Il possibile scambio “Italicum – Revisione costituzionale”

PARTITI

di DANIELE VITTORIO COMERO – ….esiste una via alternativa, dove non ci sarebbero ne vinti ne vincitori. La base è quella di uno scambio politico alla pari, che farebbe bene all’Italia, impegnandosi subito in una riforma elettorale seria, senza i trucchi e gli inganni dell’Italicum (c’è sempre la proposta Galli-Comero, scritta con Giorgio Galli, se non si sa che pesci pigliare).
In cambio Renzi potrebbe chiedere a tutte le forze politiche di appoggiare uno “spacchettamento” del quesito referendario, come proposto dai radicali, per tentare di salvare il salvabile dopo due anni di discussioni sulla nuova costituzione. Ci sono certamente alcuni grossi ostacoli giuridici da superare sul piano politico in Parlamento, per il bene dell’Italia. L’obiettivo finale è quello di avere finalmente una buona legge elettorale, rispettosa della sovranità popolare ( senza dimenticare l’importante raccomandazione di Gianfranco Miglio, riportata (http://danielevittoriocomero.blogspot.it/p/archivio.html” target=”_blank” rel=”nofollow”>qui) accompagnata da alcuni ritocchi alla Costituzione secondo le indicazioni referendarie che emergeranno.

Solo così si potrebbe andare al voto, nel 2017 o 2018, in modo più sereno e democratico. Articolo completo sul giornale online “Termometro Politico” al link 
http://www.termometropolitico. it/blog/1229316

Print Friendly

Recent Posts

Leave a Comment