando al progetto. «Nel centrodestra dopo Berlusconi sarà tutto possibile».

da: www.laprovinciadivarese.it

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

4 Comments

  1. Miki says:

    Bè se recuperasse anche persone del calibro di Gremmo non sarebbe male: non un partito Lombardo allargato, come è la Lega 0.2 ma una vera federazione di Nazioni (dal Friul all’Umbria) estremamente autonome nella gestione interna però davvero coese nelle battaglie comuni (penso ad uno sciopero fiscale o a qualsiasi rivendicazione nei confronti dell’italia).

    Oppure può aspettare il congresso: nel 2048 Maroni ha detto che sicuramente verrà eletto il nuovo segretario

  2. Veritas says:

    Papa Ratzinger si è ritirato; data l’età avanzata non era piu’ in grado di affrontare quei gravi problemi che soffocavano il Vaticano; Grande Uomo!
    Bossi non è piu’ in grado, data la sua invalidità, di fare campagne ellettorali e la vita intensa del leader, Dunque o si ritira o resta come presidente onorario.
    Non faccia il piccolo uomo!
    I leghisti doc, quelli duri e puri, quelli che contano per i voti, non lo perdoneranno mai e, se lo accettano come presidente, non lo vorranno piu’ segretario.
    I cosiddetti “cerchisti” non sono certo amati dalla stragrande maggioranza dei leghisti che si son resi conto di quanto tali persone li tenessero lontani dal loro capo e di come influissero negativamente su di lui, e, con rare eccezioni, lo facessero nel loro personale interesse..

  3. gigi ragagnin says:

    indifferente !

Leave a Comment